Qualche ragionamento a freddo su Ariana Grande e Fabio Volo

Pubblicato il 18 set 2019
SUPPORTA LO SHOW! - www.breakingitaly.club
H E Y A - heyastore.com
----REFERRALS:
CASE - amzn.to/2PwtLX4
DISSIPATORE - amzn.to/2QHvNIw
ALIMENTATORE - amzn.to/2PAErUI
SSD - amzn.to/2SG1tv0
HDD - amzn.to/2SEImkW
RAM - amzn.to/2SIhWz5
SCHEDA MADRE - amzn.to/2L8dGGk
CPU - amzn.to/2PAEK1O
SCHEDA VIDEO - amzn.to/2PuNINR
TUTTO ASSIEME - bit.ly/2QnGpge
OBIETTIVO - amzn.to/2TxdYtU
MICROFONO - amzn.to/2Py8Lz8
----LINK DI OGGI:
Niente Juul in Cina - bloom.bg/2kradtG
E nessuno sa perché - engt.co/2kSSkUD
Wesa parla di Volo e Grande - bit.ly/2mlhmw5
E' la fine per black Pete - bit.ly/2mjzGpm
Hanno chiuso IL sito pirata - bit.ly/2m0V8zc
Abbonati rischiano il carcere - bit.ly/2kRyedA
Cosa ha detto Fabio Volo - bit.ly/2lXaxRc
Cosa ha risposto Michela Murgia - bit.ly/2kQPDmE
Come si è scusato Fabio Volo - bit.ly/2lXhQIN

----CONTATTI:
Facebook (Personale): on.fb.me/wq5fLb
Twitter: bit.ly/zQtyfp
Instagram: bit.ly/shystagram
PER CONTATTARMI VIA MAIL:
breakingitaly [at] gmail . com
Vi prego andate subito al punto, la corrispondenza non è il mio forte (e non offendetevi se non rispondo, cerco perlomeno di leggere tutto)
----ALTRO:
Facebook BreakingItaly (Solo link ai video): on.fb.me/wmJcfv
Gruppo su Facebook (gestito dalla Gentaglia) on.fb.me/YeGkUY
#FabioVolo #ArianaGrande #Contesto

Commenti

  • Non vorrei sbagliarmi(ora chiedo)quando mia madre fa il presepe c'e un remagio nero.

  • Ma quanto sei bravo? ❤️

  • Sul discorso degli svapatori bisogna conoscere questo mondo... ma come penso hai già intuito i soldi muovono questo mercatò positivamente o negativamente... per info son disponibile;) ciao

  • Maglia fighissima 😁👍🏻

  • Mi dispiace che una persona come te categorizzi "i tifosi di calcio" o qualsiasi altra cosa, i tifosi di calcio sono persone, e come tali tutte diverse. Si può amare il calcio come un altro sport, tifando in modo sano, senza violenza e ipocrisia.

  • Però una cosa non si può negare: finchè tutte le star di Disney Channel si trasformano in bombe sexy appena raggiunti i 18 anni, aumenteranno le persone che diranno che la Disney fa parte del grande comploto massonico per la pansessualizzazione dei fanciulli in vista della distruzione della famiglia tradizionale. Siccome questi discorsi e le persone che le fanno abboffano le palle in misura smisurata, la Disney farebbe un opera socialmente benemerita ad imporre per contratto alle sue star di incidere solo dischi dopo aver compiuto i diciotto anni e non comparire nè in video nè in concerto. Ovviamente dietro principesco e adeguato ristoro, tanto possono permetterselo. Sicuramente alcune di queste artiste hanno le carte per diventare il corrispondente di una Mina o di un Battisti. Molte altre no, ma c'è ne faremmo una ragione.

  • Bravo!

  • I giornali italiani sono alla frutta. Comunque forse andrò controcorrente ma detesto Ariana Grande e quelle che come lei usano il sesso per vendere. Sebbene ci sia la storiella della libertà di espressione.. Io tutto quello che vedo è gente incapace di vendere dischi senza spogliarsi e fare continue e incessanti allusioni sessuali

  • ma cosa c’entra l’ultima parte col resto del video?

  • Nel 2019 devono ancora farci ridere i commenti maschilisti e bigotti? Io boh

  • Michela Murgia for president!

  • SU VOLO: Non ho capito perche' non possa parlare delle offese ricevute... Mi e' sembrato, invece, che abbia sfruttato bene l'occasione per denunciare una questione molto gravosa per chi, al contrario di Volo, non ha i mezzi per difendersi. SULLA BLACK FACE: Ma fate davvero cosi' tanta fatica a distinguere una maschera o un cosplay da un'offesa volontaria? E -rivolgendomi a chi questa differenza riesce a capirla- perche' assecondate gli stupidi? Se io fossi allergico al colore rosso, dovrei pretendere l'eliminazione di ogni cosa rossa dalla faccia della Terra? o sarebbe piu' ragionevole prendersela soltanto con chi, conoscendo la mia allergia, mi sventolasse in faccia qualcosa di rosso?

  • Chi é Fabio Volo? Chi é Ariana Grande? Perché esisto?

  • L'audio è altrettanto schifoso. Il contesto in 'sto caso non cambia assolutamente nulla. Ovvio che è importante, ma secondo me in questo caso il risultato è lo stesso.

  • A propósito di Blackface, metti su google «reyes Magos España» e vedrai l'obbrobrio che devo sopportare come persona afrodiscendente in Spagna....vivo poi in un paesino di 9000abitanti per cui ogni anno mi enzarzo in feroci discussioni sul palese razzismo di questa tradizione che per me è orribile come els bous embolats e bous al carrer.... nonostante questo, mi piace vivere in Spagna e poco alla volta la società civile sta cambiando quindi spero...

  • Per riflettere davanti ad una birra con gli amici: - Ma è giusto che per venire a conoscenza di una notizia VERIFICATA senza paura di una mezza verità o anche una cazzata colossale, io debba andare su IT-tvs sui pochi canali di cui mi fido (perché lavorano sulle fonti e me le citano) ? - È giusto che l'informazione delle TV nazionali sia basata su servizi di parte e opinioni chieste ai passanti? - È giusto che i quotidiani lottino per il titolo più accattivante da mettere ad un pezzo scritto di fretta che è pura banalità al posto di curare un vero servizio? - È giusto che i giornalisti... I GIORNALISTI (non gli artisti che inseguono il successo) scrivano per accontentare il pubblico, che non è più popolo fatto di uomini e donne ma è PUBBLICO. - È giusto che tutti esprimano pareri importanti basati su "forse" completamente personali, al posto di posticipare il giudizio ad un momento dove ci saranno i fatti a parlare. - È giusto che NOI STESSI parliamo di cose che non conosciamo con tanta sicurezza, cose frutto della conoscenza che non abbiamo... Io capisco che esistono notizie sbagliate e gente che le vende, e grazie a Dio c'è la Libertà di dire scemenze... E Posso giustificare pagine Facebook fatte per vendere magliette guidate da ragazzini... Ma non squadre di professionisti che hanno studiato magari una vita per diffondere uno dei valori che dovrebbe guidare i popoli, LA VERITÀ... E poi questa dove la trovi? Su IT-tvs... Affianco agli scherzi epici finiti male... E io mi trovo tutti i giorni, dopo cena, a cercare una cosa così sacra come la Verità... Per sentirmi una persona un po' migliore... Nella cesta dei giocattoli del web... Soluzione? Io non ce l'ho, ma partirei da una cosa che si chiama METODO: so quindi dico; Non so quindi sto zitto o dico "non lo so", senza vergogna; voglio sapere quindi chiedo ad enti affidabili e faccio le mie ricerche; mi scordo quindi vado a riprendere le mie fonti. E QUANDO DICO UNA COSA SBAGLIATA, CHIEDO SCUSA! Pretty easy... Isn't it?

  • per quanto volo possa esser stato ironico e buontempone, è GRAVISSIMO che ad oggi si pensi che faccia ridere scimmiottare un atteggiamento sessista e misogino, o meglio, che gli si dia visibilità in un contesto di radio. i contenuti che una radio ha da offrire sono davvero questi? sul piano dell’ironia si creano intere culture, si radicano le idee. Se un argomento come il sessismo e la conseguente reazione femminista sono motivo di irrisione, temi su cui si puo scherzare, quando il giorno dopo esce la tragica notizia di un femminicidio o una violenza ai danni di un omosessuale (o appartenente alla comunita LGBT+) non stupiamoci troppo, non facciamo i finti tonti davanti a una correlazione fra le due cose che è VICINISSIMA. davvero in un paese civile è accettato un contenuto radiofonico del genere? ok

  • Ma il "comico che fa standup" è quello di Twilight Zone? :'>

  • Rimango della mia modestissima opine che se uno ogni video che fa lo inizia prendendo le parti di uno e lo finisce sostanzialmente giustificando le parole o i gesti dell'altro allora forse non è tutto questo grande pensatore e/o esimio opinionista, perché chi presenta argomenti su cui sa già di non essere d'accordo fingendosi inizialmente favorevole per poi smontare tutto in favore dell'opinione meno "mainstream" pecca di eccessiva saccenza.

  • L'idea di un Fabio Volo che è "diventato" maschilista è, a mio parere, sbagliata. Nessuna riconversione a padre moralista e bacchettone. Moralista e bacchettone lo sei a livello inconscio, se ti tradisci con uscite del genere, non consapevolmente. Quello contro cui (giustamente) molti hanno preso posizione è in realtà un maschilismo di opportunità, radicato nella cultura popolare, ed è quello che non ci ha ancora permesso di arrivare con il progresso ad una condizione di uguaglianza e, successivamente, ad un rifiuto del giudizio su tutte le scelte personali di un individuo. Per un sacco di tempo abbiamo lo abbiamo tollerato nelle sue mirabolanti sfaccettature. Quello che spinge Fabio Volo alla possibilità di fare shaming sessista su Ariana Grande è semplicemente "l'opportunità" che si sente di poterlo fare, specialmente se abbinata e "giustificata" dalla retorica tossica del perbenismo, che nella logica di Fabio Volo vorrebbe bilanciare e compensare l'asprezza del suo commento. Quando si è mostrato nudo alla Marcuzzi non era 'libertà di espressione del proprio corpo' come ho sentito dire, era solamente goliardia con presupposti sessisti, funzionale a costruire la propria immagine pubblica in un certo modo. L'altra persona (la Marcuzzi) in quel processo viene annullata, perchè non è importante sia lei nello specifico in quanto persona, è importante (persino ai fini comici) sia lei in quanto 'donna', che per chi non ha reagito razionalmente alla sudbola cultura sessualmente repressiva che per grandi o piccole cose molti hanno ricevuto, non è mai completamente slegata dall'immagine dell'angelo del focolare che quindi si presume si scandalizzi e restituisca una reazione divertente.

  • Non puoi piratare breaking Italy se non è a pagamento (Meme dell'afroamericano con l'indice sulla tempia)

  • Penso francamente sia ininfluente il fatto che abbia detto queste cose in veste scherzosa (tra l'altro non penso avesse un copione davanti da recitare ma, tono simpatico o meno, "presumo" che queste siano sue opinioni effettive), e penso anche a come parole del genere rivolte ad un altro tipo di minoranza risulterebbero molto più agghiaccianti. Perché forse è una mia opinione, forse spirito di persecuzione, ma su temi come questi troppo facilmente si incappa nel "via, si scherza, siamo uomini si sa come siamo fatti". Penso che la scherzosità sia troppo spesso una subdola delegittimazione e che a volte non sia succifiente a tamponare una valanga di merda di tali proporzioni.

  • Pupa di 5 anni accanto a me che mi guarda mentre guardo il video in metro: "chi è lui?" Io la guardo bonariamente e le dico: "si chiama Alessandro" E lei: "ma che bello questo Alessandro

  • ale comunque in ogni caso volevo puntualizzare che 7 rings non contiene nemmeno un’allusione sessuale... è una canzone nata per gioco tra ariana e le amiche che celebra l’amicizia femminile ed il successo. Giusto per far capire come fabio abbia sputato sentenze misogine totalmente gratuite

  • 17:02 se ne fai uso personale e non li condividi / fai vedere ad altre persone non é illegale (scaricare film e musica)

  • Fabio volo vorrei vederlo con la vanga in mano a lavorare la terra.

  • Ariana Grande è bona, difficile che nn sia allettante, lei o tutte le ragazze carine come lei.

  • Che pena Fabio Volo

    • @Spaghetti Carbonara Ma che parli per carità, ma non capisco perché abbia questa grande considerazione quando parla. E' uno scrittore? Bo

    • fabio volo sono 15 anni che deve stare zitto.

  • La responsabilità sociale per me è un dovere di chi ha la pretesa di parlare seriamente come giornalisti, politici, divulgatori e simili, ma se si passa nel campo dell'intrattenimento e dell'arte la situazione è ben diversa. Un comico, uno scrittore o un cantante non possono sempre pensare all'effetto che le proprie parole possono avere ed essere politicamente corretti in ogni situazione perché si andrebbe incontro all'atrofizzazione delle possibilità espressive. Se è vero che a volte vogliono sensibilizzare il pubblico su un certo tema, in altri momenti interpretano un personaggio o giocano. Classico esempio: Lolita è un puro esercizio di stile e sarebbe stupido accusare Nabokov di pedofilia.

  • Me la immaginavo con la juul, perché non so niente di medicina etc ma mi chiedo se effettivamente non sia l'uso dei nuovi sali di nicotina abbinati a dispositivi un po' scadenti a fare male

  • Sull'importanza del contesto c'è un intero spezzone incredibilmente bello di Bill Burr e da come hai trattato l'argomento ho l'idea che tu l'abbia già visto, nel caso non sia così te lo consiglio Shy.

  • Non ci preoccupiamo delle stronzate dei politici,poi discutiamo di una battuta di volo? regoliamoci

  • La cosa più sconcertante credo sia Fabio Volo che si sta trasformando in Daniele Doesn't Matter

  • ma fa ridere quanta gente ha preso sul serio Fabio Volo ahahahah

  • Ancora una volta hai dimostrato che certi temi sociali non li sai trattare. Credo, che se una persona viene accusata di pensare qualcosa che in realtà non pensa, e questa cosa è molto grave e desta l'opinione pubblica, quella persona cercherà di smentire l'accaduto con tutte le sue forze. Volo poteva uscirne da signore, facendo un bel discorso, ribadendo le sue posizioni, e magari spiegare l'accaduto. Lui, però, non fa fatto niente di tutto ciò, risponde ai giornalisti e ai fans di Ariana Grande, ma non risponde a tutte le donne che magari si sono sentite offese, o che hanno in qualche modo detto la loro facendo capire quanto sia sbagliato continuare a dire certe cose se pur scherzando. Per me Volo certe cose le pensa, o almeno non mi ha dimostrato il contrario.

  • Volo non ha proprio tutti i torti è

  • Comunque nessuna menzione al fatto che Fabio Volo non abbia figlie, ma due figli maschi.

  • Perché un bianco che si trucca per somigliare un nero è offensivo? Se una tipa mora si meyye una parrucca bionda significa che offende le bionde?

  • L'inutilità di questo canale è impressionante

  • ah ok quindi a senso tuo volo (mai apprezzato) avrebbe dovuto fare finta di niente e non accennare a niente in radio? ma è straovvio che ne parli! non cadiamo dal pero!

  • Riguardo la pirateria, se da un lato è vero che guadare un film appena uscito porterebbe inevitabilmente a danneggiare tutta la macchina produttrice che ci sta dietro, d'altro canto è anche vero (in determinati casi) che dei diritti d'autore si fa spesso abuso, un abuso che porta alla privatizzazione della cultura e che crea comunque una certa differenza tra gente "ricca" (nel senso che può permettersi di avere diversi abbonamenti pay per view) e gente "povera" che magari fa fatica persino a spendere 3 euro a mese solo per guardare roba online. Io sono dell'idea che il lavoro portato avanti fino ad ora da siti come "tntVillage" e soprattutto da persone come Di Liberto siano importanti, perché è fondamentale che la cultura sia libera e accessibile a tutti e ormai anche serie tv e film sono una parte fondamentale della cultura di ogni stato, questo comporta secondo me quantomeno ad una riflessione più approfondita sulla diatriba tra diritti d'autore (e ovviamente i normali guadagni per chi si impegna a produrre contenuti) e diritto a conoscere anche quella cultura, diritto spesso messo in pericolo da diritti d'autore che durano praticamente centinaia di anni e forse anche di più. inoltre la pirateria non è solo cattiva, pensate al Remake di Spyro the dragon, è stato possibile solo grazie ad una copia pirata del gioco (e il team di sviluppo non ha manco ringraziato!), pensate anche a quanti testi e video di divulgazione vengono inseriti nei siti di pirateria, secondo me in definitiva non è un argomento di facile risoluzione perché almeno nel mio caso, comprendo sia le posizioni di chi lavora con questi contenuti, sia le posizioni di chi difendete la sacralità della libertà della cultura.

  • Faccio come Fabio : volo

  • Perchè Wesa a 3:10 sembra uno sticker di quelli da usare nelle catene di stickers che incominciano nei vari gruppi whatsapp? C'è per caso un gruppo youtuberzzz dietro?

  • Su Volo: capisco il punto di vista ma anche valutando il contesto ritengo le sue dichiarazioni restino gravi ed espressione di un pensiero gravemente sessista. Poi, che la stampa non sia capace di fare il suo lavoro, è un discorso super condivisibile :)

  • donna è un problema, che va risolto NON con la censura, ma culturalmente. E ben venga che qualcuno ne parli, in modo razionale, non come Fabio Volo...

  • RIP MEGAVIDEO

  • Vorrei fare una clip quando dici "ohhh mi arrivano mi messaggi d'odio, e che devo morire" così da sbatterla in faccia a tutti quelli che poi frignano dopo aver provocato.

  • Concordo completamente con quello che dici. Trovo assurdo non pagare sky,netflix ecc... e poi pagare i pirati un conto è cercare le cose in streaming/download e basta, ma in quel caso si fa gratis, così non ha senso.

    • @opzz xsin Ma non mi sembra che Shy dicesse queste, io parlavo delle altre cose, e di tutto il ragionamento che fa. Poi essendo un fan dei video musicali sexy, quelli di Arianna è nulla rispetto ad altre sue colleghe americane.

    • Il tema della canzone non è il sesso. E non vedo nessun richiamo sessuale nel video.. Ma poi non è solo da oggi che si veste così, lo fa da anni ormai, fa parte del suo

  • La foto di wesa è talmente antica che ho fatto fatica a riconoscerlo sotto quella folta chioma ahahah

  • What language is that?

  • "Aaaaaah"

  • beh sì pigliare twitter a caso per scrivere un articolo equivale a uccidere la stampa sparandoci contro con un lanciafiamme

  • 8:39 inizia la parte inception

  • Io sono d'accordo con Fabio Volo mi fa molta tristezza vedere tutte queste cantanti che devono a tutti costi far vedere il culo per poter vendere dischi. Puoi esprimere la sessualita' anche senza metterti a pecora. Mi sembra che riducono la donna a un'oggetto sexy ma in realta' siamo molto di piu di questo. E tante cantanti lo fanno, e' una cosa predominante nel mondo della musica. Questo e' il problema. SI puo' essere sexy anche senza cadere nel volgare.e non parlo di gonne corte ma di atteggiarsi in pose che richiamano il sesso in modo anche esplicito. Taylor Swift e' molto sexy ma mai volgare ed e'una delle poche. Oltretutto dato che ARiana Grande sembra una teenager e' ancora piu creepy secondo me. Non credo di essere bigotta perche' la penso cosi', anzi, sono l'opposto.

  • Ciao Shy, seguo sempre i tuoi video e apprezzo veramente tanto il tuo contributo su internet ma sta volta non sono d'accordo sul discorso Fabio Volo. Sono sincera il fatto che tu abbia sottolineato il contesto in cui tutto è avvenuto non mi ha fatto sembrare il gesto meno grave, anzi non è proprio cambiato niente per quanto mi riguarda. Mi fa incazzare questo atteggiamento per cui scherzando si può dire tutto perchè non è vero o quanto meno non così. Un conto è chi magari dice che una donna si veste da puttana cercando di ridicolizzare una cultura sessista e retrograda, e quindi sottolineando quanto questa sia un'assurdità e un conto è chi lo dice ridendo e scherzando ma comunque sia dicendo quello che pensa e volendo in fondo far passare come giusto il suo messaggio (penso infatti sia questo il caso): ti faccio notare che chi segue Fabio Volo prende il discorso molto seriamente tanto che se vai a leggere i commenti sotto i suoi post la gente gli dà ragione, dicono che quello che ha detto è vero ed è giusto e secondo me questo dimostra la tossicità del comportamento, anche se si dice scherzando. Tu stesso in un video diverso tempo fa te la sei presa con il comportamento di un tizio che scrisse su twitter di volere avere un app per addormentare le donne in metro e violentarle o un'altra cazzata del genere, perché sostenevi che per quanto il gesto fosse fatto in maniera leggere e non nuocesse nessuno era comunque parte di quell'atteggiamento che contribuisce a creare la cultura dello stupro. Qual è la differenza in questo caso? Non mi fa ridere per niente sentir chiamare una donna puttana, definirla come un fiore che in base al profumo attira uomini che vogliono solo sdraiarla e anzi sono convinta del fatto che ridendo e scherzando ci sia il rischio di spostare sempre più in là l'asticella di cui parli sempre, o meglio credo che questo non accada perchè fortunatamente oggi ci sono delle controspinte abbastanza forti ma rimane il fatto che c'è ancora tanta strada da fare. Detto questo grazie ancora per quello che fai, sei un grande e per questo ti perdono per la storia dei canederli 🐽

  • No zì. importante il discorso sul politically correct (perché tanto è sempre lì che si va a parare) e quale sia il limite, ma dall'audio a me non pare stia scherzando. E anche se fosse: il punto è proprio questo, lui non è un comico. Non fa ridere, perché non è capace. Forse sarà lì il limite: sei fai ridere dicendo cose scorrette significa che le stai dicendo con un intento inoffensivo (vedi Checco Zalone), se non fai ridere non puoi dire che stai scherzando.

    • Gli over 40 purtroppo ridono per quelle battute stupide. Volo è un deficiente che è diventato famoso senza sapere fare niente tipo Chiara Ferragni eccetera.

  • Questa storia di Fabio Volo e Ariana Grande mi ricorda "The Onion Movie" e il servizio su Melissa Cherry. Ariana Grande sta palesemente provocando sessualmente, nonostante abbia un pubblico che per la maggior parte è composto da dodicenni. Non nascondiamoci dietro all'emancipazione. Sennò allora tutti i discorsi sulla strumentalizzazione del corpo femminile fatta negli ultimi 30 anni andrebbero crocifissi. La Giovanna a "L'Eredità" faceva la scossa in bikini in maniera volgare, tutti lo dicevano. Non ho sentito Michela Murgia difenderla perché era emancipata e gli altri bigotti.

  • Comunque questo bisogno di "rubare" contenuti che sono a pagamento è ormai una caratteristica del dna italico. Il solito vecchio ragionamento, soprattutto delle vecchie generazioni, che se trovi il modo di non pagare una cosa che SI COMPRA (perchè ha dei costi di produzione) sei un figo. Tristezza...

  • Non credo si parli solo di 'scherzo' o meno, si parla del fatto che un messaggio sbagliato è OGGETTIVAMENTE sbagliato. Tolto poi che Volo è chiaramente viscido e, passatemelo, un gran paraculo. Non ha cultura e pensava di avere l'appoggio di tutti mentre, per fortuna, non è stato così.

  • Ho letto il discorso analizzato punto per punto, senza titoloni da giornale. Onestamente non ci trovo nessuna differenza e non penso che Volo stesse recitando in quel momento, ma neanche per niente. Posso dire qualcosa che tranquillamente penso tra una risata e l'altra, posso insultarti nelle peggiori maniere sorridendo, la sostanza non cambia di una virgola.