UNIVERSITÀ | Vita Buttata ft LUISS

Pubblicato il 5 dic 2019
È arrivato il momento di parlare di università! Di quanto sia importante prendere la scelta giusta e come fare per prenderla.
Io e mia cugina Lavinia affronteremo questo tema molto delicato offrendovi quelle che sono le nostre esperienze e i nostri punti di vista al riguardo. Io vi parlerò del mio fallimento e di poco altro in realtà. Lavinia invece vi parlerà, con un tono di voce superiore alla media, del suo successo come avvocato, e della strada percorsa prima di intraprendere la sua gloriosa carriera .
Ci tengo infine a fare un ringraziamento speciale agli amici della Luiss che ci hanno invitato a parlare di questo importante argomento.

link al sito della Luiss:
www.luiss.it/ammissione/ammissione-triennali-e-ciclo-unico/test-di-ammissione-16-gennaio-2020

__
Per collaborazioni: info@willwoosh.it
+ SEGUIMI ANCHE SU IG: instagram.com/guglielmoscilla/
+ PAGINA FB: facebook.com/willwoosh/
+ TWITTER: twitter.com/guglielmoscilla

Commenti

  • P.S.: LA LUISS SI PRENDE 10000€ ALL'ANNO

  • 10:04 Chi lo stabilisce che è troppo tardi? Gu volere è potere. All'università con me stava un pensionato...

  • Immagina quando la scopi a questa quanto urla

  • 5:29 - 5:37 mood di vita

  • Io vi ammiro...a prescindere da questo video. E ammiro Lavinia e la sua determinazione. Io ho studiato Giurisprudenza laureandomi e abilitandomi per la professione ma sono “allegramente” disoccupato...nonostante io sia alla continua ricerca del mio riscatto. A volte mi chiedo se aver studiato ripaga...

  • c'é un po' di Lavinia in questo botox no scherzo raga Ahahah

  • quest'argomento mi fa abbastanza male, anche se in realtà non riguarda l'argomento in sè, ma qualsiasi scelta nella mia famiglia. Purtroppo ho una famiglia che "comanda"per qualsiasi cosa, io ormai ho accettato il fatto che devo fare quello che dicono loro. Sono abbastanza fragile caratterialmente e spesso ho tanti dubbi su ciò che sto facendo e ci sto male.

  • No vabbè adoro tua cugina mi sono letteralmente morto dalle risate 🤣🤣🤣🤣

  • Per favore tipo di Bologna che tifa il Bolo si riveli perché potrebbe essere la mia amica gemella 😍 #parmamerda #cuorerossoblu #mainagioiaalways

  • Ma esattamente la Laurea in Italia a cosa vi serve ? 🤔

  • avvocata* 😁

  • La scuola dovrebbe orientare i propri studenti. Invece non c'è nessuno sguardo in questo senso. Se non sei fortunato e hai una famiglia che ti sa consigliare (non basta voler bene. Bisogna avere anche occhio per captare le capacità di una persona) e non hai una passione incredibile per qualcosa (che comunque non è detto si allinei alle tue capacità) sbaglierai molto facilmente. È pieno di gente che cambia università.

  • Che avvocato è Lavinia?

  • Ho frequentato 3 facoltà diverse in 3 anni. Al terzo fallimento ho affrontato la mia famiglia spiegandogli che non era il tipo di percorso di studi che volevo fare. Sono riuscita a trasferirmi in un'altra città, a laurearmi in quello che volevo, e oggi vivo del mio lavoro, in un altro paese. Credere nei propri sogni è difficile ma ripaga.

  • da piccola volevo fare il macellaio. Ora sono un'astrofisica. Avevo le idee chiare.

  • laurea triennale e primo anno della magistrale e ancora ho dubbi sull'utilità del mio corso di studi. bene

  • Pensavo di essere l’unica psicopatica ad avere delle mutande da esame, mi sento più normale ora ❤️

  • perche sei vestito da prete?

  • Il ragazzo tifoso del Bologna penso sia la persona più sfigata sul pianeta 🤦‍♂️ Io comunque avrei parlato con presidente di commissione raccontandogli l'episodio, onde evitare che il parmense usasse le offese ricevute, come scusa per vendicarsi in sede d'esame ( cosa che una persona matura non dovrebbe fare a prescindere )

  • "Ho fatto 32 esami con le stesse mutande" Quando l'università è ben organizzata come la mia, ovvero che mette 4 esami in 4 giorni consecutivi, la questione delle mutande diventa più seria 🤣

  • ALERT: COMMENTO CHILOMETRICO -alle medie scopro che studiare musica, cantare e suonare mi piace da paura e sono pure brava, un po' lo sapevo perché già a 4 anni suonavo a orecchio una pianolina giocattolo ma vabè era un gioco, poi vinco anche un concorso di musica ma il conservatorio è lontano 60 km e costa troppo quindi rinuncio anche perché i miei pensano che con la musica non si campa; -mi diplomo al classico perché non ci sono tante altre alternative dove abito; -sono brava a studiare quindi medicina sembra un percorso obbligato (che non mi dispiaceva ma solo per psichiatria, il resto non mi interessava); non supero il test quindi mi iscrivo a biologia perché "non puoi rimanere senza far niente" (mamma) e "tanto biologia e medicina sono simili" (amici); -lascio biologia dopo 2 anni perché non ne potevo più di cellule e reazioni, intanto capisco che vorrei fare psicologia più che psichiatria ma la facoltà più vicina è dall'altro lato della mia regione; -riprovo medicina, convinco i miei a provare pure psicologia e supero entrambi i test quindi arriva il panico: psicologia è a 1000 km, medicina a 60 km...insomma, mannaggia ai soldi devo rimanere vicina e faccio medicina; -bella medicina eh, ma psichiatria è un macello, non è quello che pensavo, io con i pazienti ci voglio parlare per ore e non riempirli di psicofarmaci ma quelli che ci parlano sono gli psicologi quindi capisco che ho sbagliato tutto ma ormai che faccio dopo che ho seguito tutte le lezioni? -no non mi laureo: mollo tutto!!! -cerco un lavoro per potermi pagare psicologia da sola, non lo trovo, rinuncio a studiare ma trovo l'amore e lui è un musicista e con lui faccio musica. Non ci campo (i miei avevano ragione) ma sono felice. E niente, tutto questo per dire che ho passato tantissimi anni all'università e volevo anche tornarci ma alla fine sono tornata alla musica, il punto di partenza che a 13 anni non capivo potesse essere anche il mio punto di arrivo ma è troppo difficile capire la vita in generale figurati se ci riesci a 13 anni!

  • Migliore Vita Buttata di sempre! Siete fenomenali

  • E poi ci sono io.. Che amo gli animali, mi piacerebbe fare l’università ma faccio schifo nelle materie scientifiche

  • Io ho fatto tutti gli esami, anche il test d'ingresso e anche l'esame di stato con la stessa collanina. 😂😂

  • Io non ho nessuna passione, nessun talento, nessuna predisposizione... è davvero difficile per me trovare qualcosa, non so davvero cosa fare.

  • Ho iniziato giurisprudenza due anni fa ma l’ho abbandonata dopo appena due mesi. Sono ancora indecisa su cosa fare della mia vita.... oltre a fare schifo.

  • Ciao Gu. Io sono sempre stata brava a scuola, ma odio studiare. Mi sono laureata in tempo in qualcosa che mi appassionava all'inizio, ma alla fine del primo anno avevo capito che non era per me. Ne ho parlato con i miei genitori, dicendo che volevo mollare e che avevo bisogno di tempo per capire cosa fare (se fare un'altra facoltà o qualcosa di completamente diverso), ma loro non mi hanno ascoltata e mi hanno obbligata a continuare e a finire. Ora ho una laurea che non ho voluto, che non mi interessa e sono più confusa e persa di prima. Non so cosa fare e sono davvero spaventata. Ogni consiglio è ben accetto. Ai genitori mi sento di dire che devono ascoltare i propri figli e uscire dai loro schemi di pensiero o provocheranno ulteriori danni. Grazie

  • La parte del gabbiano... UAHAHAHAH 😂😂😂

  • Ho sempre pensato che sarei diventata un'interprete, tutte le persone laureate nella mia famiglia sono laureati in lingue, tutti i miei cugini sono professori di una qualche lingua. Dopo fior fiori di certificazioni di lingua, dopo cinque anni di liceo linguistico impazzisco e mi iscrivo a medicina. Penso che i miei genitori siano stati gli unici al mondo nel cercare di convincere il proprio figlio a NON diventare medico e che era una follia, che sarei dovuta diventare professoressa come i miei cugini. Ed eccomi qui a tre esami dal prendermi una laurea in medicina. E' importante ascoltare i vostri genitori ma ogni tanto bisogna anche correre il rischio e buttarsi!

  • cosa ne pensate della Luiss? :))

  • MERAVIGLIOSI 🤘😆💜

  • Gu, con tutto il bene che ti voglio, ma se uno fa fatica a pensarci a 19 anni, come fa a saltarci fuori pensandoci alle superiori o anche prima? Se uno non sa cosa vuole dalla vita quando è quasi adulto, figuriamoci quando è ancora un bambino... Per non parlare di chi sa cosa vuole ma non riesce a raggiungerlo per vari motivi...

  • La vita più buttata è la tua

    • Anche quella di chi perde tempo a commentare una cosa che non gli piace non scherza però.

  • Gu fidati che non è mai troppo tardi per iniziare a studiare, anche volendo farlo solo per arricchimento personale. Per quanto riguarda il tema del video sono d'accordo e non sono d'accordo... Nel senso che viviamo in una società e in un paese in cui davvero forse è meglio veicolare la scelta verso un percorso di studi più remunerativo e che consenta più sbocchi dal punto di vista professionale, però boh... Secondo me il fattore passione è comunque importante, se uno è determinato e ha una chiara idea di quello che vorrebbe fare dovrebbe perseguire il suo obiettivo... Perché secondo me è difficile studiarsi per anni una roba che non ci piace e per cui non siamo portati. Nel mio caso io ho studiato giapponese a L'Orientale, poi la vita ha fatto il suo corso e sono finita a fare tutt'altro però non mi pento assolutamente del percorso che ho fatto, gli anni che ho vissuto a L'Orientale sono stati tra i più belli della mia vita e non li dimentico. Mi hanno formata e modellato la mia persona rendendomi quella che sono oggi. È stata davvero una scuola di vita...

  • Anch'io ho sta fissazione per le mutande

  • LAVINIA SEI VITA

  • Primo anno, esame di linguistica, entro, il professore allunga la mano e io... gliela stringo. Voleva il libretto. Io invece volevo MORIRE

  • Bellissima collaborazione

  • Lavinia è bella e anche intelligente Bravi rega!

    • hanno davanti i professionisti del domani e dovrebbero trattarli come persone e non come numeri.

  • Il "rugbisti" alla fine mi ha fatto sputare in polmone, grazie di esistere Lavinia 🤣🤣🤣🤣

    • che pensava stessi solo aggirando l'ostacolo e che avrei fallito lo stesso. Mai scelta fu più giusta. Mi sono laureata in giurisprudenza con il massimo dei voti e quel maledett

  • it.surveymonkey.com/r/etucosanepensi4_ un piccolo aiuto per un gruppo di studenti del Politecnico di Torino, con questo sondaggio potete aiutarci a sviluppare meglio il nostro concept di prodotto! Grazie!

  • Pensavo che il titolo fosse "Università/Vita buttata"

  • Alla Sapienza se avessi chiesto al professore di alzarmi il voto, lui mi avrebbe bocciato.....

    • Spero un giorno di poter prendere la mia seconda laurea in Geologia... Il mio unico amore il quale, a causa delle mie paure ed ansie per il futuro lavorativo, ho scartato a favo

  • appoggiato in tutto) e avrei risparmiato tempo. Sono dell'idea che ognuno nella vita debba fare quello che meglio crede...

  • Io Adoro Lavinia 😍

  • Io ho iniziato lingue e culture straniere dopo aver preso un anno sabbatico dopo il diploma. Non riuscivo a trovare una strada, ho così tante passioni e idee e sono così poco costante di carattere che ogni cosa che faccio mi spaventa, temo che non la porterò mai a termine, che diventerà sempre un peso. Ho fatto 4 mesi di dell'università, poi ho capito che non l'avevo scelta per me stessa. Amavo le materie, ma non le lingue, l'avevo scelta per comodità e per vicinanza alle persone che erano nella mia vita in quel periodo. Dopo un periodo nero di cui non parlerò, ho deciso di fare la rinuncia agli studi e sono partita per il Giappone. Ora vivo a Tokyo, studio giapponese in una scuola di lingua, non so ancora cosa farò se e quando tornerò. Se mi iscriverò a un'università, a un'accademia, o meno... Ho ancora paura, ma sono momentaneamente felice della mia scelta.

    • dottorato a una delle prime 2 università al mondo, mi sento che forse vorrei cambiare carriera, fare tutt'altro...ma come si fa a questo punto? Boh. Non mi pento di aver studia

  • Diversi importanti organi di informazione del Regno Unito, tra cui BBC, The Guardian, Sunday Express e Scotsman, hanno recentemente pubblicato degli articoli o prodotto dei programmi per chiedere alla Cina la fine dell'uccisione di prigionieri di coscienza per i loro organi. Il 26 marzo ha avuto luogo un dibattito intitolato "Estrazione forzata di organi da praticanti vivi in Cina" presso il British House of Parlament, offrendo ai media un tempestivo notiziario per approfondire la questione. Ospitati dal deputato Jim Shannon, presidente del Gruppo parlamentare di tutti i partiti sulla libertà di religione e credo, dodici membri del parlamento di diversi partiti politici hanno aderito alla riunione, esprimendo il loro sdegno e la loro preoccupazione per i crimini sanciti dallo Stato cinese sul prelievo forzato di organi. La BBC Radio 4 ha contribuito a diffondere la notizia nel programma “Yestarday in Parliament”, che è stato trasmesso il giorno seguente.

    • sveglia e mi dice " signorina complimenti merita un 30"😂

  • PIU LAVINIA PER TUTTI 🎉

  • Quando andavo in università, frequentavo la maggior parte di lezioni insieme ad una mia amica, con la quale ho sempre avuto un rapporto molto diretto e familiare. Una delle mie abitudini, era tirarle dei pungni affettuosi, a mò di tiro al sacco.. Testa bassa e pum pum sul braccio. Un giorno eravamo in coda per la registrazione di un voto, e la mia amica quel giorno aveva un maglione verde. Fattostà che ad un certo punto avevo davanti a me una ragazza col maglione verde, e senza pensarci un momento ho iniziato a "prenderla a pugni", leggeri eh, non forti. 1,2,3,4 pum pum.. e continuo imperterrita.. Ad un certo punto guardo alla mia sinistra e la mia amica era seduta al suo banco, e guardava con una faccia sconvolta, indicando la persona davanti a me! Alzo lo sguardo e vedo negli occhi per la prima volta la persona di fronte a me: era praticamente identica alla mia amica, solo che non era lei! Avevo preso a pugni una perfetta sconosciuta. Ovviamente ero super imbarazzata e quel corso ho evitato di frequentarlo xD

  • Io ho studiato psicologia perché era l’unica cosa che mi interessava davvero: i problemi delle persone. Però dopo tanti anni di studio ho capito che ho dei problemi seri nell’apprendimento e mi sono diagnosticata da sola un disturbo dell’apprendimento per cui i miei anni di università sono stati orribili perché ci mettevo il doppio del tempo. Grazie a Dio mi sono laureata a 27 anni e ci ho messo solo 2 anni e mezzo in più. Altrimenti probabilmente sarei entrata in depressione. Ho dato anche l’esame di stato e l’ho passato al primo colpo e per me è stata una grossa soddisfazione. Adesso sono una psicologa

  • Io non ho bisogno di fare l'università hahaha

  • Ciao, ti scrivo storia familiare buffissima: famiglia super tradizionale, il mio trisnonno (notaio) aveva obbligato il figlio (il mio bisnonno) a seguire le sue orme... Il genio però aveva studiato Veterinaria di nascosto, senza dirlo a nessuno. Dopo la laurea avevano organizzato una mega festa e il mio trisnonno, convinto, fa il brindisi, annunciando commosso il figlio maschio che era diventato notaio e lui... In quel momento... Davanti a tutti... "Veramente sono diventato veterinario" 😜😏😱😱😱. La reazione del mio trisnonno, è stata di fuoco... Ha mandato via gli invitati e ha detto al figlio "Tu per me sei morto".

  • Ciao mi chiamo luis

  • Salve Reverendo Willwoosh😂❤

    • che studiavo e laurearmi é stato un parto. Ora studio nel tempo libero comunicazione digitale e digital marketing: lo faccio per passione e non sono mai stata così felice💙

  • sono in quinta liceo e sono più confusa di prima

    • Ho sempre saputo che avrei voluto fare giornalismo/comunicazione. In quinta superiore i professori mi convinsero che sarebbe stata una scelta sbagliata, che sarei stata

  • Ricordo ad un esame all'università che l'assistente mi disse "lei mi sembra ritardata" per una mia risposta ad una domanda a suo avviso sbagliata. Continuò a bocciarmi per ben 5 volte successive e consecutive. Demotivata e convinta fossi davvero stupida, pensai di lasciare. Invece cambiai ateneo e città, contro il parere di tutti e i giudizi della gente che pensava stessi solo aggirando l'ostacolo e che avrei fallito lo stesso. Mai scelta fu più giusta. Mi sono laureata in giurisprudenza con il massimo dei voti e quel maledetto esame lo diedi con 28. Riacquistai fiducia e autostima. Adesso ho completato un master e spero di trovare il mio posto nel mondo. A volte anche i docenti non sanno che hanno davanti i professionisti del domani e dovrebbero trattarli come persone e non come numeri.

  • 8:20 una mia prof. Ci ha confessato che ha passato tutti gli esami mettendo sempre gli stessi pantaloni 😅

  • Il tema per me è traumatico, mi riporta molti brutti ricordi…Per me scegliere un percorso definito a 18-19 anni è troppo presto, soprattutto dato che l'orientamento scolastico è pressoché inesistente (almeno per la mia esperienza). Bisognerebbe fare qualche anno di università in cui provi cose diverse, e poi, dopo averle provate, scegliere "la tua strada" (un po' come negli Stati Uniti dove non devi dichiarare subito la tua major e puoi anche sceglierne due, una principale e una secondaria…).Tua cugina comunque mi mette un'allegria assurda : DD Silvia

  • Spero un giorno di poter prendere la mia seconda laurea in Geologia... Il mio unico amore il quale, a causa delle mie paure ed ansie per il futuro lavorativo, ho scartato a favore della logistica. Chissà, magari quando mio figlio sarà più grande farò questo enorme passo. Ps: sono comunque disoccupata 😅😅

  • "Sei forse un......" Sospetto che la parola non detta da Lavinia è RUGBYSTA. 😂