LE IENE "CONTRO" i VIDEOGIOCHI + PS5 dopo APRILE 2020 #NEWS

Pubblicato il 28 apr 2019
Prova Dashlane QUI: www.dashlane.com/playerinside
e inserisci il codice speciale PLAYERINSIDE
E dopo aver mangiato tanto cioccolato, eccoci di nuovo alle consuete #NEWS. Ché già fra due giorni è di nuovo vacanza, eh?
INDICE DELLE #NEWS VIDEOGIOCHI (cliccare sui numeri per la news desiderata):
0:00 - Days Gone, primo DLC GRATUITO a giugno;
0:32 - SPONSOR: Dashlane
1:53 - Le Iene a proposito di un caso di dipendenza da videogiochi. Oppure no... Facciamo chiarezza;
4:30 - Nintendo vuole "far fuori" il 2DS?
5:04 - Mortal Kombat 11 troppo violento, bandito in alcuni paesi e si parla anche di microtransazioni eccessive;
6:00 - PlayStation 5 non arriverà prima di aprile 2020, secondo le pianificazioni finanziarie di Sony;
6:37 - Annunciato Persona 5 Scramble: The Phantom Strikers per PS4 e Nintendo Switch;
6:54 - Control di Remedy, proponete le vostre domande agli sviluppatori;
7:11 - Epic Games Store: niente più esclusive se Steam darà l'88% delle revenue agli sviluppatori, ma nel frattempo giungono rumor su impiegati Epic troppo carichi di lavoro;
8:54 - Super Smash Bros. Ultimate da Record: è il picchiaduro più venduto di sempre per una sola piattaforma;
9:12 - Super Mario Bros. arriva su Commodore 64 ma Nintendo lo fa rimuovere;
10:08 - Zelda e Mario VR: nulla di eccezionale?
10:29 - Viene bannato dal PSN per insulti razzisti e gli viene impedito anche di giocare ai suoi stessi giochi in digitale. Giusto così o provvedimento eccessivo?
Domenica è sempre domenica e come tale è giusto che vi riposiate. Ma le news guardatele che poi c'è Contronews e vi interroghiamo. Buona domenica a tutti!
- Raiden e Midna

Commenti

  • 4:32 ehy ci avete preso

  • ho letto attentamente la storia il problema non è del ragazzo ma dei genitori... dovrebbero farsi curare prima i genitori

  • riguardo alla monetizzazione sui video di MK: vedo molte persone censurare mk con colorazione blu quando c'è un eccessivo rosso e l'aggiunta del logo di MK davanti alle ossa rotte dei personaggi durante le crushing blows. Provate anche voi :D

  • No, no, inveite contro le Iene, pura spazzatura televisiva.

  • Iene andate a fanculo

  • Iene non rompete i coglioni ai videogiochi

  • Vabbè stiamo parlando delle Iene.. Delle merde umane tenute al guinzaglio mentre indossano una tutina nera sadomaso da Mediaset. Non credo ci sia altro da dire.

  • Raider con quella barba sei troppo gnocco

  • Ma siete fratelli

  • È da quando ci sono i videogiochi che ci sono queste leggende metropolitane, era un po' che non se ne parlava ma ogni tanto deve saltare fuori l'argomento, comunque tranquilli, finirà e si ritornerà a parlare di scie chimiche, di attentati di guerre, di buoni di cattivi ecc...

  • Lo facevo pure io quando giocavo a mass effect ..... Altro che 12 ore al giorno 😂😂😂 un bel 3 mesi di ferie è gooooooooooo 😎

  • Quando qualcuno decide di fuggire da un'esistenza dolorosa, tutto ciò che può alleviare il dolore rischia di creare una dipendenza patologica in queste persone: droga, cibo, streaming online, pornografia, alcool, sesso, social network, lavoro (si anche quello), ecc., ecc.

  • La stessa cosa di dashlane lo fa google da taanto tempo (salvare le password) in più con la verifica in 2 passaggi se usi una yubikey sei ancora più sicuro

  • #control che idea avevate di questo gioco durante lo sviluppo?

  • Scusate se sono OT, ma neanche troppo (visto che se ne parla a inizio video) ma questo Dashlane è veramente affidabile? C'è qualcuno che lo usa? Io non è che mi fidi particolarmente a mettere tutte le password dei miei account in un posto solo... E se poi succede qualcosa al sito? Magari un attacco hacker? O se non riesco più ad accedervi? Sono praticamente spacciato... Non sarebbe meglio tenerle separate? Boh, non saprei... Qualcuno mi faccia sapere se possibile. Grazie.

  • #control Dopo Control uscirà mai Alan Wake 2?

  • #playerinside la musica di Prince of Persia del 91 a 5:00 mi ha fatto ricordare di quando guardavo mio padre giocare a 4 anni XD

  • Ma... Xbox Scarlet?

  • Siamo tutti d'accordo, i videogiochi non ne sono la causa soprattutto se parliamo di un uomo di 33 anni e non di un ragazzo di 15. Le iene dovrebbero esimersi dal fare articoli stupidi e banali.

  • Ció che gli espertoni di turno non dicono e non prendono in considerazione è: “se è vero che esistono nel mondo trascurabili casi di deficienti che emulano il protagonista di un videogioco..... quanti sono al contrario, i casi nei quali un videogioco ha avuto un effetto distensore, permettendo all’individuo di sfogarsi?, evitando quindi che lo stesso compiesse anche soltanto atti vandalici o peggio?”

  • Se hai il padre drogato e la mamma puttana, è probabilmente colpa del fatto che da ragazzo hai giocato a Parappa the Rapper

    • Ho la ferma convinzione che se non esistessero i videogiochi, scaricherei la mia rabbia repressa su inermi cittadini.... in modi tali, che il nostro sistema giuridico classifica come altamente criminosi.

  • A livello psicologico, le reazioni che possono avere individui soggetti a retaggi e stili di vita problematici o eventi di significativo impatto emotivo, sono disparate e assai soggettive. Io confesso che, da adolescente, sfogavo la rabbia sui tasti della mia Tastiera Elettronica e poi l'ho fatto sulla Chitarra a 12 corde (poveri strumenti, entrambi deceduti). Quindi Raiden, la tua osservazione è corretta e ben bilanciata, ma è giusto rammentare che comunque il troppo non va bene da nessuna parte. A me piacciono molto i videogame, ma la tirata da quasi 16 ore l'ho fatta solo una volta nella vita, e per divertimento. In linea di massima comunque, l'aiuto migliore lo si trova nella vita sociale (HO DETTO SOCIALE, NON SOCIAL) dove il raffronto e la prospettiva di ulteriori punti di vista stimolati da opinioni concrete dettate da interlocutori reali che possiamo valutare dallo sguardo e dal tono della voce, stimolano il nostro animo e subconscio a trovare nuove prospettive e liberano la mente ad altre vie che, a causa dello sconforto o della depressione, non riusciamo a intravvedere perchè offuscate dalla nostra stessa momentanea debolezza. Mai comunque generalizzare su un problema: le variabili e le implicazioni sono di numero eccessivo per fare anche solo una stima approssimativa, ed ecco perché sono molto utili gli esperti al riguardo. Parlando di EpicGames, sono più dalla loro parte. Infatti il loro operato dietro le quinte, che mai viene considerato, in realtà fa da struttura, cuore e anima di ciò che si apprezza del prodotto finale. Certo, magari un po di equilibrio non guasterebbe, ma forse non hanno tutti i torti, dato che nessuno ha tenuto conto nelle critiche anche delle loro ragioni, cosa dimostrata dalla mancata presenza della tragica domanda: PERCHE? Per quanto riguarda il Razzista Bannato, non credo sia stata sbagliata la decisione della Sony di impedirgli l'accesso ai prodotti acquistati in quanto, sebbene legalmente suoi, ogni prodotto contiene anche delle regole di utilizzo che, se vengono pesantemente violate, possono in effetti revocare il diritto all'utilizzo del prodotto stesso, sia per il cattivo uso dello stesso, che causerebe inevitabilmente una cattiva pubblicità al prodotto e alla casa produttrice, sia per la tutela degli utenti altrettanto legali e comunque sempre ligi al rispetto delle regole. Per fare un esempio, uno puà comperare un set di coltelli da cucina in qualsiasi negozio, e legalmente è suo: ma se usa tali oggetti sulla moglie per vedere se riesce a disegnarne la sagoma sul muro come fanno gli artisti del circo e viene beccato, quante possibilità ci saranno che quei coltelli lui li veda ancora? Inoltre quale persona ragionevole gli permetterebbe di usare quei coltelli o di comperarne altri conoscendo il rischio che li usi ancora allo stesso modo? Certo, forse è un po paradossale, ma bisogna vedere la cosa anche dal punto di vista della casa produttrice che, mai e poi mai, vorrebe veder svillito un proprio prodotto, e di conseguenza anche la propria reputazione, solo per essere stati troppo melliflui. Comunque penso che la cosa potrebbe divenire anche materia di un interessante e amichevole dibattito. Scusate se commento solo ora, ma vi seguo sempre con piacere, tranquilli. Alla prossima raga, statemi bene :D

  • Grandi Ragazzi, Ottimo Video 💪 Continuate così

  • #Picchiadiori 😂😂 Comunque, sempre bravissimi e professionali.

  • #control sarà doppiato in italiano?

  • Raiden sempre più fregno

  • Videogiochi male assoluto!!! Ma per favore non diciamo cazzate le iene si occupano di temi anche interessanti e danno voce a persone poco ascoltate "almeno un paio di anni fa quando lo guardavo io" ultimamente non so. Allora diamo fuoco anche a tutti i film e poi passiamo ai libri? PS. Anche se gioco ai videogiochi non mi impedisce di vedere quanto è sexy con la maglietta di Mass Effect perciò il problema non sta nei videogiochi no?

  • Ma le iene non si guardano punto e basta.. Sono perbenisti del cazzo che sfruttano qualsiasi cosa per fare ascolti.. Ancora più patetiche le persone che seguono il programma e dicono " ah ma l'hanno fatto alle iene! Allora e vero"

  • Midna dice che il video non è monetizzato -> prima dell'inizio del video appare una pubblicità Am I a joke to you?

    • Era quella automatica. Adesso dovrebbe essere rimossa 🙂

  • 14 ore di lavoro, si. 14 ore in game no. Meh.

  • Il miglior picchiaduro di sempre è Tekken (tutti dal primo all' ultimo)

  • al 90% sono tutte caz..... lo fanno solo per fare ascolti le iene ormai un programma da cancellare dicono solo minchi.... allo stato puro

  • Ora spunta pure mad box a far parlare di se. Oltre al fatto della palese somiglianza del nome alla famosa console che già si chiama box, mi domando se in futuro (qual'ora fosse effettiva la sua uscita sul mercato) vedremo titoli come battlefield, fifa, o altri cross platform uscire per pc, xbox, playstation, nintendo, stadia e "qualcosa" box (o mad station, se percaso vorranno cambiare nome). E se ciò avverrà, con che colore lo troveremo sugli scaffali? Visto che il blu è di Playstation , il verde di Xbox, il bianco di Nintendo e il nero solitamente pc (e anche ps2). Sarà curioso vedere se anche stadia avrà giochi a scaffale oppure sarà tutto digitale. Ormai i colori disponibili restano il giallo e il rosso, quindi non ci sarebbe piu spazio per altre console, giusto? Siete grandi player, continuate così.

  • Anche io spendo fino a 14 ore al computer qualche volta, ma non per mia scelta in quanto al fatto che non avendo un lavoro e nemmeno amici io non abbia motivo di uscire se non per fare jogging o per fare la spesa. Semplicemente passo il tempo, ma a parer mio avendo le stesse esperienze, posso dire per certo che non abbiamo le manette e che dal computer possiamo staccarci quando vogliamo. Abbiamo solo bisogno di amici che ci diano una scusa per passare il tempo con loro anzichè con il computer. Quindi tornando alla questione di quella madre, è abbastanza assurda la sua esagerazione nel renderlo ridicolo chiamando le Iene.

  • Attaccare i videogiochi e' populista e da applausi facili,cosa a cui le Iene e striscia puntano in modl indecente ormai da troppo....il ragazzo e' un emarginato e se vivi da emarginato senza amici senza interessi e niente da fare probabilmente dovrai riempire i tuoi giorni nella solitudine in casa e darti qualcosa di divertente da fare....e qui allora si puo' parlare dei videogiochi che solo danno qualcosa da fare a un ragazzo che nel suo nulla cosmico riempie cosi' le sue giornate,ma non sono i videogiochi la causa della sua alienazione,ma sono qualcosa che allieta le sue giornate vuote....

  • Le iene non devono rompere i coglioni perché al mondo ci sono cose molto più gravi e peggiori .

  • Le iene oramai fanno cagare,l'ho seguito dalle origini,ma sono oramai tre anni che non lo seguo più,è diventato una barzelletta, sono diventati irritanti partendo dai presentatori,dai servizi che fanno,dagli scherzi,e tutto il resto...le migliori iene sono andate via.

  • Mi dispiace ma per il fatto di bannare qualcuno per una settimana per insulti razzisti a mio avviso, é poco, molto poco, perché c’è gente che come voi saprete ha già problemi a livello personale, manca solo che uno sconosciuto dall’altra parte del mondo gliene dica di tutti i colori, fosse per me lo bannerei per 6 mesi o un anno, sempre dal playstation network, affinché gli resti ben impressa la lezione, una settimana passa troppo veloce per gente come lui

  • Ma è logico che le iene non sanno un ca..o sui videogiochi al massimo l'unico che conoscono a malapena è pong.... #control ma Persona si può ritenere un capolavoro..?

  • Ciao , un genitore ha ragione a preoccuparsi di un figlio che gioca 14 ore al giorno,.

  • mio dio hanno sponsor e non monetizzano il video incredibile

  • Il ragazzo razzista è un deficiente che dovrebbe prendere un sacco di botte, però in effetti bloccargli tutti i giochi che ha acquistato non ha molto senso, sarebbe stato più giusto bannarlo per tanto tempo o fargli una multa (se si può)

  • Anche io gioco 100 ore al giorno.

  • Ma perché nel 2019 c’è ancora gente che guarda Le iene e Striscia la notizia?

  • Le iene non si smentiscono mai

  • Giusto..checcazzo bannano un coglionazzo (perché questo è) perche è razzista? Ha pagato i giochi e non possono non farlo giocare, puoi essere umanamente una schifezza ma se una cosa la pago è mia e non puoi togliermela.

  • #picchiadori

  • #control

  • Caro Raiden perché le iene va avanti come programma? articolo mezzo buono a parte....

    • @Raiden mah speriamo bene grazie per la risposta

    • Il programma in sé non è affatto malvagio, qualche sensazionalismo a parte, e nell'ultimo anno e mezzo si è parecchio migliorato sotto diversi punti di vista. Tuttavia, ogni tanto capitano cose così e anche di peggio...

  • Gioco dai tempi del Commodore 64, non sono mai diventato dipendente dei video games e come tanti di noi ADORO giocare quasi tutti i giorni .. dipendenze purtroppo ne esistono diverse, non giudico il ragazzo perché secondo me alla base la colpa NON è dei videogiochi, isolarsi così senza mangiare e lavarsi i problemi sono molto più gravi, quindi dare la colpa ai games non ci credo .. anzi i videogiochi sono terapeutici usati con la testa !! Purtroppo il 2018 per me è stato un anno un po' sfigato per la salute .. mi e stato diagnosticato un melanoma della pelle, due interventi chirurgici e tanti mesi di convalescenza, per esperienza personale vi posso garantire che la PlayStation e stata di grande aiuto !! Giocare continuamente con ps4 e con il VR mi aiutava a non pensare in più in molti casi si trasformava anche in antidolorifico .. mai giocato così tanto come in questi ultimi 9 mesi .. alla fine il melanoma ne è uscito perdente, quindi vaffanculo tumore della pelle 🖕🏽🖕🏽.. mentre per la PlayStation un enorme grazie, nei momenti di dolore mettevo il VR, mi esternavo dal dolore e dai pensieri negativi, specialmente con da resident evil 7 😂😂, sparivano tutti i dolori e subentrava paura e ansia costante 😉.. 💪🏻💪🏻💪🏻😉

  • #control Io non ho giocato a control,esattamente come sara gestita la storia aggiungerete multiplayer?

  • #Control sarà epico come primo max Payne? Ps:quando incontrerete Sam lake voglio che gli dite: the fan of Sam lake dawid lorens have nothing to lose....

  • Mi ricordo quando le iene considerarono i giapponesi di Akihabara dei pedofili solo perché nei maid café assumevano (anche) ragazze minorenni, quando, ai tempi del servizio, la Toffa dimostró un'ignoranza e un'arroganza assurda nei confronti di una cultura a lei sconosciuta. Quindi, di cosa si discute?...

  • Spero solo che PS5 fa la differenza, come fece PS3 rispetto la PS2

  • Ci sarete al Piacenza comics???

  • Anch'io voglio animal crossing😭😭😭😭

  • Sono d'accordo sul ban da parte di Sony, forse è anche poco una settimana ma bloccare del tutto i giochi è un'azione estrema. Sarebbe stato giusto, secondo me, bannarlo del tutto da Playstation Network e comunque lasciarlo giocare almeno offline

  • La causa scatenante dell'alcolismo non è l'alcol. Ma non è che facciamo gli ingenui e diciamo che l'alcol non può far male, no? I videogiochi la causano la dipendenza, come per l'alcol non ti ci rifugi se non hai problemi, ma non è che possiamo dire embè quello però ha problemi in famiglia è depresso e comportarci come se la dipendenza da videogiochi fosse un'invenzione dei media inveendo contro chiunque ne parli, è infantile e da ingenui. Non mi riferisco a Playerinside, più che altro a quelli che di solito criticano molto e a gran voce questi articoli inveendo anche aggressivamente dicendo che i giornalisti hanno solo pregiudizi, non è sempre così. Nel caso qui riportato mi sembra che vengano riportati fatti, con un tono allarmistico e scandalistico si, ma si parla di fatti. Non è sbagliato dire "drogato di videogiochi", specialmente riferendosi a un pubblico che non sa cosa sia la dipendenza da videogiochi. Lo sanno anche i polli che non si diventa dipendenti con una partita. Tuttavia è quasi un bene che i genitori si allarmino e stiano più attenti ai figli e a quanto giocano, io sono cresciuta in una generazione in cui queste cose non si conoscevano e dei figli con dipendenza da videogiochi molti genitori non se ne curavano, facendo peggiorare la loro vita.

  • L'articolo, pur di far scalpore, in un colpo solo sminuisce i videogiochi e una grave malattia quale è la depressione. Puntare i riflettori sul videogioco usato compulsivamente equivale a stigmatizzare tutto il cibo esistente quando questo è ingurgitato compulsivamente. Schematizzazioni, appunto, usate a sproposito solo per destare l'attenzione degli spettatori.

  • Il problema dei giochi non dovrebbe sussistere, poiché "legalmente" i giochi acquistati negli store online più celebri non sono di nostra proprietà, ma sono "noleggiati", almeno così è per Steam, ma non sono sicuro se il discorso vale anche per Sony