La vera libertà - Angelo Mammetti

Pubblicato il 6 dic 2019
Aiutaci ad arrivare a 20 mila abbonati al canale IT-tvs, e cambieremo l'informazione in Italia: it-tvs.com/username-byoblujoin
Oppure aiutaci con una donazione. Con Paypal: paypal.me/byoblu. Con altri mezzi: byoblu.com/sostienimi.
_______________
“Noi umani non siamo naturali e siamo inconsapevolmente addomesticati. È il nostro essere schiavi che credono di essere liberi a renderci dipendenti, impotenti e caduchi. Perché siamo così? Chi siamo? Cosa siamo veramente?”
Queste sono alcune delle domande su cui Angelo Mammetti, ricercatore indipendente e autore del libro “La Libertà è Oltre...: ... dietro la Soglia che crediamo Nascosta” , si sofferma, non per proporre consigli o risposte, ma perché ognuno di noi possa intraprendere una ricerca individuale «Partendo dall’evidenza, da fatti concreti e riconosciuti e riconoscibili da tutti» - come egli stesso sostiene.
Federica Costantini su Byoblu intervista Angelo Mammetti sul processo per de-strutturare le proprie credenze che non sono altro che il frutto di questo addomesticamento. Quest’ultimo, una volta osservato ed eliminato, porta l’essere umano a ridefinire completamente se stesso e a porsi domande funzionali al raggiungimento della sua libertà.
Libertà che è "oltre" qualcosa o qualcuno che lo faccia per lui.
_______________
NON PERDETEVI NESSUNA NEWS DI BYOBLU❗️
➡️ Unitevi al gruppo Telegram: www.byoblu.com/unisciti-alla-grande-comunita-byoblu-telegram
➡️ Iscrivetevi alla newsletter: www.byoblu.com/

Commenti

  • Tutto condivisibile e affascinante poi però quello che le menti brillanti come il signor Mammetti dimenticano di dire e forse di ammettere addirittura con loro stessi, è che siamo 7 miliardi e che al di fuori di altre menti brillanti come le loro o quasi, in grado di concepire la realtà e plasmarla, la stragrande maggioranza ha "bisogno" e "necessità" di "certezze" e "zone comfort" per sopravvivere. Questo relativismo totale è perfetto in un mondo perfetto costituito solo da persone perfette in grado costantemente di analizzare le proprie azioni, le conseguenze sugli altri e viceversa. Siccome un mondo del genere non esiste succede che chi ha capacità come quelle descritte dal signor Mammetti principalmente ha due destini. Uno è quello di soffrire come un cane e l'altro è quello di plasmare la propria realtà si ma a scapito di chi gli è attorno.

  • Onorato di essere su questo canale, a cui sono iscritto e che seguo da anni, è opportuno che io dica che è per un caso fortuito che io ci sia. Detto questo e sperando di non essere stato invadente e invasivo, mi permetto di ringraziare ogni singola persona che ha lasciato un commento. Anche il solo fatto di aver indirettamente condiviso un frammento di tempo mi fa apprezzare la vostra attenzione. Come ho dichiarato, non ho nessun titolo che mi autorizzi a dire ciò che dico, ma ho il mio pensare che lo fa. Ho smesso di frequentare l'università appena mi sono accorto di come si sarebbe andata avanti (già al liceo avevo grosse difficoltà nei rapporti con gli insegnanti) e da allora non ho mai smesso di studiare "liberamente". Ho fatto il militare in ritardo causa gli studi, e quello ha completato la mia opinione di come sarebbe dovuta procedere la mia "istruzione" e la mia ricerca. In questa intervista parlo del mio libro, non lo racconto. E' nel libro che ci sono le risposte a molte delle domande, compreso il mio rapporto con il signor Biglino. Chi ci ha provato sa che non si diventa ricchi scrivendo un libro, soprattutto in Italia e se non si vendono almeno centinaia di migliaia di copie. Per cui scrivere un libro come questo ha il solo senso di condividere il mio procedere. Che ha senso solo per me ineluttabilmente. Chiunque lo leggesse potrebbe forse trovare piccole tracce dove appoggiare le sue scarpe, ma non indosserà mai le mie. Grazie, veramente. E' stata già fin qui un'esperienza entusiasmante. Torno nella penombra.

  • Interessantissimo grazie del servizio

  • creare la propria realta. fare il percorso individuale.❤

  • il mondo felice,niente male❤

  • Ma si sa ormai che siamo addestrati per non pensare.

  • Mhh che bei orecchini!

  • Quanto irrazionale dogmatismo! Dai commenti mi rendo conto di essere in assoluta minoranza con questo mio pensiero... lasciatemi in questa solitudine, per favore, ma qualcuno doveva dirlo! peace

  • È ovvio che siamo addestrati. È ovvio che dobbiamo servire un organismo superiore alla nostra individualità, che si chiama "corpo sociale". La libertà, di cui parla il signor Mammetti, è una parola vuota: è solo l'espressione dell'esasperato (e esasperante) individualismo occidentale, che spesso degenera in libertinaggio, decadenza e nichilismo. Per i popoli sani, forti, quelli che costruiscono civiltà e forgiano leggi, valori..., è naturale che gli individui debbano servire e sottoporsi ad uno scopo superiore. Spero che i cinesi, i coreani e i popoli asiatici in generale non si facciano contaminare troppo dalla nostra cultura di pappemolli, debosciati e buon di niente. Sono i cicli delle civiltà: adesso ci tocca solo un lento, ma inesorabile declino.

  • it-tvs.com/tv/video-eZzYKYb3Qyg.html

  • Mauro Biglino è un'altro grandissimo personaggio informato su questi argomenti in quanto traduttore della Bibbia da decenni...Claudio fate un'intervista anche con lui, sarebbe un'altra splendida puntata da aggiungere alla vostra collezione.

  • Ma dove fa la spesa questo signore? Vorrei andarci anch'io!!! 🤩

  • grandissimo Angelo, ci siamo conosciuti in Sardegna nella bellissima valle del Lanaittu. Intelligenza acutissima e bellissima persona.. un caloroso abbraccio.

  • L'esempio delle perfette marionette è anche la mia opinione.

  • Non avete nominato biglino .. che sicuramente l’autore intervistato conosce benissimo

  • Caro Mammetti cito una tua dichiarazione: "...chi se ne importa di sapere chi ci ha fatti così". Bene ti faccio l'elenco: 1) Vaticano,che perderebbe la sua capacità di indottrinamento, a tutto vantaggio dell'autogestione del pensiero e delle azioni,del ristabilimento della verità,fine delle nefandezze in nome di un falso creatore. Vale ovviamente per tutte le religioni o sette.2)LA STORIA,che andrebbe riscritta,e di conseguenza la percezione di noi stessi e del nostro ruolo.3)IL POTERE ECONOMICO che basa la sua forza sul controllo mentale. Non cito il potere politico,in quanto semplice appendice di quello economico. Mi fermo qui e ti domando: da quando vivere ignorando porta libertà?...visto che hai citato la caverna di Platone.

  • L'uomo libero è quello che non commette il peccato . Parola di Gesù.

    • @Amore Rarefatto yep !

    • @Andrea Brussi ...la 2

    • e il peccato cos'è? quello che ti hanno detto lo sia o quello che lo ritiene la tua coscienza? parole mie

  • Mr. Wallace ha da dirci qualcosa 😁 it-tvs.com/tv/video-S_x6iZK87EU.html

  • Basta con ste cazzate! La scienza si fa con le pubblicazioni provate da altri scienziati. Queste sono solo elugubrazioni senza senso. Ha una laurea Mammetti? Pennetta? Fino a che non saranno appoggiati da antropologi, genetisti e neuroscienziati queste parole sono pura fuffa. E mi dispiace per Byoblu e Messora che danno in modo sacrosanto la parola a tutti, ma dovrebbero farlo in un contesto di dibattito e non di monologo. Altrimenti anche io potrei dire di aver conosciuto Dio in un vicolo di Gerusalemme. Attenti perché poi la credibilità si perde anche su cose che magari sono supportate da prove certe e certificate.

    • Ci sono già genetisti e studiosi che ne parlano di queste cose, Pietro Buffa è uno di questi it-tvs.com/tv/video-eZzYKYb3Qyg.html

  • il dr. Biava meriterebbe il Nobel

  • Wow che intervista!!! Mai 50 minuti furono così corti! Personalmente ho buttato giù tutti i muri e le credenze che fin da piccolo hanno cercato di inculcarmi per programmarmi a piacimento... incluso il voler avere ragione, non ne sono più interessato. L'unica cosa che dimentica di dire il Signor Mammutti é la soluzione (pratica, perché purtroppo senza il denaro non si può vivere) per uscirne. Nient'altro da aggiungere 😊 Il Servitore

  • CARO BYOBLU SEMBRA CHE ORMAI E TROPPO TARDI PER L'ITALIA SONO ANNI CHE FRANCIA GERMANIA E AMERICA HANNO SCRITTO IL SACCHEGGIO DELL'ITALIA ... PARE CHE SUCCÉDERA QUEST' ESTATE www.maurizioblondet.it/dalla-conversazione-a-mosca-e-il-saccheggio-dellitalia/ FAREMMO LA FINE DELLA GRECIA

  • L'argomento è interessante e merita degli approfondimenti ma l'intervista mi è sembrata superficiale e poco scorrevole......

  • la cultura non basta,c'è bisogno di consapevolezza per rendersi liberi.

  • Signor Angelo buongiorno; quello che io ho capito della vita è che si viaggia da soli. Da quando ho realizzato questo dato di fatto, cioè che sono irrimediabilmente solo, che vivo da solo e che morirò da solo; da allora ho iniziato a stare dannatamente bene. Le religioni tendono a spiegare cose inspiegabili mediante dogmi e riti apotropaici; gli scentisti ( non la scienza ) , pretendono di spiegare ogni cosa mediante la ricerca scientifica; a me pare che la paura della morte dipende dal fatto di non avere compreso che siamo soli, che non sappiamo niente. Ritenere di vivere in eterno svaluta il valore della vita e la preziosità del tempo che abbiamo a disposizione per apprendere ed imparare cose nuove. Bisogna muoversi finché questo è possibile, verrà il giorno nel quale dovremo fermarci; ma non sappiamo quando, e nemmeno perché; ma non è importante; l'importante è adesso; l'importante adesso è vedere le mie dita che sbattono sui tasti alla luce dello schermo del PC. Che cosa meravigliosa; che perfezione di movimenti e coordinazione, non so come facciano ad andare da sole; io penso ad un verbo, ad una frase; e le dita si muovono come per magia e questa frase compare sullo schermo… come può accadere tutto ciò ? E' una cosa meravigliosa. Quando vado in palestra, io che sono magrolino, tiro pesi come quelli muscolari: ma infatti non dipende solo dai muscoli più o meno grossi; la forza fisica dipende soprattutto da qualcosa d'altro; cosa sia non so e non mi interessa saperlo. Non so niente, però apprendo ogni giorno qualcosa di nuovo e non so fino a quando potrò farlo, ma non mi interessa; l'importante è adesso, questo momento, questo istante; vivendo istante dopo istante sembra che tutto rallenti ma in realtà ti muovi e fai le cose molto più velocemente; e più velocemente ti muovi e più lentamente passa il tempo ( al tuo livello )… ti pare che sia passato un minuto fatto di innumerevoli ed infiniti secondi e sono passate due ore ed hai fatto tante cose. Puoi fregare perfino il tempo se lo vuoi veramente.

  • it.wikipedia.org/wiki/Simbionti, multi coscienze

  • Fa pensare che sotto sotto è un Angelo di nome e di fatto! Conosce perfettamente concetti esposti nel Terzo Testamento.

  • Grazie quest'intervista mi ha motivato molto sul mio percorso di studi: quanto racconta Angelo io sono riuscito ad impararlo coltivando la passione per l'Egittologia ed è volendo approfondire questa materia ma sopratutto volendo attingere agli insegnamenti antichi di questa civilità e popolo ho deciso di dedicarmici. Inizialmente tentennavo nel intraprendere questo percorso perché non prendevo sul serio i miei interessi circoscritti ai loro insegnamenti spirituali anche perché non proprio convenzionali nell'ambiente. Per fortuna però mi sono ricreduto, ed è bello poter partecipare a quest'altra esperienza.

  • Problematiche importanti. Personaggi del video, entrambi, inconsistenti e fumosi, lacunosi anche nella competenza di quello di cui parlano. Chiacchiere da salotto tra amichetti, niente di più. Strano che non abbiano citato da qualche parte la onnipresente favolosa “quantistica”. Un orecchiante che scrive un libro con le proprie narcisistiche rimasticazioni dei Biglino, Malanga, Scardovelli e quanti altri, per non parlare di storici come Lowen. Avrei caro che Byoblu si mantenesse sopra un certo livello minimo. Gli stessi Biava e i Malanga sono su un altro piano. Non scendiamo troppo sotto, please! Il web ne brulica già. Questo poteva stare in un talk show della RAI. Ecco, potrebbe essere un criterio di selezione: lo/la farebbero parlare alla RAI? Mi scuso con gli entusiasti.

    • @Roberto Personalmente non sono nemmeno un entusiasta di tutte le "ideologie che cita Scardovelli". Per esempio, con tutto il rispetto e l'ammirazione, non mi piace la sua concezione di un "think tank dei dotti" che "ami" e ammaestri il popolo, nella scia di Fichte (citazione letterale dal video: L'Italia può farcela, verso il 20'). Personalmente mi sento "popolo" ma non credo di aver sempre bisogno di sedicenti dotti che mi spieghino le cose. Sbaglierò... Né sono entusiasta di certi psicologismi che usa nelle sue analisi economiche e politiche (deformazioni professionali tipiche degli psicoterapeuti), che trovo spesso fuori posto e controproducenti. D'altronde su molto, molto, altro sono invece d’accordo con lui. Sono allora favorevole ad un "popolo" (definizione spuria, ma vabbeh): dotato di facoltà critica, che esercita autonomamente ogni qual volta ne senta il bisogno, senza aspettare imbeccate dei dotti; che non si beva le fole anche quando “suonano bene”; che non si faccia menare per il naso: mai. Mi sa che anche Scardovelli alla fine sarebbe d'accordo. Forse la differenza tra me e lui è che per lui è un punto di arrivo (dopo un suo trattamento "terapeutico"), per me un punto di partenza. Che te debbo dì...

    • Angelo: "Avrei caro che Byoblu si mantenesse sopra un certo livello minimo". Sono d'accordo con Lei, signor Angelo: avviene purtroppo che Byoblu irrazionalmente tende a mescolare il Vero con il falso producendo, ciò facendo, un miscuglio abominevole. Se la lodevolissima ambizione di Byoblu è - come mi è dato fin qui di capire - la sistematica distruzione della menzogna attraverso l'introduzione della Verità, allora non è comprensibile il cotanto cedimento alla fantasia che spesso siamo chiamati ad osservare. Il tragico problema di fondo dell'Umanità è quello relativo alla CECITÀ della Mente che è causa primaria di non vedere più la Verità. Da qui la popolarissima fantasia che - spesso mescolata con la scienza - è la prova provata di questa tragica inadeguatezza - starei per dire fallimento - della Mente a risalire agevolmente alla Verità come era preposta di fare attraverso l'uso della sua razionalità critica nell'evento - ben conosciuto dal nostro Creatore - di essere caduta nella cecità. La fantascienza, quindi, dovrebbe essere lasciata a Lucifero - e ai suoi illustri seguaci - che ne fa abbondante uso per l'incessante fabbricazione di menzogne e di inganni, mentre i seguaci del Creatore - fra cui mi sembra di capire Byoblu sia da annoverarsi - dovrebbero rigorosamente dedicarsi all'ottenimento della perduta facoltà visiva della Mente attraverso un intensivo esercizio riabilitativo della nostra originaria razionalità critica. È Byoblu consapevole di tutto questo? E soprattutto, è Byoblu disponibile ad essere una elite misericordiosa disponibile ad addossarsi la responsabilità storica di una cotanta missione mai affrontata nel corso della storia Umana?! Staremo a vedere. Ed a sperare! Mentre il nostro Creatore sta a guardare, ed anche VAGLIARE!!!

    • @Erika Bellani Fa piacere. Dobbiamo cominciare ad essere noi per primi critici e selettivi. Capaci di discriminare e fare distinzioni. E leggendo poi altri commenti mi rassicura, questa volta, di non essere il solo. Bello! Soprattutto la Vispa Teresa intervistatrice, con i suoi WOW! forse non ha capito a chi si rivolge. Le stiamo facendo un favore.

    • Sono d'accordo su tutto quello sopra scritto

  • A ME PIACE LA PIOGGIA ANCHE SE ALLAGA :) A ME PIACE IL T.SU MA NON POSSO MANGIARLO PER CUI LO ODIO. ANCHE LA NOSTRA ICONA SUI SOCIAL CAMBIA IL MODO IN CUI PENSIAMO E AGIAMO.

  • Anima e la tua personalità spirito e il tuo io la ragione e il fare.

  • Impossibile in natura un cambio così di cromosomi!!! Grandi

  • Sono pienamente d'accordo con Angelo Mammetti. Consiglio anche di sentire il grande maestro Giorgio Cerquetti.

  • Puntata stupenda! Non conoscevo Angelo Mammetti ma le sue parole hanno vibrato in me fortemente, forse perchè ogni giorno provo a ricordarmi l'importanza dei temi trattati e cerco di creare la mia vita e fluire con essa. Inoltre ha una voce davvero profonda, Angelo ti consiglio di fare anche gli audio libri (se già non lo fai). Grazie Byoblu

  • Dobbiamo capire come funziona la natura come si autosostiene e come crea gli ecosistemi, da lì prendere ispirazione e imitare.. in modo paradossale per smettere di vivere come bestie

  • DIO NON SIAMO NOI MA OK ALLE RESPONSABILITA'

  • Confermo MAURO BIGLINO, PIETRO BUFFA, ENRICO BACCARINI, MASSIMO BARBETTA, FELICE VINCI,LAURA FEZIA........essenziali su BYOBLU.......CLAUDIO TI IMPLORIAMO TUTTI IN CORO!!!!!!,

  • come si può affermare che avere 46 cromosomi significhi non essere naturali? semmai è un mattoncino in più contro la tesi di Darwin e piuttosto ci indirizza verso la formazione di nuove specie in maniera saltatoria e non graduale. Esistono in natura organismi tripolidi o tetrapolidi con un numero di cromosomi incredibilmente diverso e variabile. fra loro e dal nostro. la cellula funziona proprio con gli stessi meccanismi di base di tutte le altre che sia vegetale animale procariota eterotrofa, sono tutte molto simili, ma quanto ancora dobbiamo capire! non sappiamo ancora come faccia una proteina a formare la struttura quaternaria. da chi è guidata. la proteomica è agli albori! e poi al di là di tutto perché dobbiamo sempre crederci superiori agli altri? le piante non hanno bisogno di computer quantistici o di risolvere equazioni differenziali, ma organicano il carbonio e senza di loro noi semplicemente non esisteremmo. magari siamo solo gli schiavetti degli organismi vegetali e gli serviamo loro per spargere in giro i loro semi e attraverso la nostra digestione arricchire il terreno di nuovi sali minerali. magari piante ed animali sono esseri superiori già in pace con gli universi e noi coi nostri gran cervelli continuiamo crederci diversi e non capisco mai perché ma in qualche modo migliori.

    • Non sono 2 un meno.. Semplicemente 2 si sono fusi con altri 2 ma sembrando che 2 siano stati tolti. É uno dei tantissimi "incidenti o esperumenti" che la natura fa da sé.. . Nulla é stato sottratto ma modificato. Si chiama Evoluzione. Per favore Biglino no... Già ho sopportato Malanga.. Please

    • @Alessandro Gabbrielli tra specie e specie ci sono differenze enormi nel numero di cromosomi. Ci sono differenze enormi nel modo in cui il nucleo si organizza e organuli presenti o meno, ma siccome dovremmo derivare tutti da una unica cellula iniziale dicevo soltanto che non dovremmo sentirci diversi per quello. Nè tantomeno migliori. Ma sicuramente parte di questo universo. Non aver ancora compreso in che maniera precisa avviene il salto da una specie all'altra non significa che siamo stati ingegnerizzati. Soprattutto non significa che un umano sia diverso da una zanzara o da un'ameba. Forse siamo solo troppo stupidi ed egoisti per capire la loro intelligenza e ci crogioliamo nella nostra! Saluti e buona giornata

    • Non è il fatto di averne 46 ma di averne 2 in meno 😅

  • No no non ci siamo! L'australopiteco è molto piu vecchio. La Lucy, quella col cervello da 350 grammi ha 3 milioni di anni. 250mila anni fa c'era già l'uomo di Neanderthal col cervello più grande del nostro cioè 1,5-6 kg. Il che dimostra che avere un grosso cervello non significa superiorità tanto e vero che poi qualche decina di migliaia di anni fa si è estinto. Quindi, i tempi per l'evoluzione ci sarebbero tutti. Ammettiamolo: la teoria più accreditata oggi è l'evoluzione. Restiamo in attesa di dimostrazioni pro e contro. Dimostrazioni però, non fantasie!

    • @Emidio Vagnoni dicevo complicata perchè non ho tempo di spiegare quali sono le cose che non mi convicono nella versione ufficiale, fatto sta che ci sono e per alcuni versi alcune delle teorie dei personaggi che dicevo danno risposte più sensate e coerenti con quello che poi siamo diventati...non sono state ancora riconosciute? Bene è per quello che è intrigante la ricerca nel trovare le conferme definitive, le ipotesi sono plausibili e questo mi da voglia di saperne di più. Quello che credevamo sicuro millenni fa oggi non lo è più, la storia è piena di cambi epocali su alcune teorie, quindi perchè porsi limiti...buona ricerca a tutti.

    • @Francesco Palmi ma perché... è complicata? E dove sta il dogma se c'è una spiegazione? Esplorare e cercare comunque e sempre, mai stancarsi! Infatti ho cercato di farla semplice per quel che ho esplorato e cercato. Buona ricerca!

    • @Emidio Vagnoni ok ma io non la farei così complicata, non amo i dogmi, ascolto sempre le teorie nuove, qualcosa mi convince e qualcosa no, prendo di buono quello che mi ha convinto e continuo ad esplorare ed arricchire la conoscenza.

    • @Francesco Palmi si certo ma spesso le insinuazioni fanno peggio delle offese. Comunque più che altro mi riferivo alla scatenata corrente di pensiero data dai negazionisti dell'evoluzione. Un po' paragonabile ai terrapiattisti. Da poco ho poi scoperto che esistono anche i terracavisti ... andiamo bene ... il medioevo prossimo venturo! I passaggi esatti delle fasi evolutive umane non sono ancora state completamente sviscerate ma il meccsnismo evolutivo lo è stato. Ma neanche quello del cane lo è stato eppure esistono centinaia di razze canine create dall'uomo che geneticamente sono quasi uguali tanto che sono feconde col lupo perché entrambi sono i discendenti da un antenato comune che era un lupo esso stesso. Noi umani da questo punto di vista siamo simili al lupo/cane perché le nostre 'razze' sono tra loro uguali tranne insignificanti differenze genetiche perché discendiamo da una coppia di antenati comuni. Alcuni studi dicono da una donna vissuta oltre 100mila anni fa e un uomo di circa 80mila anni fa. Fra milioni di anni dovremmo diventare razze differenti anche geneticamente. Come ce ne sono state in passato. Saremo come asino e cavallo cioè parzialmente fecondi tanto da generare figli sterili quindi con divergenze evolutive data da una mappa genetica troppo diversa. Ma non succederà perché la nostra cultura e la nostra mobilità ha bloccato l'evoluzione divergente. Però andremo incontro a problemi molto più gravi. Nasceremo sempre più malati e difettosi. Già perché se la nostra scienza impedisce all'individuo meno adatto o difettoso di soccombere questi difetti si diffonderanno su tutta la popolazione inquinandola rendendola semre più debole e sterile. Perché non ci si sposa fra fratelli? Proprio per evitare l'indebolimento genetico. Le malformazioni delle mummie dei faraoni che si sposavano tra fratelli lo dimostrano. Quindi siamo destinati a scomparire? No ... ci salverà la scienza. Probabilmente nasceremo tutti in provetta dopo che i genetisti avranno tolto i 'difetti' dai geni deputati alla fecondazione. Con buonapace della chiesa. Non ci piace? Bene, ci sono alternative! Fare come i testimoni di Geova, crepare pur di non fare una trasfusione di sangue. Non ci piace neanche questo? Rimane la cosa più semplice. Prendiamoci quel che viene ed illudiamoci con gli Elohim e Yhawhe! Va bene così?

    • @Emidio Vagnoni certo, capisco il ragionamento..il rispetto sempre, ma infatti non mi pare che nel video si vedano persone che offendono o si atteggiano in modo aggressivo, sono due studiosi che credono molto nel loro punto di vista e lo espongono con normale educazione.

  • 👍👍👍👍👍

  • Non siamo liberi per il semplice fatto di possedere un corpo. Dobbiamo nutrirlo, proteggerlo, accudirlo, guarirlo e tutte queste azioni implicano un lavoro forzato che è l'antitesi della libertà. L'obiettivo per avvicinarsi un pochino alla vera libertà è cercare di vivere col minor sforzo possibile. A meno che tale sforzo non ci piaccia, ovviamente.

    • Azioni che implicano un lavoro forzato perché la società é stata strutturata da qualcuno in modo che non ci sia altra alternativa (che invece ci sarebbe eccome). Ci sono dei burattinai...penso si sia capito. Il Servitore

  • Ottimo

  • In alcuni tratti sembra un po' quello che diceva Nietzsche, trovare la propria verità.. Ognuno giunge alla verità seguendo il proprio percorso.

  • Claudio, Biglino su Byoblu. Adesso!

  • Panzane

  • Che bella intervista,che bella persona il vostro invitato!!!!!Non mi stanchero' mai di dirvi quanto siete importanti per svegliare i noi dormienti...Con tanta stima a tutto lo Staff.Meravigliosi

  • Ottimo byoblu grazie come sempre.

  • Claudio intervista Panayota Atteshlis figlia del più grande mistico dell'ultimo secolo.. Sta a Cipro..

  • Quindi l'umano è l'unico essere vivente che ha avuto PRIMA un cervello capace di fare POI delle cose. Mentre gli altri esseri hanno avuto PRIMA delle difficoltà a cui l'evoluzione ha POI posto rimedio.

  • La libertà la libertà pure il pappagallo la deve provare

  • Riguardo la scienza cito la frase di un dottore tedesco : "La scienza presume di sapere ma in realtà non sa nulla" Questa persona ripristina i legamenti delle ginocchia anche rotti con solo l'uso delle mani.. Molti ora stanno pensando che non è possibile perché ci hanno detto che non è possibile... Quindi il 95% delle persone rifiuta questo messaggio... Soprattutto se chi legge è un dottore o uno che ha studiato medicina.. Bhe io ne ho l'esperienza diretta ed è la cosa più importante... Più Importante di tutti i testi scientifici e i libri del mondo.. Questo dottore ha ripristinato i legamenti di vari personaggi sportivi.. tra cui Boris Becker, Stefy Graf, un nuotatore famoso una giocatrice di NBA e tanti altri... Anche Federer si è rivolto a lui... Sbalorditi vero ? Andatevelo a cercare e documentatevi .. Si chiama Mohamed Khalifa... Lavora a Salisburgo. Detto questo rinforzo il concetto che la scienza presume di sapere ma in realtà non sa nulla...

    • Valter Piccinini GRAZIE

    • La scienza non sa nulla ... addirittura. Non sa tutto è meglio no? In caso di infarto questo dottore pranoterapeuta che farebbe? Io vorrei solo un bravo cardiologo e nessun altro.

  • La Vostra bellezza sta proprio in questo, cioè nel trattare moltissimi argomenti all'apparenza diversi tra loro, ma allo stesso tempo uniti... siete favolosi, Grazie Byoblu...

  • Complimenti Angelo Mammetti!!!!

  • GRAZIE BYOBLU PER QUESTO VIDEO MOLTO INTERESSANTE.

  • Non discendiamo proprio per nulla dai nostri amici scimmiotti... QUINDI.. Tutto il resto del ragionamento è sbagliato..

  • PERCHÉ NON PRENDE LA MIA PASSWORD? È VERO CHE L' HO CAMBIATA, MA IT-tvs LA PRENDE. È INCREDIBILE. VABBÈ, PIÙ TARDI L' ABBONAMENTO LO FARÒ INSIEME AL MIO SOLITO CONTRIBUTO, SU C/C BANCARIO. CIAO CLAUDIO.

  • Grande Angelo! Sempre interessante ascoltarti e leggerti.

  • Interessante..

  • Buongiorno, ho ascoltato metà del video e non ho capito di cosa si parla, quale ricerca interiore? Solo come feedback il mio pensiero da spettatore abbonato, è che avrebbe dovuto spiegare meglio, pensando che davanti c'è qualcuno che non ne sa niente. Siete bravissimi cmq

  • Senza che l'intervistatrice si offenda, ma è palesissimo che non capisce i ragionamenti di Mammetti. ^___^ Tipica mente "chiusa", l'intervistatrice. Il linguaggio del corpo non si può occultare. ^.^ Mammetti dice con chiarezza le cose che ognuno di noi, almeno una volta, ha provato con forte stupore, ovvero la perfezione che esiste in ognuno. In sostanza, possiamo percepire la realtà divina che c'è in ogni singola persona. Difatti ognuno è divino a modo proprio, un modo che tuttavia risulta inesplicabile all'esterno (la Comunicazione tra individui è solo un'invenzione fallace poiché ne esiste già una tacita, automatica, naturalissima e apparentemente inesistente, "cosmica", direbbe qualcuno). Non esiste la possibilità "di omologare un pensiero, né una convinzione" poiché con quel tentativo si può ottenere soltanto l'esatto contrario, ergo le persone -- per non sentirsi "strane" -- si appiattiscono in una realtà irreale, innaturale, finta come una moneta da 3 euro. L'aggregazione delle persone non è fatta di "uguaglianza" né di "somiglianza/affinità intellettuale" bensì dell'unione di infinite differenze che possono generare una forza risultante prorompente. Lo stesso ragionamento vale all'interno del singolo individuo e dunque nel singolo corpo. Sono cose che in oriente sanno già da 3, forse 5000 anni. Ma noi occidentali non siamo da meno: i Greci antichi avevano intuito le stesse cose più o meno nello stesso periodo, eppure quei popoli non si erano mai incontrati (non c'erano gli aerei...). ^__^ Che cosa è accaduto? Semplice: prima si aveva il tempo per meditare, o almeno per riflettere, poi, con l'avvento dell'Impero Romano, (ancora in atto imitativo) siamo diventati scimmie ammaestrate, scippate e deturpate dal senso temporale che, volendo, potrebbe essere "infinito". Come volevasi dimostrare, ho scritto una supercazzola ma, come dice Mammetti: non mi interessa "avere ragione"; ecco il trucco per vivere bene, la chiave del rapporto sano, pragmaticamente sereno tra esseri umani, tutti divini (qualunque cosa significhi: divino), ma ignari di esserlo. In modifica, aggiungo che la sintesi del "non fare" sta nella Baghavad Gita, un semplice racconto indu.

    • Rispondo SOLO alla prima affermazione sull'intervistatrice, che ho trovato piuttosto anche troppo accondiscendente verso ragionamenti pseudo razionali che invece erano proprio il contrario (irrazionale dogmatismo), in altre parole aveva pienamente ragione a non condividere il pensiero dell'intervistato eppure lo ha lasciato esprimersi, dimostrando non solo una mente aperta ma anche un professionale rispetto "d'ufficio". Se valga la pena di proporre queste interviste lo dice il fan club ma pone a rischio la stima/considerazione dei silenti nel canale. Rischi che Claudio corre da sempre (alimentando opposti fan club). Prosit!