SEI considerazioni sulla questione Facebook e Casapound

Pubblicato il 10 set 2019
SUPPORTA LO SHOW! - www.breakingitaly.club
H E Y A - heyastore.com
----REFERRALS:
CASE - amzn.to/2PwtLX4
DISSIPATORE - amzn.to/2QHvNIw
ALIMENTATORE - amzn.to/2PAErUI
SSD - amzn.to/2SG1tv0
HDD - amzn.to/2SEImkW
RAM - amzn.to/2SIhWz5
SCHEDA MADRE - amzn.to/2L8dGGk
CPU - amzn.to/2PAEK1O
SCHEDA VIDEO - amzn.to/2PuNINR
TUTTO ASSIEME - bit.ly/2QnGpge
OBIETTIVO - amzn.to/2TxdYtU
MICROFONO - amzn.to/2Py8Lz8
----LINK DI OGGI:
Casapound e Facebook - bit.ly/2keX3jq
Siamo sul Guardian! Che bravi - bit.ly/2mb0g4d
Alla Camera è andata bene - bit.ly/2lD0T69
Al Senato si vota oggi - bit.ly/2m2SOb1
La questione dell'acqua di Fukushima - bit.ly/2k9Kwxv
I nuovi commissari europei - bit.ly/2m4gpbj

----CONTATTI:
Facebook (Personale): on.fb.me/wq5fLb
Twitter: bit.ly/zQtyfp
Instagram: bit.ly/shystagram
PER CONTATTARMI VIA MAIL:
breakingitaly [at] gmail . com
Vi prego andate subito al punto, la corrispondenza non è il mio forte (e non offendetevi se non rispondo, cerco perlomeno di leggere tutto)
----ALTRO:
Facebook BreakingItaly (Solo link ai video): on.fb.me/wmJcfv
Gruppo su Facebook (gestito dalla Gentaglia) on.fb.me/YeGkUY
#Facebook #Casapound #Censura

Commenti

  • grazie shy, sei l’unico che dice certe cose pubblicamente :) ti voglio bene

  • 4:05 Ok poniamo l'esempio del chiosco, se arriva un ebreo e non voglio servirlo perché è ebreo tempo 2 secondi e mi ritrovo i carabinieri alla porta con i lucchetti in mano con dietro una folla con cartelli che ritraggono facce tristi dietro delle sbarre con sotto l' #NONAZI , mentre se non voglio servire un cliente perché è senza maglietta o si è portato il cibo da casa nessuno mi dice niente, quindi secondo questo ragionamento posso fare quello che voglio almeno che non sia fortemente discriminatorio, qui però sorge un problema, come faccio a distinguere ciò che è fortemente discriminatorio da ciò che è solo discriminatorio, la risposta è che non si può, almeno che non si usi un metodo meramente soggettivo è impossibile, quindi se invece di vietare l'ingresso a chi è senza maglietta lo vietassi a chi indossa un cappello nell'immediato non avrei problemi però appena arriva un ebreo con quel copricapo in testa o una mussulmana col burka mi ritroverei di nuovo coi manifestanti sotto al chiosco, quindi la legge non vieta ciò che è fortemente o chiaramente discriminatorio ma ciò che è semplicemente discriminatorio, questo per tutti i locali privati aperti al pubblico ovvero tutti quei locali privati che svolgono la funzione di locale pubblico, ed è allora che quel tuo chioschetto che sia di proprietà privata o statale non fa piùdifferenza o, se la tua piattaforma on-line che sia di proprietà privata o statale non fa più differenza. Poi su alcune piattaforme certe cose sono consentite, ma perché quelle sono piattaforme private e non pubbliche, non nel senso che appartengono ad un privato e non allo stato, ma nel senso che non sono aperte liberamente al pubblico, non sono da cosiderarsi simili ad un normale chiosco ma più ad un chiosco con il buttafuori all'ingresso con la lista in mano, o che al massimo prima di farti entrare ti dice che devi essere maggiorenne, che all'interno c'è gente che parla ad alta voce ed a cui ogni tanto scappa un insulto razzista, o che questo è un club di satira e che tutto quello che si dice non è da intendersi sieramente. In facebook all'ingresso non c'è nessuno che ti chiede il nome prima di entrare o che ti avverte che si possono scambiare liberamente insulti all'interno, quindi se Zuckerberg cambiasse le regole di facebook facendo per esempio in modo che solo se hai il numero di telefono di quella persona o un determinato indirizzo IP puoi leggere i suoi post allora sì che potremmo scaricare la nostra frustrazione sui vecchi banchieri ebrei o sulle donne che si coprono troppo la faccia ma fino ad allora, finché Zuckerberg continuerà a volere che la gente metta like e segua altri utenti su facebook con i numeri di oggi allora facebook rimarrà una piattaforma pubblica.

    • Capitan Harlock Non sarà mai pubblica quindi non dire cazzate, Non ci provare proprio perché non esiste

  • Il modo di dire "a corrente alternata" non ha molto senso in realtà... non significa acceso/spento, è solo un'inversione della polarità ^_^

  • Stanno nel 2020 e ancora girano con le celtiche ....e svastiche....il mondo sta andando a puttane ....parlo anche del clima....

  • Per esempio una grandissima, MA PROPRIO GRANDISSIMA, regola che spero arrivi nei prossimi decenni sulle piattaforme social e non (tipo youtube) è che non sia possibile aprire canali per fare gli influencer di questo mio grandissimo cazzo.

  • "Eppure io li ricordo. Li ricordo con le loro matite e con la scritta orgogliosa “Je Suis Charlie”. Citavano con voce squillante una frase attribuita a Voltaire, che pure mai la scrisse: “non condivido ciò che dici, ma lotterò fino alla morte per il tuo diritto di dirlo”. Ci vuole molta ironia per capire la storia, diceva Brecht. Perché la storia è essa stessa, a suo modo, spietatamente ironica. E, così, chi ieri sosteneva la libertà di pensiero si trova oggi in prima fila ad approvare quelli che la reprimono. Ovviamente, l’antifascismo permanente delle brigate fucsia è la solita, logora cornice di legittimazione del nuovo squadrismo democratico del totalitarismo glamour del libero mercato: in nome della lotta al fascismo, ci si ritiene oggi legittimati ad assumere atteggiamenti democraticamente violenti e repressivi. Magari in nome del “paradosso di Popper”: con l’intollerante non si può essere tolleranti… in base a questo astuto teorema, com’è evidente, la strada è spianata per squalificare chiunque pensi altrimenti: lo si accusa di non essere tollerante e, dunque, lo si può escludere in nome della lotta all’intolleranza. Et voilà, il giuoco è fatto. Si delegittima come fascista, omofobo, stalinista, rossobruno e con le altre molteplici categorie della neolingua liberista chiunque non sia allineato al Vangelo del libero mercato, del liberalismo politico, del liberismo economico e del libertarismo dei costumi: e, per questa via, in nome della lotta all’intolleranza, lo si esclude. Democraticamente. Oltre al danno, la beffa. È il momento di dirlo apertamente e senza ambagi: il sistema globocratico ha una sua specifica struttura totalitaria, ché esclude chiunque non sia liberale. Come se, appunto, fosse obbligatorio esserlo. L’obiettivo? Chiarissimo. Avere contrapposizioni, sì, tra liberali di destra, liberali di centro e liberali di sinistra: quale che sia la parte vincente, vince il partito unico liberale, liberista, libertario. Mi rivolgo, placidamente, alla schiera degli stolti che in queste ore stanno giubilando per la chiusura dei profili sulle reti sociali di gruppi, partiti, militari e financo liberi pensatori (un nome su tutti: Adriano Scianca): siete davvero così sciocchi da non capire che i prossimi a subire la democratica repressione potreste essere voi? Non riuscite davvero a capire che si tratta di un precedente pericolosissimo? Un precedente che apre la strada: e la strada è, chiaramente, quella dell’ostracizzazione di chiunque non giuri fedeltà al globalcapitalismo e al suo pensiero unico politicamente corretto ed eticamente corrotto. Non mi stupisco che piattaforme multinazionali, private e globaliste operino in tal senso: è la prova di quel che già sappiamo, ossia del fatto che la classe dominante, quando perda il consenso, deve esercitare il dominio mediante la violenza e la repressione. Mi stupisco, invece, dei tanti stolti che non capiscono la gravità della situazione. Chiudo, allora, variando una nota poesia del già citato Brecht. Sul muro digitale v’era scritto “viva la chiusura del profilo facebook di CasaPound”. A chi l’ha scritto è già stato chiuso, a propria volta, il profilo facebook." All'estero sono stati cancellati anche account comunisti, la dittatura neoliberista dei capitali è sempre più concreta, sono stati cancellati profili di economisti ed avvocati che mai hanno espresso termini xenofobi o altro, ma censurati perché con PROVE e non complottismo facevano informazione, per fortuna su IT-tvs non è stato ancora cancellato il canale, ti e vi consiglio di cercare l'Avv. Marco Mori, spiega perfettamente le posizioni di CasaPound, del suo pensiero e capirete i motivi per il quale la propaganda a cui tutti voi siete sottoposti sputa continuamente fake news per impedire in ogni modo il proliferarsi di certe informazioni

    • Salvatore c Solo per il fatto che tiri in ballo il neoliberismo é la prova che sei un analfabeta funzionale . Citare il Clown Mori poi é la ciliegina. Buon ritorno alle serali.

  • Ben tornato !!!!!!!!!!!!!!!! Finalmente !!!!!!!

  • Vai a c...e lo posso dire?

    • SANDRA MELONI Certo che puoi. Dopo però prova a fare qualcosa di vagamente utile per la tua vita rispetto a rompere sotto i video che non ti piacciono . Lei é sorella della Bionda N1 In Italia per caso? Quella con l’ occhio sveglio

  • ma chi è sto pagliaccio? movenze, ammiccamenti, occhiatine, tutti sti gesti con le mani, le maniche della giacca tirate su per far veder il tatuaggetto....E poi, dico io, ma non esiste più ritegno a questo mondo, ma prima di parlare in un video pubblico, almeno imparare l'italiano, no eh?

    • dariochefroma “Chissà DA quanto è” forse... porello . Comunque sono consulente di sicurezza aeronautica e industriale cucciolo, anzi, “Bimbetto” . Il tuo sussidio é quello che spendo per i miei cani quindi su come spreco il mio temoo libero non me lo dici tu, reietto precariamente scolarizzato . Certo che sei tu quello con i problemi :)

    • @Eugenio Di Castro poverino, disagiato... Io? :) tu sprechi la tua vita a sentire questo pagliaccetto stupidino e sarei io quello con i problemi? Hahahaha Comunque tranquillo, mi sono bastati 18 secondi di video per capire di che si tratta, tu chissà quanto è che gli stai appresso e ancora non c'hai capito nulla:) Addio bimbetto

    • dariochefroma ahahahha video pubblico? É comparso in Rai per caso? Poverino .... Se non ti piace il canale non lo vedi. Fine della storia. Chiaro ciccio? Auguri con le serali e il lavoro. Non crearti alibi per il tuo disagio sociale che lo saprai tu l’ italiano. Da bravo

  • Comunque sono convinto che se tutti quelli che volevano votare +Europa, ma hanno desistito perché pensavano non avrebbe superato la soglia di sbarramento l' avessero votata, il partito quella soglia l' avrebbe sorpassata senza problemi.

    • Andrea Caleca E chissene frega. Il proporzionale é una iattura . Sartori Docet

  • Disinformazione pura e semplice. Casapound contesta a facebook l'arbitrarietà della decisione in mancanza di violazione della policy. Per riprendere l'esempio da lei adottato se vengo nel suo chiosco in spiaggia e ho la maglietta e lei dice di non vederla e non mi serve stà evidentemente violando la legge. Il resto sono una serie di luoghi comuni.

    • Sovranità La motivazione se stavi attento la recepivi... va a lavorare

    • @Sami certo se si configura un pericolo per la tenuta democratica o la volontà di ricostituire il disciolto PNF. Poiché non è questo il caso essendo i due partiti legalmente presenti alle elezioni non è questa la motivazione che ha spinto facebook.

    • Sami Questo non fa nemmeno apologia . È solo un furbino un po’ frustrato

    • L'apologia di fascismo è reato.

  • PUNTATA ECCEZIONALE. Grazie Shy!

  • Perché commissario alla protezione dello stile di vita europeo mi suona tipo commissario alla protezione della razza bianca/ariana?

  • Si ma comunque né le pagine di CPI né le pagine di FN pubblicavano post che inneggiavano all'odio e alla violenza. Quindi che cazzo hanno bloccato a fare? Mah

    • Account Email Io le cose razziste ecc. Le ho viste. Se non ti funzionano gli occhi problemi tuoi. Oppure di nuovo, sei un simpatico furbino

    • Vai a vedere su Twitter se non mi credi, tanto pubblicano le stesse cose che pubblicavano su fb

    • @Eugenio Di Castro lascia stare i profili, su quello ti do ragione, ma io seguivo le pagine e non pubblicavano nulla di razzista o antisemita o di violento.

    • Account Email E invece si, ciccio. Ho svariati lamici” che pubblicavano post loro a profusione. Me ne ricordo bene un paio molto da malati sulla Bonino (che non mi piace) e sull’ “ebreo” mentana che era andato a confrontarsi con Di Stefano. Svegliati amico su. Lo dico per te. Prenditi un integratore se sei lento con la crapa . O magari sei solo un furbino

  • "Essere degli adulti che si vestono tutti uguali, con le polo nere" Ma quindi quelli della Dark Polo Gang so' fasci?

  • Parla della censura del presidente Cubano su Twitter.

  • Mi fa ridere che esistano umani che considerino Facebook e i social un diritto inalienabile… Cioè, pensate a quanto siano dipendenti da quella merda XD

  • Meno male che possiamo dissentire per quanto riguarda il primo blocco...😀

  • Si, ma facebook ha assunto un ruolo quasi pubblico, in quanto è usato per comunicare da molte persone e organizzazioni, anche con fini politici . Ti ricordo che l'art. 21 della costituzione afferma che "tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero, con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione" quindi lo stato non deve solo tollerare che il pensiero venga espresso, ma deve agire attivamente per permetterne la diffusione ( la nostra costituzione impone obblighi attivi per lo stato, non solo passivi). Ora, il problema qui è che una piattaforma privata, ormai con un ruolo d'informazione pubblica, ha impedito a delle persone di esprimere la loro opinione, sulla base di un suo giudizio insindacabile. E' un procedimento che mi lascia molti dubbi, preferirei che fosse un giudice a vietare a casapound di esprimersi, perché quel giudice potrebbe farlo sulla base del fatto che ci sono altri diritti, nella Costituzione, che possono bilanciare e anche limitare quello di libera espressione nei casi in cui questo esprime idee contrarie alla democrazia. Quindi per me il problema non è aver, giustamente, vietato a casapound di esprimere un'ideologia anti-democratica, il problema è che abbiamo permesso a una piattaforma privata di influire sull'espressione del pensiero di un'organizzazione politica, quindi stiamo dicendo che un privato può decidere quali politici possono parlare e quali no. Ora ok, questi sono fascisti e tutti sono contenti che gli abbiano chiuso gli account... ma se Facebook, o altre società ci prendessero la mano e iniziassero a censurare le opinioni di partiti che solo perché gli stanno antipatici? Vi rendete conto che sarebbe un vulnus per la democrazia? Visto che, volenti o nolenti, molta comunicazione passa da li.

    • Eugenio Di Castro tu che lavoro fai? Il commentatore web incazzoso?

    • Markoz Che lavoro fai?

    • Eugenio Di Castro Si però respira e datti una calmata... tra parentesi Facebook è un monopolio... comunque, anche se fosse un oligopolio, insieme tipo a Google, IT-tvs e altri, la sostanza resterebbe la stessa. Comunque ancora non riesci a mettere insieme un pensiero più articolato di un urlo scomposto... mi sa che tu devi tornare proprio all’asilo, altro che a scuola

    • Markoz Non stanno togliendo proprio un cazzo perchè i social network NON SONO un diritto. E tu non sai manco che vuol dire Monopolio. “Mono” . Sai che vuol dire? Sei un poveretto. Però pensi di insegnare. Sisi goditi la tua vita di semplicismi. Tanto avrai il sussidio pagato dalle mie cazzo di tasse nel peggiore dei casi. E pure complottaro vedo: “Ci stanno togliendo” si. La Boldrini, la Clinton , Soros e Facebook fanno parte del complotto. Ma pedala. Se violi le condizioni che sottoscrivi TU, sei FUORI. Fine. Stop. Nessun diritto perso. Torna a scuola e divertiti. “ Analfabeta funzionale “ ...

  • Si vede che non hai la minima conoscenza della costituzione italiana.

    • @Eugenio Di Castro Purtroppo l'ho detta io invece.

    • Marco Mastromauro Ti rendi conto che sembra una risposta che dovevo dire io questa? Si? No? Sveglio sei...

    • @Eugenio Di Castro Dipende sempre dai punti di vista mio caro! Un costituzionalista intellettualmente onesto deve citare anche le norme costituzionali che fino a questo momento sono rimaste inapplicate, dato che ne esistono molteplici. Troppo comodo citare sempre e solo le solite norme conosciute da tutti perché non disturbano il senso comune e il sistema odierno.

    • Marco Mastromauro E allora non hai dimostrato nemmeno lontanamente la tua simpatica e bizzarra (mi sono trattenuto) tesi. Grazie di aver partecipato!

    • @Eugenio Di Castro Eugenio Di Castro Comunque non è mai stato applicato in casi analoghi ovviamente , anche perché i social media , come Facebook, sono realtà relativamente recenti . Quindi è naturale che sussista un vuoto normativo in materia che tuttavia deve essere colmato, perché ripeto che queste multinazionali non possono travalicare gli Stati e fare il bello e il cattivo tempo. Gli ordinamenti sono sempre in costante evoluzione in ragione dell'evoluzione della società, quindi ci saranno sempre vuoti normativi da colmare in futuro, ma i principi costituzionali esistono e persistono. In particolare la nostra costituzione davvero esaustiva e ancora al passo coi tempi, ci fornisce tutte le risposte e le ricette che ci occorrono per risolvere i problemi.

  • i social sono diventati un luogo pubblico e nei luoghi pubblici ci vuole rispetto, se io vado ai giradinetti del mio quartiere comincio ad insultare le persone, mi tiro giu' i calzoni davanti ai bambini , bestemmio, rutto e scrivo "w la fre...." sul muro, come minimo, giustamente, arrivano i carabinieri e mi fermano. Nei social dovrebbe essere la stessa cosa, se non rsipetti le regole sei fuori. FB quindi ha fatto benissimo a censurare quei profili, dovrebbe essere cosi' in tutti i social, anche qui su yt vedo ancora un sacco di porcherie offensive e irrispettose che io bannerei subito. Ma questo andrebbe fatto per TUTELARE la liberta' di pensiero , non per inibirla. E 'sui limiti che si fondano le civilta' e le liberta' ,se non ci sono piu' limiti si va verso la morte della civilta' e delle liberta"

  • Ma quanta spocchia per dire cose che sanno tutti benissimo (a meno che i tuoi spettatori siano proprio culturalmente a livello infimo... non si sa mai... potrebbe anche essere). Facebook, youtube e compagnia bella sono aziende private che possono stabilire le proprie regole arbitrarie e imporle ai propri CLIENTI. Tuttavia come l'enel è un servizio di pubblico interesse, e come tale non può per legge rifiutare di concludere un contratto con chicchessia per motivi arbitrari, allo stesso modo queste multinazionali "social" offrono un servizio che, data la sua diffusione e rilevanza per il formarsi delle opinioni della gente, e per la divulgazione delle informazioni, PUO' ESSERE TRANQUILLAMENTE CONSIDERATO UN SERVIZIO DI INTERESSE PUBBLICO, e pertanto essere sottoposto alle regole che lo Stato stabilisce riguardo alla non discriminazione, alla libertà di pensiero e quant'altro. Altrimenti si vivrebbe in un mondo in cui una parte molto importante dello scambio delle informazioni fra i cittadini, come le telefonate, le chat, le email, eccetera (i social servono anche e soprattutto a questo tipo di scambio) verrebbe lasciata all'arbitrio dei privati, che la CENSUREREBBERO SECONDO LE PROPRIE ARBITRARIE CONVENIENZE. Cosa molto brutta.. no?

    • @Eugenio Di Castro Ma che Facebook sia un monopolio non lo dice solo il sole 24 ore. Ed è nei fatti. Quanti altri facebook ci sono, a parte facebook? C'è quello russo, che però in europa non piglia perchè buona parte degli utenti scrive in cirillico... dunque c'è solo facebook. Che è un monopolio. E che fa il prepotente. Ed è per questo che piace a SLY, visto che lo difende. SLY peraltro parteggia sempre per le multinazionali tiranniche, specialmente se agiscono in accordo con la sinistra italiana. E' un po' come il traditore EFIALTE che aiuta SERSE a sconfiggere il prode LEONIDA. Per carità, se a te piace Serse son gusti tuoi. Però non c'è dubbio che stai dalla parte del TIRANNO. A tout a l'heure.

    • Pluta Boo Non conosci il significato di Monopolio . Sai che vuol dire “Mono”? Somarello. Sei ignorante e lo hai dimostrato . Il Sole 24 ore é un giornale di merda tra l’ altro. Eccole qua le tue fonti eccelse, Poverino...

    • Sul fatto che Facebook sia un monopolio si è parlato a lungo nei media es. qui www.ilsole24ore.com/art/facebook-monopolio-social-che-rischia-smembramento-ACBeaTB

  • ma il logo di casa pound non è quello umbrella corporation?

  • hahaha che giro di parole, fosse stata una pagina dei CENTRI SOCIALI tutti urlare alla libertà di espressione...

    • Casapound è un centro sociale..

    • Rich Pikets CasaDown è un centro sociale. Ops... ps- Migliora il tuo italiano, rosicone. Ne eliminano tante di pagine, pure di islamici. Buono studio

  • amore puccioso della mamma ciucciucciù

  • Io sono del parere che lo stato dovrebbe mettere mano più pesante sui partiti come casapound. Sì libertà di espressione e tutto ma alla fine anche tirare un pugno e distruggere una panchina è anche libertà di espressione e certo tu puoi farlo ma lo stato ti punisce. Questi partiti non si fermano alle parole prima di tutto e già questo dovrebbe incentivare lo stato a dare pene più severe. Inoltre a parole questi partiti non danno opinioni tipo "okay vogliamo/non vogliamo il libero mercato" ma si concentrano sul promuovere leggi che vanno contro i miei diritti e le fondamenta del nostro stato. Ci vogliono limitazioni e leggi più severe contro chi vuole mettere mano nei diritti fondamentali della persona. Non dico censurare ma di certo non lasciare a briglia sciolta. Non ho soluzioni e non saprei come fare ma ci sono persone più intelligenti di me che dovrebbero fare qualcosa.

  • --- Grammar Nazi Mode ON: --- 0:23 "A Palo Alto hanno deciso che Casa Pound, [...], DIFFONDE (non DIFFONDA)" 1:04 "E' pacifico affermare che in Italia quel problema non si PONE (non PONGA)" 3:40 "D'ora in poi nessuno su Facebook PUO' (non POSSA)" 8:19 "Anche i politici importantissimi che DICONO (non che DICANO)" 8:44 "Nascondere i post di Trump quando questi VìOLANO (non VìOLINO)" BASTA USARE A CAZZO IL CONGIUTIVO!!!! --- Grammar Nazi Mode OFF: --- Ciò detto, no. Minuto 1:20 se dici che gli africani sono geneticamente inferiori e ladri, puoi essere querelato secondo la legge Mancino e processato. Ma il video è interessante, grazie ^__^

  • Censurare Casapound è nei fatti un'erosione della democrazia in Italia condotta da entità straniere prive di alcuna legittimità.

    • Syrot Koxevans Ahahhaha priva di legittimità ... ma quanto stai male porello. Vai a scuola

  • Azz ti ho scoperto grazie al buon Boldrin, sei figo molto fratello :-)

  • Il problema sta a monte, non è FB che banna, siamo noi che ormai non sappiamo piu rispettare le regole, qualsiasi regola anche la più semplice. Neanche il principio di maggioranza che Bobbio poneva alla base di ogni forma democratica. Mettiamo in discussione tutto anche che di giorno c'è luce e la notte è buio. Con argomentazioni eristiche ridicole. Il problema non è FB ma l'anarchia di chi usa questi mezzi.

  • tieniti conte, i 5 stelle ed il pd... stai meglio cosi.

    • Giuseppe P. Non era un insulto ma una constatazione . Non lo ha proprio nominato il governo attuale. Sei scemo. Fine. Buon ritorno alle serali

    • @Giuseppe P. Meglio dei fascisti sicuramente

    • @Eugenio Di Castro chi insulta e' povero di idee.

    • Giuseppe P. Demente

  • buffone

  • Continua cosi Mr. Italy

  • LMAOO l'acquaman dei commissari :'>

  • Bello partire da premesse di presunta “conoscenza della realtà in esame” per poi sparare banalità da servizio della peggiore emittente locale (o Repubblica Tv, che poi è lo stesso). Se togliamo tutta la solfa sui tipacci di CasaPound che menano le mani, fanno marcette, mangiano i cani e rubano le caramelle ai bambini resta soltanto una tirata velenosa contro un movimento politico legale e democratico (perché non nega in alcun punto del programma la democrazia). Vaghi riferimenti a qualche cartellone di contestazione a Salvini, nascondendo una marea di materiale violento che viene esposto contro intere categorie di persone percepite come “fasciste o al fascismo contigue”. Che dire? 9 minuti di retorica rabbiosa (trita e ritrita, aggiungerei) mascherata da “opinioni ragionate”.

    • GMSirLawrence Dove ha studiato doc? Da quale parrocchia elargisce le consulenze?

  • La cancellazione delle pagine di Forza Nuova e CasaPound è un fatto grave, ma non per i motivi che pensano loro. Facebook non cancella le pagine in base alle simpatie politiche di qualche impiegato, c'è un algoritmo matematico molto complesso, basato sull'analisi di un grosso campione di post già categorizzati, che riesce a stabilire con una buona probabilità se un post è normale oppure se è razzista o incita all'odio. Suppongo che la politica sia molto conservativa, perché prima di cancellare una pagina e perdere le relative inserzioni pubblicitarie ci penseranno due volte. Malgrado tutto, l'algoritmo ha categorizzato come razzisti la stragrande maggioranza dei post di CasaPound e Forza Nuova, al punto da eliminare direttamente le loro pagine. Praticamente, l'algoritmo di Facebook è riuscito a stabilire con criteri scientifici che CasaPound e Forza Nuova sono dei razzisti fomentatori d'odio, non è l'opinione di qualche piddino rosicone, ma un dato di fatto scientifico, QUESTO è grave, anche se buffe sono le reazioni di questi ammiratori del duce che si sbracciano per la libertà di espressione, dimenticando che Facebook è il sito di un privato e se sottoscrivi delle condizioni d'uso e poi le violi, non puoi lamentarti se ti ritrovi con il profilo chiuso.

  • Minchia sei proprio politicamente neutro..eh no, Casapound non usa la violenza per motivi politici, non più di quanto la usano gli altri..ma menzionare le violenze dei centri sociali, CONTRO cui Casapound usa la violenza? O è più facile blaterate sempre sulle conseguenze mai sulle cause..

    • @Eugenio Di Castro ma sei reale o sei una finzione??😄😄 ma hai sbugiardato che cosa che non hai risposto a nulla di ciò che ho scritto..per forza, cosa cazzo puoi rispondere? Niente, puoi solo piagnucolare!! Dio caro l'idiozia totale che si eleva a snobbistica saccenza! Vuoi un elenco delle violenze dei centri sociali (che a quanto pare secondo te sono dei pacifisti vegani e sarei io cripto fascista a ritenerli violenti😄)? Fai una ricerca..è come se mi chiedessi le fonti per dire che gli italiani amano la pasta o la pizza!! Sei fuori totalmente😄

    • Rjurik Lodhbrok “Digita su Google” Is the new “Sono un cazzaro assoluto e quando lo dimostro e non so più cosa inventare me la do a gambe” . Poverino eh... la facilità assurda con cui vi si sbugiarda. Sarà colpa dei centri sociali anche se sei precario vero? Vai pure ciccino. Auguri con tutto :)

    • @Eugenio Di Castro ma tu sei scemo o fai finta?? Guarda che non c'è bisogno di piagnucolare, non sei tu che decidi chi è fascista e chi no ma la legge, lo devi solo accettare😄..vuoi che ti faccia l'elenco di tutte le cronache di violenze dei centri sociali in italia? Io sono cittadino di questo paese e vivo la politica ogni giorno, non ho bisogno di fonti all'infuori di ciò che vedo e sento ogni giorno in prima persona..vuoi un elenco dettagliato? Digita su google e vedrai quanti risultati ti appaiono, ci sono anche dati della polizia..non è difficile! Addio

    • Rjurik Lodhbrok Bah allora secondo il tuo ragionamento dovremmo vedere svariate centinaia di arresti di musulmani al giorno no? Ma che strano... perché come é noto poi sia lo stato che la magistratura italiana sono iper efficienti ehehe... comunque . Come mai non mi citi i dati che hai consultato? Ti vergogni di dire che ne hai sparata un’ altra e tenti di tergiversare? Guarda che la chiudiamo pacatamente subito se ti senti troppo in difficoltà eh! Già sti allegri voli pindarici...

  • Nella conferenza di che hai molti amici asiatici

  • Mi sembrano più fascisti coloro che si definiscono democratici..

    • @Eugenio Di Castro mi licenzio io da questa discussione inutile...👋

    • My Blog Sei semi analfabeta però continui a fare il superiore eh? E a te del resto da cosa ti licenzieranno mai ahahah

    • @Eugenio Di Castro non mi interessa...l'importa è che capisci il messaggio cioè...lavora che se no ti licenzianoo

    • My Blog Là con l’ accento. Po’ con l’ apostrofo. Non servono raccomandazioni se uno stava attento a scuola . Ma capisco che sia tipico degli invidiosi e dei livorosi dover sempre pensare il peggio degli altri . Bacioni :) - Cit.

    • @Eugenio Di Castro ahahhahahahahah va bene chissà con quale raccomandazione uno come te sta la...comunque non fai invidia per niente...lavora lavora che ti distrai un bel po..

  • Credete che il problema si limiti a chiudere le pagine di CasaPound?intanto non facciamo finta che facebook o IT-tvs siano sempkici servizi web come tanti altri,agiscono in un regime di simil monopolio, nell'ultimo anno hanno chiuso pagine e canali di informazione seguite da milioni di persone senza dire quale regola avrebbero violato,quindi senza dare la possibilità di difendersi o cambiare,naturalmente tutte le pagine chiuse erano di opposizione al mainstream,anti nato,contro le "Guerre umanitarie"canali che portavano testimonianze e reportage dal medio Oriente che mostravano tutto il doppio pesismo dell'Occidente,in pratica se sei contro questa Europa,se dai informazioni che smontano le balle spacciate dal mainstream sulla Siria, l'Isis, Israele, o racconti come andata davvero in Ucraina e lo fai in modo serio,documentato,ti viene chiuso il canale e pagine facebook,ti tolgono la monetizzazione o finisci in fondo nel l'indicizzazione di Google,dice"ti apri il tuo sito web"ma se poi non esci nei risultati Google ne puoi usare piattaforme come facebook o IT-tvs sei fuori dai grandi numeri,la morale è,vi sta bene che questi colossi privati ma molto schierati politicamente decidano quali notizie dare e chi può parlare?se siete tranquilli in questa situazione siete parecchio ingenui o ormai totalmente lobotomizzati dal grande Fratello, e se davanti una o uno che inserisce in una frase "maschio etero bianco" non provate un sentimento di disprezzo o compatimento o magari ridergli in faccia...per voi è troppo tardi

    • maurizio rosso “ Fatto sta che non dimostri nulla “ Cit. Del secolo

    • @Eugenio Di Castro tu ti diverti ma a parte sfoggiare la tua arroganza ad ora non solo non hai confutato nulla ma ti dimostri pure stupido, comunque ti sto scrivendo dal telefono mentre lavoro,posso sbagliare più parole digitalizzando su questa piccola tastiera e usando i suggerimenti Google,sono un semplice diplomato,non dono un frustato e non odio il mondo ne vivo di complotti,fatto sta che in tante risposte tu non sei stato in grado di contraddire nulla di ciò che ho scritto,ne sei stato in grado di portare una discussione,ti sei limitato a insultare e fare sfoggio di studi che non dimostri nei fatti,in pratica puoi essere laureato come avere la seconda elementare,di sicuro non hai scritto nulla di interessante o che provi che tu abbia idea di cosa si parli,non si capisce neanche quale sia la tua posizione,ritieni IT-tvs sopra le parti?Ma non rispondi nel merito,scrivi solo che tu sei istruito,che lavori in Finmeccanica (vero? falso?) Fatto sta che non dimostri nulla,non ti esponi,ti diverti?ne sono felice, mi piace vedere la gente star bene e se ti porto allegria è tutto ok, vivi sereno,io lo faccio

    • maurizio rosso Accaunt......... Accaunt.... ok Le tue fonti? Scrivi pure Account “Accaunt” . Non ti voglio dare del disgrafico frustrato e ridicolo perché mi diverto troppo con quelli come te, Sei un poverino però allietate la sezione commenti. Ah poi sei un No Global ma usi internet . Ti prego continua... :)

    • @Eugenio Di Castro cosa ti aspetti un grafico di facebook che ti dica che si, facebook cancella pagine di sovranisti o anti Nato?e come dovrei provare che Facebook non chiude le pagine di chi è pro globalizzazione o pro Europa?la tua è una richiesta assurda,io ti ho scritto che ha chiuso determinate pagine,,per esempio i profili da HongKong pro-Cina,(ne hanno scritto diversi giornali )che quelli dei rivoltosi non siano stati chiusi la prova è che sono sempre online,anche sugli accaunt chiusi durante le elezioni Francesi erano tutti dell'area della Le Pen,devo dimostrare che non hanno chiuso quelli di area macroniana? Ma cosa contesti poi,vuoi dire che Facebook e IT-tvs sono sopra le parti?che danno uguale spazio e opportunità a chiunque?(per esempio a HongKong a chi è pro-Cina e ai rivoltosi?)che Google indicizza allo stesso modo Repubblica ,New York Times o Sputnik?

    • maurizio rosso Le tue fonti sulle pagine cancellate e i dati che certificano che sono PIÙ di quel tipo tra quelle cancellate. Altrimenti il dialogo non va avanti. Io parlo con gli addetti ai lavori di cose serie, non con la manovalanza poco scolarizzata. Sai a Finmeccanica e al comitato di sicurezza aeronautica dove lavoro io funziona così. Sarò difettoso io :)

  • Comunque questa questione delle estreme destre è un male che va sdradicato alla radice, non ho idea di come ma andrebbe fatto. Comunque io sono perfettamente daccordo con il tuo pensiero in merito, il problema è che fin tanto che Salvini è stato ministro nessuno ha detto o fatto nulla in modo eclatante, solo tu dicesti che anche se in modi più formali che le estreme destre sono quello che sono, quindi dal mio punto di vista il problema rimane, magari non esistono più su facebook ora, perchè magari a facebook conviene, però il problema resta. So che sono ripetitivo, ma che odio il fatto che oggi siamo tutti più vigliacchi.

  • Ciao Shy, vorrei soffermarmi sulla nomina del commissario per la "protezione dello stile di vita europeo"; da qualche anno circola una teorica socio-geografica che si chiama Eurabia e sostiene che, nel giro di alcuni decenni, l'Europa tenderà a "islamizzarsi" e in generale a modificare le sue istituzioni socio-culturali a causa delle massiccie ondate di immigrazione dal Nordafrica e dal Sub-Sahara. Questa tesi si basa su un dato di fatto demografico: il tasso di natalità africano è enormemente più elevato di quello europeo che, anzi, è in "recessione" se vogliamo. Al di là della fondatezza e veridicità di questa teoria, che sono tutte da dimostrare, è palese la preoccupazione di una parte dell'Europa. I movimenti sovranisti sono cresciuti grazie anche a questa "paura" e la stessa Lega ha fatto dello scontro etnico-culturale uno dei suoi cavalli di battaglia nei confronti delle migrazioni. È un collegamento che non è detto che esista, però mi si è palesato immediatamente nella mente quando hai commentato la notizia.

  • tu fai apposta!!! continui a postare il faccione di salvini anche quando non serve. Un giorno ci spiegherai perche devo vederlo in ogni tuo video. Perche dannazione, perche'? Cosa devo fare per non vederlo piu?

  • Se potessi evitare di dire "fondamentalmente" più di 2/3 volte a video te ne sarei grato. Grazie

  • bel video

  • Neofascista invoca la libertà di espressione: è inefficace. Neofascista è confuso e manganella sé stesso.

  • Raga se vi interessano beat in stile thasup andatevi a senti la mina che ho droppato qualche giorno fa sul mio canale e magare lasciatemi un cuoricino 💖😢. Grazie e scusate lo spammm🥺🥺🥺

  • In realtà il Giappone vuole riversare l'acqua radioattiva in mare per creare Godzilla

  • Hanno applicato il metodo che sostenevo utile per i nazi fascisti. Somministrare loro la stessa cura che loro vorrebbero somministrare agli oppositori. Sono certo che avra' un ottimo effetto! >>> pensiero dedicato e' certamente pieno di svantaggi, di difetti, ma almeno si possono pubblicare, elencare, discutere,, dibattere e perche' no? magari pure cambiare. Ma di nazifascismo si muore soltanto! Si muore dentro e fuori. E tu... sei morto!

  • Guarda che ti sbagli. Questa storia che XYZ è un'azienda privata e quindi può fare quello che gli pare non sta in piedi. Tutte le aziende, Italiane e non, che operano su territorio Nazionale Italiano sono obbligate a osservare i principi costituzionali di non discriminazione. Ad esempio, un privatissimo bar non può decidere arbitrariamente di servire solo gli Italiani e non gli stranieri. Perché è un esercizio privato di servizio pubblico. La non discriminazione (d'opinione) in questo caso, vale per tutte le persone giuridiche che operano in Italia. Semmai si può asserire che Facebook è un'azienda privata che non opera sul territorio nazionale (opinabile) e che il suo servizio non è un servizio pubblico (meno opinabile). Per quanto mi riguarda la questione è semplice; o Facebook opera come servizio di pubblica utilità soggetta al diritto italiano, oppure chiude i battenti italiani. Un caro saluto.

    • L'esempio del bar non regge, qui non si tratta di far entrare qualcuno, ma di farlo rimanere, nel caso del bar al proprietario è assolutamente concesso di mandare fuori qualcuno che attua comportamenti che danno fastidio agli altri clienti. E poi c'è il discorso pubblicità, a nessuna azienda piacerebbe vedere il proprio logo di fianco a un gruppo di neofascisti

  • Shy se prendi il tema della religione cattolica non è vero che in Italia tolletiamo e si può dire qualsiasi cosa, anzi, gli episodi di censura (da parte anche di organizzazioni pubbliche) sono stati numerosi in questi anni! Come chiunque segua l'UAAR sa. Peraltro l'Italia è ancora uno dei pochi stati dove la bestemmia è sanzionata, una volta era pure penale.

  • Mah, c'è da dire che se al posto dei neofascisti ci fossero stati gruppi e personalità legate all'Islam politico una parte della destra e forse dell'estrema destra sarebbe stata d'accordo e una parte rilevante della sinistra invece avrebbe parlato di censura, tenendo conto che non raramente i gruppi 'moderatamente islamisti', al contrario dei gruppi islamici progressisti e liberali, e affini sono tra gli interlocutori anche privilegiati della "sinistra liberal" anche in Italia e stando agli standard Fb non avrebbero molto diritto di starci essendo ( stando agli standard contemporanei occidentali) omofobi, sessisti, nemici della libertà di religione e a volte antidemocratici e razzisti culturali o etnici ( ad esempio contro i curdi ecc). Tralasciando gli USA e alcuni paesi europei, basti pensare ad esempio che quando il noto opinionista islamista, nonché sessista e omofobo ( per gli standard contemporanei) ma amato da certo "progressismo" occidentale Tariq Ramadan è stato al centro dello scandalo per via di abusi compiuti su diverse diverse donne è stato difeso anche sull'edizione italiana dell'Huffington Post ( www.huffingtonpost.it/davide-piccardo/tariq-ramadan-come-infangare-un-pensatore-scomodo_a_23275330/ ).

    • NON sono un neofascista o affini e qua non si stava parlando di gruppi estremisti ma di islamisti e no, non vengono bloccati ma non rispettano di certo le policy di Facebook stando ad un'interpretazione rigida di esse e ciò potrebbe valere anche per altri gruppi politici/religiosi e così via.

    • Gruppi di estremisti islamici vengono bloccati ogni giorno sui social, è inutile che fai il piangina perché ti hanno bloccato la tua pagina preferita

  • Secondo me è una cosa senza senso e di parte quella di oscurare i profili di forze politiche o movimenti che sono perfettamente riconosciuti e partecipano alla competizione elettorale (o comunque sono presenti nel panorama politico), rispettando tutte le regole della liberal-democrazia. Possono non piacere le loro idee ma quello è un altro discorso, penso che per i social valga la par condicio visto che sono oggi il principale mezzo di comunicazione e il web prende sempre più terreno sulla tv. Senza contare che anche dal punto di vista costituzionale non ci siamo, non solo non si può discriminare rispetto a genere o etnia, ma neanche in base alle opinioni politiche, per quanto la cosa possa contrariarci. Il discorso sui camerati che picchiano a destra e sinistra, che sputano sullo stato e poi invocano le istituzioni è più che altro una mezza verità, che però calza perfettamente a pennello con i mille gruppi di estrema sinistra, spesso pro Stalin e negazionisti delle purghe sovietiche. Sono falangi estreme della politica, ma finché non sono bandite dalle istituzioni non spetta certo allo sceriffo Zuckenberg riportare l'ordine in città. Poi si sa che nel web, al giorno d'oggi, è tutto grossier.

    • Hai accettato le policy di facebook, hai accettato di poter venir bannato se non le rispetti, adesso ne prendi giustamente le conseguenze

  • di solito banno ogni politico che mi capita nelle dashboard di ogni social che uso. Facciamolo tutti, facciamolo insieme

  • FACEBOOK E' POTERE FACEBOOK CENSURA QUELLO CHE DA FASTIDIO AL VERO POTERE OGGI E' L'ANNIVERSARIO DELL'11 SETTEMBRE IL PIU' GRANDE FALSO GLOBALE DELLA STORIA IL POTERE HA PAURA DI CASA POUND NON PERCHE' E' FASCISTA MA PERCHE DICE COSE VERE , CHE LA GENTE NON DEVE SAPERE LA GENTE DEVE CREDERE AI TG , A LA REPUBBLICA, A SKY ,..........

    • @Eugenio Di Castro guardo quando mi danno del complottista so di avere ragione , e' la classica risposta di chi non ha argomenti e difende le tesi del potere , ti ripeto sei marcio nell'anima ...cerca di redimerti. Pace e amore w gli uomini liberi

    • Biondi Vacanze Infatti sono di Destra e questo dimostra, come se non bastasse questo, il tuo ritardo mentale grave da complottaro. Buona cura

    • EUGENIO SEI IL CLASSICO TROLL DEL PD , MARCIO NELL'ANIMA ! W GLI UOMINI LIBERI E VERITA' PER L'11 SETTEMBRE !!!!PASSO E CHIUDO

    • Biondi Vacanze Sei un malato di mente... fatti aiutare . Non sto scherzando. Si le torri le hanno fatte cadere la Clinton e Soros. Fatti aiutare cazzo

  • Cancellarsi l'account e stop altrimenti si è ipocriti

  • Mi piacerebbe sapere quali siano i contenuti incriminati, dato che sul profilo di Di Stefano non c’è niente che violi le norme di Facebook. Sicuramente sarà un buon argomento di campagna elettorale sovranista, dato che nessuno potrà avere le prove di un qualche illecito e si paleserà tutto il dispotismo capitalista di questa censura di regime... È palese che si tratti di un attacco da parte dell’élite cosmopolita della nuova Sinistra arcobaleno, che ha sempre operato come un regime dittatoriale, se non con le armi da fuoco delle classiche dittature, in modo ancora più infimo, con armi non meno offensive e molto più subdole, come i mercati! I social network sono una nuova agorà politica, prodotti frutto di quel loro stesso capitalismo che gli si è ritorto contro e che ha di fatto ristabilito una democrazia antica, ma in chiave moderna, restituendo nelle mani del popolo il libero arbitrio, dapprima invece manipolato dai media. A loro questo non piace! Non a caso uno degli argomenti di quest’anno del Bilderberg era: “ I social network “. Gruppo di matrice massonica e che ha obiettivi unicamente liberisti e capitalisti di disgregazione delle identità nazionali a favore di macro-entità sovranazionali a beneficio dei pochi detentori di inestimabili patrimoni... L’esatto contrario dei principii comunisti di Gramsci e Pasolini, i quali, oggi ( paradossalmente per qualcuno ma non per me), spalleggerebbero senz’altro l’attuale Destra populista di Salvini, contro una Sinistra che dal rosso dei lavoratori è passata al fucsia di Carola Rackete e delle lobby lgbt, remando contro le identità, il concetto di famiglia e l’etica amorosa. Non vi fate manipolare così facilmente...

    • Italian Stallion Sei un complottista eccome, scrivi come il gonzo di provincia medio, solo luoghi comuni a profusione . Io non sono andato a scuola? Io ho dato, dopo la scuola, “Qualche” esame di economia e a 25 anni sto in Finmeccanica come consulente di sicurezza aeronautica e industriale. Tu non lo so, ma le tue perle sono esattamente da bassa manovalanza poco scolarizzata. E giustamente essendo tu in questo stato non puoi proprio tecnicamente rendertene conto. Però W la Lega che vuole aiutare i privati (altro che FB) con la Flat tax. Altro che capitalismo. Peccato sia incostituzionale :) PS- Hai letto Marx e Pasolini. Altri cazzari eccelsi. Pensa a quanto sei gonzo, appunto. Dopo la cura ti suggerisco io qualche autore serio come Thomas Sowell o Buckley. Peccato che richiedano una cultura di base e uno sforzo mentale medio...

    • Eugenio Di Castro “Manco” voce del verbo mancare? Ahaha Tu sì che sai scrivere italiano! Sei mancato a scuola mi sa. Evidentemente ti suona strano che invece ci sia coerenza in ciò che ho scritto e che sia un convinto sostenitore della Lega, e ti appelli ad un errore di battitura che deriva peraltro dal verbo inglese “to build”. Mi dispiace se hai gli occhi foderati di prosciutto, non sono mai stato un complottista, ho solo letto Marx e Pasolini, cosa che gli elettori del Pd evidentemente non hanno fatto. Buona serata!

    • Italian Stallion Analfabeti funzionali fantastici e dove trovarli. Manco sai come si scrive Bilderberg. Pensa a quanto sei malato di mente. Complottaro a dir poco. Buon ritorno alle serali

  • È giusto che un privato di un paese straniero abbia una tale influenza sulle elezioni democratiche del nostro (o di altri) eventualmente usandola per i propri scopi sulla nostra pelle? NO. Shy avrebbe sicuramente parlato diversamente se fosse stata un’azienda russa o cinese, ed anche io sarei stato ancora più disturbato e spaventato, ma anche gli USA e ovviamente Zuckerberg guardano i cazzi loro... l’influenza esterna è sempre un problema. Praticamente ripetendo “eh ma può farloooh” oppure “facebook non è un vostro diritto!1!” per tipo 10 min cosa si aggiunge di sensato alla discussione? Io personalmente avrei semplicemente detto che facebook può farlo, ma è un problema e la cosa andrebbe FORTEMENTE regolamentata poiché sappiamo bene di che impatto decisivo si tratti. Immaginate un Salvini senza social mentre gli altri li hanno... E non mi interessa se Salvini è una merda o casapound mette le maglie uguali o qualunque altra cosa triggeri malissimo shy. Mi interessa che il modello attuale non funziona. Stop. Chi abbia colpito in questo particolare caso è irrilevante. I tanti sforzi che si fanno per garantire che i partiti abbiano pari opportunità vengono spazzati via così. Quando si vuol “falsare” il nostro processo democratico tramite influenza straniera (soldi russi), è inaccettabile. Quando si vuol falsare il nostro processo democratico tramite influenza straniera (zittire alcuni sui social) allora è accettabile? Era solo il mezzo il problema? La cosa non mi starebbe bene a prescindere, ma trovo disgustoso che non siano nemmeno equi nell’azzittire le parti... il discorso di shy avrebbe lo 0,001% di senso invece dello 0%. Comunque, per chiarezza: Salvini merda Putin merda Casapound merda

    • Antonio Citro Il Pagliaccio ha studiato diritto più e meglio di te... e ha un lavoro migliore del tuo. Chi vuole le regolamentazioni non capisce niente ed è un vile che senza O Stato in ogni ambito non concepisce la vita. W la vita da pagliacci :)

    • Eugenio Di Castro 1- Hai evidentemente fatto un mare di supposizioni perché la tua risposta si collega malino con quello che ho effettivamente detto... ci avrai ricamato troppo; 2- Ancora non hai di fatto detto nulla, se non biascicato un ipse dixit “eh ma Sabino Cassese...” che a me non sembra particolarmente rilevante dato che io ho parlato di regolamentare al meglio la comunicazione politica nel nuovo mondo social in cui viviamo (ANCHE in modo da limitare influenze di colossi privati o di altri paesi), mentre tu parli del judicial activism che, da quel che ho letto, riguarda i giudici... ma che c’entra? Quando si parla con le persone si espone una tesi corredata da evidenze, se richieste... io potrei anche considerarlo un coglione, Sabino Cassese. Non aspettarti che io faccia riferimento alla stessa autorità cui ti riferisci tu... che sia un nome illustre o il conseguimento di una laurea o di “alcuni esami di diritto” come dici tu. Se domani qualcuno mi dicesse un’assurdità nel campo delle scienze mediche, che utilità potrebbe avere dirgli “io faccio medicina 😉😉😉 e tu che fai di bello motherfuckerrrrr??? swaaag” Tu questo hai fatto... Se domani Zuckerberg, una singola persona, decidesse di bannare un partito italiano dai suoi social, questo avrebbe un impatto probabilmente determinante per il futuro politico del nostro paese. Mi sono permesso di dire che forse le cose andrebbero regolamentate meglio perché a me non sembra “sano” per la nostra democrazia. Comunque... secondo me blateri non poco ma, se anche avessi ragionissima, sappi che ti sei comunque dimostrato essere un pagliaccio. Naturalmente questa era l’ultima risposta alla tua furia da incelone. Calmati.

    • Antonio Citro Impareresti qualcosa. Nel migliore dei casi smetteresti di dire cazzate tipo che se un privato ha una certa influenza allora serve l’ Intervento della Consulta . Studiando un giorno scoprirai una splendida lezione di Sabino Cassese sull’ Eccesso di Judicial Activism e sui rigetti (non solo eventualmente giuridici) che implica in tutti i tipi di società. Libere o meno. Ah poi sta concezione così soggettiva del Giusto, il confondere De Iure con Ope Legis. Risibile. Ma ti ci dovrai mettere di impegno. Prima di allora, divertiti così.

    • @Eugenio Di Castro Ma se hai qualcosa da dire non fai prima a rispondermi e basta? Che me ne dovrei fare della lista degli esami che hai dato?🤷🏻‍♂️

    • Antonio Citro Qui il Grrr sei tu. Da bravo rosicone che non capisce una virgola della complessità del diritto d’ impresa/ civile ecc. Io ho dato esami di diritto , tra le altre cose. Tu bello? Che combini? :)

  • Mi trovo trovo pazialmente in disaccordo: i social sono da considerarsi luogo pubblico e sarebbe buona cosa non dare troppa libertà con i TOS alle varie aziende. Detto ciò, la rimozione delle pagine sarebbe stata comunque appropriata anche con questa mia visione delle cose.

  • I fascisti non hanno diritto di parola