La distruzione capitalistica dell'idea di cultura - Diego Fusaro

Pubblicato il 20 ott 2019
Vogliamo creare la televisione dei cittadini. Ci aiuti? Con Paypal: paypal.me/byoblu. Con altri mezzi: byoblu.com/sostienimi.
___
Diego Fusaro affida a Byoblu la sua analisi della cultura capitalistica che precedeva il 1989. In quest'epoca, pur se all'interno del periodo capitalista, si trovano soggetti come Mozart e Goethe, Beethoven e Hegel... Come si è arrivati a quella che lui chiama "la distruzione capitalistica dell'idea stessa di cultura", in cui lo scetticismo relativistico e nichilistico sono diventati l'ideologia della civiltà dei consumi? La risposta è: attraverso il nuovo spirito del capitalismo post-1989, ma che trova le sue radici già con gli eventi del 1968.
__
Vieni a discuterne qui, siamo già a centinaia di migliaia: www.byoblu.com/unisciti-alla-grande-comunita-byoblu-telegram

Commenti

  • Ascoltare Fusaro è una delle cose più belle che si possa fare in questo periodo. Grazie mille a tutti

  • Secondo il mio modesto parere, credo sia in atto una campagna massiccia di lotta al risveglio delle coscienze del popolo. Ci sono video del prof FUSILLARO un pò dovunque con il preciso scopo di addormentare le persone. Poche battute e sei già belle ed addormentato

  • Quest’Uomo guarisce la mente. Grazie.

  • Una filosofia che distingua valori di destra e idee di sinistra (turbofilosofia di Fusaro) presume che i valori non siano idee, o che le idee non siano valori, pertanto è solo una filosofia del cazzo.

  • Gesu` e` gia presente sulla Terra,fra poco si manifestera` al mondo intero insieme agli oextraterrestri. Quelli che comandano lo sanno e se la stanno facendo sotto solo al pensiere. Prepariamoci.

    • HAHAHHAHHA mai toccato manco una sigaretta............... PER TUA SFORTUNA SONO LUCIDISSIMO. RAVVEDITI.

    • Fuma meno erba

  • vorrei informare alcuni commentatori che l'ignoranza, per i piu', non fa ancora parte delle virtu'.

  • Diego, però non parlare a braccia conserte! Rilassati e spara i tuoi ragionamenti ad alzo zero contro questo sistema iperliberista, folle e d irresponsabile: mi piace il tuo modo di parlare e la cultura che traspare ...ma serve anche un tocco di leggerezza in più, quella che ho colto nell'intervista di Claudio a Dario Morandi. Confermo che mi piacerebbe vederti presidente della repubblica con Mori primo ministro ....e Claudio direttore generale della rai :-) Grazie Claudio ...ti sostengo con quel poco che posso: mi piace il tuo non indorare le pillole e non risparmiare le domande scomode anche a quelli che ti sono simpatici ...bella intervista!

  • Diego ti vorrei presidente della Repubblica e Mori primo ministro. Grazie byoblu

  • Tutto incontrovertibile... na basta co' 'sta "cifra"!

  • I poteri forti hanno Paura di Fusaro perché lo considerano una pericolosa cassa di risonanza della Verità, poiché la loro feroce dittatura si basa esclusivamente sull' inganno e la falsità, tutti coloro che in un modo o nell' altro cercano di ridicolizzarlo sono schiavi inconsapevoli o consapevoli della dittatura dell'alta finanza.

  • dite a Fusaro di consentire i commenti sul suo canale.Non si può predicare democrazia e poi non metterla in pratica

  • Stavolta ha messo il tassametro, ha fatto il giro largo. Cmq sempre grandissimo!!;)

  • Certo è un linguaggio un po' ampolloso ma quelli che si lamentano dell' eloquio di Fusaro fanno parte di quel 70% di analfabeti di ritorno di cui è purtroppo composta la popolazione italiana o di quegli stranieri che parlano italiano come io parlo ostrogoto. Per un pubblico siffatto, che ha problemi a capire quello che ascolta o legge, semplicemente sentire qualcuno parlare un italiano corretto può sembrare un bestemmiare. Gli indichi la Luna e guardano il dito! Superficiali e noiosi, boriosi si crogiolano nella loro ignoranza credendosi geni, pappagalli che ripetono slogan altrui. Pronti a saltare sul carro del nuovo vincitore rimanendo però sempre perdenti. La vostra ignoranza ci condanna tutti, neanche le pecore vi farei pascolare.

  • Chi non capisce questo periodare vuol dire che ancora necessita di completare la propria cultura.

  • NON SEI UN SOCIOLOGO, NON HAI MAI STUDIATO ECONOMIA NÈ SOCIOLOGIA FORSE STORIA, NON HAI IL DIRITTO DI SPARARE TERMINI A CASO!

    • APF se è per questo, Salvini non ha conseguito nessuna laurea quindi non potrebbe parlare assolutamente di nulla. Lo stesso Mussolini, in quanto laureato in Giurisprudenza, avrebbe dovuto solo parlare di Giustizia. Conte, con una misera laurea in legge, avrebbe al massimo potuto aspirare a fare il magistrato. E allora tutti i laureati in Economia, dovrebbero semplicemente essere economi, economisti o commercialisti (anzi, per quella serve ragioneria eh!). Potrei continuare all’infinito, il tuo commento è oltre l’ignoranza...

  • Complimenti anche per la perfetta ed indiscutibile analisi etimologica delle parole tedesche menzionate.

  • Francamente? ...M'hai proprio sfrangiato le gonadi (vedi? So parlare forbito anch'io). Ho fatto veramente fatica ma ho voluto arrivare fino alla fine del video. Se ''Vox'' pensa di sfondare mandando avanti uno come Fusaro....beh...rassegnamoci tutti al fatto che il felpataro verdone vincerà tutto in lungo e in largo. Quest'ultimo racconta un sacco di balle e di parac*late....ma almeno ha capito che deve essere chiaro e semplice quando parla (poi se uno ha un minimo di conoscenza di certe tematiche ti cadono le braccia dalla quantità e ''qualità'' di pu**anate che racconta....ma ai pecoroni, purtroppo la maggior parte, questo basta ed infatti abboccano e belano che é un piacere). Tornando a bomba a Fusaro: questo modo ''aulico'' di parlare genera subito fastidio nella stragrandissima parte delle persone. Vedi di parlare come mangi...si...l'abbiamo capito che sei ''studiato'' e che conosci i paroloni anche latini. Ma così l'unica cosa che otterrete voi di ''Vox'' sarà lo zero virgola. Parlate h24 di sovranità monetaria, del fatto che il debito pubblico é una truffa quando ci si trova in un Sistema di moneta a debito com'é il Sistema €uro. Parlate di signoraggio. Questo discorso di Fusaro é stato SOPORIFERO per usare un educato eufemismo. Un miliardo e mezzo di parole per non far capire niente a chi queste tematiche non le conosce per nulla. Persone come Cosimo Massaro o Mauro Scardovelli dovrebbero essere i frontmen ed andare in TV se e quando ve lo consentiranno.....e dovranno parlare SEMPLICE e CHIARO. Non questi monologhi da latte alle ginocchia. E si ha sempre la sensazione che Fusaro sia tutto goduto e si compiaccia di questo suo essere così dotto e acculturato. Di tutti questi paroloni alla gente comune normale non frega una mazza. A chi si alza presto al mattino e si fa un cu*o così per almeno otto ore non interessano questi discorsi filosofeggianti. PARLA CHIARO E COMPRENSIBILE! P.S.: adesso ho capito perché ultimamente Fusaro era in tutte le TV a tutte le ore. Se uno fosse veramente, con tutte le sue forze, contro il Sistema che ci opprime non verrebbe invitato tutti i giorni sulle tre più importanti reti nazionali (Rai, Mediaset e La7). Sento velato (...ma neanche tanto) odore di nuovi gatekeepers che crescono... Se qualcuno non concorda con ciò che ho scritto...dica pure.

    • Certamente questo periodare sfrangia le gonadi, ma solo quelle della "stragrande maggioranza delle persone", con cultura a livello fumetto e telenovela, per questo siamo così in basso. Sii modesto e basta.

    • ....ancora una cosa: voi di ''Vox Italia''' in merito al problema ENORME della geoingegneria clandestina ed illegale (scie chimiche e riscaldatori ionosferici) che dite? Avete una opinione? Ed in merito al 5G? Se dobbiamo combattere per riconquistare i nostri diritti sacrosanti dobbiamo cercare di essere in piena salute. E queste due cose che vi ho citato ci stanno distruggendo man mano senza che nemmeno la gente lo sappia. Vi ricordo che le scie chimiche sono un tipo di sistema di arma esotica come risulta dal documento ufficiale U.S.A. denominato ''Space Preservation Act of 2001''. Lo sapete cos'é un sistema di arma esotica?

    • .....dimenticavo: anche Antonino ''Nino'' Galloni è uno che dovrebbe essere messo in primissima linea e, possibilmente, mandato in TV. E' uno che certe cose le ha vissute in primissima persona mentre capitavano.

  • dispiace che i commenti qui sotto siano per la maggior parte sulla forma, e non sul contenuto. comprendo benissimo il prof. Fusaro quando disabilita i commenti sulla sua pagina... se ci sono tantissimi analfabeti funzionali non è colpa sua; purtroppo siamo un popolo dove la maggioranza non legge mai un libro o altro, e questo è il risultato. andrebbe ringraziato non solo per il contenuto ma anche per la forma, perchè fa ampliare il vocabolario...

  • Lasciamo la caverna ed entriamo in un'Italia sovrana!

  • ...questo è l'esempio dell'uomo fuso dal troppo "pensare"

    • Lo "scemo" potevi tenertelo per te, merdina sconosciuta.

    • Fuso sei tu, studia scemo.

    • @teletypewriter mah...non credo...non comprendo chi parla troppo.

    • Questo è il commento dell'uomo incapace di comprendere coloro che pensano.

  • Dietro il capitalismo sfrenato ci sono i sionisti. Tutto l'oro della banca d'Italia e' andato in mano a loro. Bisogna uscire dallo strozzinaggio europeo e tornare a fare la propria moneta, la propria economia, cercando la solidarieta' di altri paesi che vorrebbero essere liberi. Il valore della moneta e' il lavoro del popolo. Torniamo all'homo faber.

  • La "lotta di classe" non esiste più. Però qualcuno può tentare di replicarla sui social media inclusivo-comunistizzanti, dove tutto viene condiviso (anche il Nulla personale, volatile, destrutturato, fantasmatico) come un pane cristico. Lotta di classe online 😎. Si vada su Twitter e si valuti il tragico vuoto in cui muoiono i millennial, poi si provi a immaginare l' "APEIDEUSIA" costitutiva, destinale di questi poveri esseri, che capirebbero 62 sillabe del discorso di Fusaro, stocasticamente scelte....

    • La lotta di classe esiste eccome. È tra il precariato, nuova classe bassa composta tanto da operai e impiegati quanto da piccoli e medi imprenditori, contro la cosiddetta “élite” euro-liberista e apolide, fatta di banche e multinazionali che hanno potere sopra le organizzazioni internazionali post-48.

  • Grande Fusaro, giusto quello che dice, ma 'cultura' ha anche un significato più profondo: se per Heidegger il mondo è popolato da enti intramondani che esistono, per noi, in quanto strumenti, e quindi anche come significati (ricordare Aristotele che identificava l'essenza dell'essere la caratterizzazione predicativa di un ente, con l'essere dell'essenza, cioè dello stesso ente in quanto tale, come 'cosa'), questi significati, che caratterizzano gli enti che sono oggetto della nostra esperienza, sono l'unica cosa che noi condividiamo collettivamente, e lo facciamo attraverso il linguaggio. Quindi il linguaggio è ciò che permette ad una comunità di condividere un mondo. Quel mondo E' la cultura. Quindi la cultura essendo il linguaggio, soggiace a tutte le leggi a cui è soggetto il linguaggio secondo i canoni determinati dalla linguistica, per esempio da quella di Ferdinand De Saussure. Quindi la cultura non è solo ascoltare Beethoven o leggere Goethe, Dante o Shakespeare, ma la cultura è alla base della nostra stessa percezione del mondo ed è alla base della nostra identità personale e collettiva. Il turbocapitalismo, che culturologicamente è stato inaugurato dal '68, non è solo che la cultura la neglige, perchè non gli serve più, come si potrebbe dire con un ragionamento dello storicismo dialettico, che è poi quello che fa Fusaro, ragionamento che in questo caso risulta INADEGUATO, ma il turbocapitalismo ha verso la cultura un comportamento attivo di distruzione sistematica, cosa che si realizza con l'attuazione attiva e sistematca dei PIANI PARAKALERGIANI che tutti abbiamo sotto gli occhi: gender. inoculazione di popolazioni non integrabili, annientamento del ceto medio, crisi economiche artificiali (come il debito pubblico), diffuzione di droghe e comportamenti autodistruttivi tra i giovani contrabbanmdati come 'culture alternative della trasgressione' il tutto condito con teorie pseudolibertarianti 'di sinistra', annientamento dell'autonomia economica dei singoli (eliminazione del contante), controllo 'ideologico' delle università e della ricerca scientifica in modo che vengano sancite solo le tesi accettate, controllo dei media con giornalisti ricatati e sostituibili, ecc ecc

  • Le cose semplici sono da sempre le più intelligenti.

  • I temi sono validi e necessari. Il linguaggio ottocentesco non lo è e alla lunga fastidioso per molti. Sancta Simplicitas.

    • @Bobbo Pianoforte fanculo laggente, quelli votano pentapagliacci e piddioti

    • Si infatti dovrebbe parlare piu semplicemente per farsi capire a piu gente

    • parla italiano corretto. a me piace.

  • ho il latte alle ginocchia. toglietegli lo specchio che ha davanti e fategli vedere la telecamera ogni tanto.

  • Un gigante ci opprime e reprime, e le parole non lo decapiteranno.

  • 😘😘😘😘 😘 *Bello* 😘 😘😘😘😘

  • Grazie. Molto prezioso per la mia personale psiche

  • "Enzo Catania detto Turbominchia" (cit.)

  • A Diego ma parla come Magni ...e daje ....l ' Intellettuale quando ha troppo Ego non va da nessuna parte . 1 miliardo di parole per descrivere un concetto che tutti ormai sanno ,anche i Maiali . La cultura e l ' intelletto hanno bisogno di Sintesi in questa Era ,non di Oratoria visto che viviamo Online ormai .

    • Che bel coro di ciuchi.

    • @ Umberto Umberto.... Pienamente d'accordo. Ho scritto anch'io un commento a tal proposito. Lo trovi a questo link (é il primissimo commento in evidenza in alto) ---> it-tvs.com/tv/video-mhEPkjqDZDk.html&lc=Ugz_xda0y-mFS447oj94AaABAg

    • Aho,a umbertoooo,me tocca di" ,che ciai ragione.mo e'arrivato sto fusaro,che ce vo imparaaaa,come se vive ar monno.a fusarone lassà perdere,va a lavorare ,nun ciavemo bisogno dei professori,noi....parlamo come magnamo.

  • Retorica stancante, concetti noti, nulla di nuovo. Sembra uno che ha appena mangiato e sta per farsi la pennichella pomeridiana. Spero solo che non impari il politichese.

    • @alberto asmodei Le avevo risposto con un altro commento che ho cancellato, in cui prima sfoderavo il mio curriculum, poi esponevo la mia visione, ma mi son reso conto che ero solo irritato dal suo commento, venendo meno, di conseguenza, ad alcuni miei principi, diciamo, formali. Cosa vuole che le dica, auguri e figli maschi? Pensa che Fusaro come politico voglia, possa o riesca a concludere qualcosa di positivo per la nazione, riuscirebbe (-ro), secondo lei, in quel covo di farabutti a non essere tacciato poi di demagogia? Non credo, nessuno vi è riuscito credo dai tempi di Togliatti, più o meno...tutti hanno solo UND unicamente pensato ai loro interessi ed a quelli della loro cerchia, quelli in buona fede (rari) sono stati "amalgamati", non avendo forza e spessore tale da riuscire. Come filosofo non vedo una pratica utilità, siamo messi molto male e non credo che un fine dicitore possa migliorare le cose, (che sono note a tutti) ma come al solito la forma si beffa della sostanza. Qualcuno che non ha, per sua fortuna, merito o grazia ricevuta la cacca fino al collo, non ha di meglio da fare che applaudire il novello "teorico della rivoluzione", facendo in modo da apparire come un intellettuale contro lo stato di cose, incazzato ma con moderazione, senza esporsi troppo, non si sa mai... Fusaro mi ha sempre ricordato Gramsci, non so perché ma gli rassomiglia vagamente...(nell'aspetto).Boh

    • Se non vai oltre i fumetti, non criticare cio che non capisci.

  • Turbo... solo Tu... mi Turbi sempre piu’!

  • Fusaro é un fenomeno. Ma vi rendete conto che ogni giorno appaiono suoi interventi in rete? Su tutto. Perché lui sa tutto di tutto. É sempre super informato. Allo stesso tempo insegna, gira l’Italia a dare conferenze, partecipa ai vari talk show e scrive un libro all’anno. E ha 36 anni!!! Inoltre é bello, calmo, nobile, sempre rispettoso e buca lo schermo, come si suol dire. E ha dimostrato in vari interventi che non ha paura di nessuno. Quando deve dire qualcosa di forte, non ha esitazioni, con calma lancia le sue pugnalate. Fusaro é tanto carino e gentile ma ha due palle cosí! Deve suscitare nei maschi delle invidie pazzesche. Da lí i vari attacchi biliosi. É strabiliante vedere tanto coraggio. Fossi sua madre o sua moglie sarei preoccupata. Spero che sia cosciente di quello che rischia esponendosi in questo modo. Quando lo vedo mi sento orgogliosa di essere Italiana. Ma dove lo trovate uno cosí al mondo? Proprio perché l’ammiro tanto devo fare alcune piccole critiche. La scelta del nome VOX é stato un errore. Probabilmente se ne sarà già reso conto. Mi sembra di avere notato che cerca di migliorare il modo di esprimersi. Cerca di essere più semplice. Non sempre ci riesce. Credo comunque che sia sulla buona strada. Perché effettivamente a volte il suo linguaggio era, é troppo ricercato. E l’ultima cosa, gli consiglierei di non occuparsi di arte. Per lo meno a livello pubblico. Ho visto alcuni interventi suoi e mi dispiace dirlo, credo che l’arte non sia il suo campo.

    • Diana De Pietri Per molti la filosofia è solo una serie di concetti astratti, mentre per Diego Fusaro rappresenta la sostanza stessa della propria vita, e questo, secondo me, sono le fondamenta di tutti i pregi che hai elencato.

    • io semplicemente l'adoro. ci voleva uno così.

  • Avere una definizione di cultura, in questo preciso momento, da parte di Fusaro mi ha chiarito molto esaurientemente alcune sfumature uggiose del suo speculare. Ci voleva! Ps. Anche l'utilizzo del termine relativismo.

  • *THEVENUSPROJECT.COM* Jacque Fresco ascoltate!!! Lasciamo perdere Marx e compagnia bella, guardiamo avanti!

  • Capisco 1/3 di quello che dice. 😅

    • ......ehhh.....perciò stesso continua ad aprire un po' di libri

  • Mi ci addormento...

  • Nell'opera Primitive culture (1871), Tylor elaborò la prima definizione scientifica della nozione di cultura, quale insieme di "conoscenze, credenze, arte, morale, diritto, costumi e qualsiasi altro prodotto e modo di vivere propri dell'uomo che vive in società". Anche il super-capitalismo è una cultura , un folle modus vivendi - ma pur sempre una cultura.

    • Tecnicamente a livello antropologico è espressione di una cultura precisa, ovvero quella occidentale globalizzata. In ogni caso Fusaro dà una definizione di cultura di tipo filosofico, non antropologico. Non utilizza quindi una metodologia olistica, ma categorica.

  • Sto ragazzo potrà dire le cose piu giuste del mondo ma parla come un bauscia bacchettone. Mi dispiace. Il suo tono è inascoltabile, davvero non ce la faccio

    • Non ce la fai perchè non sei all'altezza.

    • @Tommaso Vacca Il parlare in modo complesso a me sinceramente non dispiace e ci sta da parte di una persona che ha avuto un certo tipo di istruzione. Quello che criticherei, piuttosto, è l'eccessiva lunghezza del discorso; fosse durato la metà e fosse stato più diretto sarebbe stato più comprensibile, così diventa confuso...

    • Serena la verità è che pure tu dovresti parlare così quando esci dal liceo classico... Onestamente anche io non condivido il parlare in modo complesso

  • ... cosi come Rosy Bindi pronuncierebbe frasi erotiche, Mario Monti canterebbe il rock ed er monnezza fosse poeta di spiritualità... SI DICA A DIEGO FUSARO CIO' CHE DICEVA MARSHALL MC LUHAN : LA FORMA È IL MESSAGGIO .

  • Sto giro un tantinello prolisso eh....

  • La cultura è sacra, e nel mondo abbiamo già il calcio di sacro

  • Quanto vorrei Fusaro come ministro dell'istruzione. Formerebbe ragazzi pensanti, non come ora che la nostra scuola forma autonomi utili al capitale e ai padroni

  • Vedo che la maggior parte delle persone non capisce Fusaro e giustamente invece di prendere in mano un dizionario per ampliare le proprie vedute e dunque elevarsi al livello superiore, chiedono ad un filosofo di parlare in poche parole, un po' come chiedere a Michelangelo di dipingere la cappella Sistina in mezza giornata. Quindi Fusaro ha ragione. Magari queste persone su un videogame si impegnano a superare livello dopo livello e ben si guardano dal far smettere il gioco o restare allo stesso livello onde evitare la NOIA. CVD

    • ...bravo Marcello, sofismi inutili di cui non abbiamo bisogno.

    • Claudio Brotto mi chiedo come fai a sapere te gli altri cosa capiscono o no ma sorvolo poiché è poco utile ai fini della discussione. Il pragmatismo di Fusaro è evidente per chi ha capacità di concentrazione. Non faccio l’intellettuale ma lo capisco lo stesso e penso che la maggior parte delle persone ha la mia stessa capacità di comprensione, quindi la differenza è solo questa; il rispetto del prossimo. Bisogna abituarsi ad ascoltare per capire perché finché si ascolta per rispondere per avere ragione, si creeranno solo sofismi inutili alla ricerca della Verità.

    • @Marcello Fossati ...no, da buon pragmatico penso che per esprimere un concetto semplice, ovvero "il potere opprime", non serva riempirsi la bocca di espressioni spesso incomprensibili. Fusaro ha delle idee che condivido ma Il 98% delle persone che lo ascoltano non lo capiscono, questo non significa che siano tutte sceme (come un coglionazzo si è permesso di definire il sottoscritto). Un messaggio, un buon messaggio perché sia "efficace" deve essere strutturato in modo intelligente ma semplice. Altrimenti è solo caos. Con buona pace per gli intellettuali. Saluti.

    • Sarò breve e conciso du balle......

    • Claudio Brotto mi sa che il fastidio è dovuto dai cliché mentali che attiva Fusaro quando parla. Forse non sei abituata.

  • Tradotto: siamo schiavi [illusi] del nuovo capitalismo... Soluzione: parlarne a vita, perché tanto arriverá quel qualcuno a liberarci, vero?!

    • @Il Patriota il nuovo capitalismo è semplicemente il vecchio capitalismo portato a compimento..

    • Fusaro credo alluda alla resistenza. Purtroppo è statalista e per lui l'anarchismo non è democrazia. Siamo al penultimo stadio del capitalismo - il cambiamento - .......

    • @tizia caia siamo schiavi sì ma senza un padrone da cui liberarci, oppressi da qualcosa che ci sembra inevitabile e senza alternativa.. Per questo non ci ribelliamo, per questo non sognamo.

    • Magari fossimo schiavi, allora sentiremmo la vera fame, allora avremmo un obbiettivo, allora sogneremmo.

    • bisogna parlare e riparlare, ripetere e ripetere, finche' le coscienze di tutti non saranno risvegliate e pronte per l'azione. il popolo ha bisogno di prendere consapevolezza di tante cose, affamato nel corpo e nello spirito per anni. ben vengano uomini come Fusaro.

  • Purtroppo, causa handicap, non posso ringraziare il prof. con videi, lo ringrazio con la scrittura.

  • Buona sera! Ho sempre pensato che chi è veramente colto,dotto,possiede il grande dono di usare un linguaggio semplice,senza essere né banale,né superficiale.Un esempio su tutti,Pasolini....di questo passo il dotto Fusaro si può ritrovare a parlare solo ai dotti pari suo.Grande Limite.

    • Clelia Paladin se ti sforzi un po'lo capisci

    • Mah Pasolini usava termini estremamente elevati e colti, ho ascoltato interviste piuttosto complesse del regista e non ha mai parlato trascurando la terminologia più appropriata.

  • "in termini general generici"??? Diego stai esagerando ... a parte che sinceramente non capisco questo uso smodato di paroloni (preferisci che non ti si capisca? Ti fa sentire un professorone? Sei schiavo del personaggio?), comunque stai veramente esagerando ... "general generici" ... ma dai ... scondo me finisci soltanto per screditare il tuo messaggio, che in se è anche condivisibile.

    • Da una parte Fusaro crea un neologismo tutto suo, ma è una strategia condivisibile per combattere l'altra fronte che è il globalismo, che crea sempre più nuove parole per riscrivere una nuova realtà per imbrigliare le nostre menti, parole come "famiglie arcobaleno" o "cisgender" o una delle ultime: "gentismo", (un "ismo" che vorrebbe etichettare negativamente coloro che difendono i valori della costituzione); e dall' altra possiamo dire che l' italiano è una lingua meravigliosa che possiede un contenuto straordinario di parole, ogni parola rappresenta una sfumatura del pensiero, e capita sempre spesso che le masse lobomotizzate dalla propaganda mondialista percepiscano la straordinaria proprietà della lingua italiana di Fusaro come un arcaismo ottocentesco, mentre è semplicemente il riflesso della loro ottusaggine mentale e ignoranza provocata da questa mega propaganda mondialista nella quale siamo tutti immersi.

    • Vuol dire “generali” ovvero ”in toto”, e “generici” ovvero non specifici. Non vedo dove non si capisca il linguaggio italianissimo di Fusaro.

  • Fusaro ! Dopo il tuo video ho dovuto prendere un calmante per il mal di testa , è pesante il tuo parlare giusto ma troppo da " enciclopedia Treccani"

    • Dal tuo commento si capisce che semplicemente non sei ancora all'altezza, apri i libri, ma molti.

    • Meno male che qualcuno l'ha notato, é da mo che parla come un nastro in loop di radio Mosca.

    • è "vetero-lingua"

  • Per dire una cosa mille parole... Mi piace il suo ragionare, non il modus prolisso scelto (scelto?).

    • Ma davvero, continua a ripetere la stessa cosa

  • Questa comunque è troppo forte. it-tvs.com/tv/video-b5bI1a72uCk.html

  • diego fusaro, io ti stimo tantissimo.. ma non riesco a seguirti piu di 5 minuti.. mi mandi viaw di testa con tutti questi termini che poi ripeti ad ogni frase.. ti do un consiglio, se vuoi pawrlare per piu di 5 minuti, secondo me dei adolcire un po il tuo modo di parlare.. ti giuro che stancheresti chiunque.. e ti ripeto ti stimo per la guerra che stai portando avanti.. però devi trovare un modo per non essere cosi repititivo di questi termini.

    • @Aristide Capacchioni xD

    • Ho conosciuto il prof. Preve e parlava più o meno così. Anche Cacciari e Negri parlavano più o meno così. Senza troppo cesellare le frasi con orpelli e termini aulici come fa il nostro buon Diego ma la sostanza era quella. Fusaro è un intellettuale indipendente. Avesse qualche concorrente sarebbe bello e auspicabile ma la realtà dice il contrario. Meno male che uno giovane su cui poter contare almeno c'è. Vecchi ormai zero, quei pochi che ragionano li conosciamo ormai a memoria e non stanno certo sul mainstream. Sono certo che in futuro migliorerà molto, proprio perchè persona umile e cosciente. E credo attenta ai consigli del suo pubblico. E poi si impara più dai figli che dai libri, è come se avesse iniziato ora un corso che terminerà solo con l'ultimo suo respiro.

    • @Aristide Capacchioni xD

    • Le do pienamente ragione senza ambagi ne perifrasi edulcoranti