LA CASA di CARTA!!!

Pubblicato il 10 mag 2018
Lo so, la thumbnail è da denuncia. Mi merito di bruciare all'inferno.
La mia attrezzatura per questi video:
Reflex
amzn.to/2IxxZuG
Obiettivo 35mm
amzn.to/2k4wsBU
Videocamera
amzn.to/2IqKpIW
Lampadina multicolore
amzn.to/2qBDAtF
Fila di Led con telecomando
amzn.to/2qBKVcB
Pannello Led Grande
amzn.to/2AXPyzR
Pannello Led Piccolo
amzn.to/2hPwgsv

Commenti

  • Peccato che la trama sia una cagata pazzesca. Parte subito male per chiunque abbia un minimo di nozioni di politiche monetarie. Il finale poi... è un trionfo di sessismo: in definitiva ci insegna che una donna non può fare il poliziotto. L'uso totalmente a cazzo di Bella Ciao... Pronto? Siete dei delinquenti del cazzo, non dei liberatori. Ma tanto non si fa altro che andare dietro a tutti quei complottari che ce l'hanno con la BCE e l'accusano di essere l'artefice di ogni male. I personaggi li ho odiati tutti. Uno più stupido dell'altro. Paragonare quegli idioti ai personaggi de Le Iene è veramente un'insulto.

  • La terza stagione è veramente brutta

  • Buongiorno Synergo scrivo dal futuro. Ho visto la terza serie e devo confermare: Il ruolo di Arturo è molto ridimensionato, ciononostante forse riesce ad essere ancora più rompi palle e fastidioso.

  • Mhh, se il loro scopo è farsi stampare un botto di soldi direi che è la strada sbagliata. Anche perché ci sarebbe un calo dell'economia enorme con tutte quelle banconote in circolazione e perderebbero di valore. Di molto.

  • "La casa di carta"?? Titolo tipo House of Cards? Ma allora non sarebbe stato il caso di tradurlo "Il castello di carte"?!

  • A me non piace la casa di carta,sono sincero

  • Ed eccoci a settembre/ottobre.. Del 2019

  • Io ho visto solo 15 minuti di sta serie e si vedeva un personaggio morto disteso e si vedeva il pancione che si gonfiava e sgonfiava per il respiro. Scandaloso. Poi pure con le inquadrature dal basso antisgamo

  • Io ho visto la prima puntata è mi sembrava noiosa forse perché non la ho vista con voglia

  • ps - il vero personaggione è Helsinki, altro che quella piallata di tokyo. :)

  • ok, concordo su tutto, ma serviva veramente parlare male di Celda 211 ? un filmone, pieno di sbavature anch'esso, ma un filmone. iconico. fotografia perfetta. Regia internazionale. Tutto tranne che un film spagnolo di serie B. E tu che fa? Parli della Casa di Carta, un polpettone NF che nella terza serie diventa molto piu Michael Bay, e butti li in mezzo una battutaccia su Celda 211 ?!?! Eh no Synergo, accendi il condizionatore che è mejo :D :D :D

  • farai anche un video sulla casa di carta parte 3?

  • Lo vedo quando mi pare. L'ho iniziato un mesetto fa. E oggi mi sono visto anche questo video. Forse rivisto. Non mi è piaciuto, tant'è che mi sono fermato al secondo o terzo episodio. Non ditemi che devo continuare, perché è una serie, non un film. Non sto ad annoiarni 5 sere di fila per divertirmi una sera. Vi spiego cosa non mi è piaciuto, così magari potete dirmi perché. E l'ho visto in lingua originale. La serie è piena di citazioni e questo ok. Anche Tarantino è pieno di citazioni. Però: la scena in cui la banda cammina al rallentatore con la musica in sottofondo. In Le Iene dico: che figa questa scena, ti carica. In La Casa Di Carta: cosa? Dovrei ridere? Dove vanno? Mi sembra una parodia più che una citazione. La scena dell'assegnazione dei nomi: in LCDC due personaggi sono padre e figlio e altri due sono compagni. Gli dicono che non devono conoscersi dopo essere arrivati in gruppo (mi sembra). In LI la scena serve per conoscere ancora ilcacaca**o di mr.pink. I personaggi fanno delle scelte assurde. Non significa che io non farei quella scelta o che nessuno dovrebbe farla, ma che quel personaggio, così scritto, non dovrebbe. E in ogni caso, a molti di loro non affiderei neanche il mio cane per 10 minuti. Figuriamoci un piano criminale così complesso. E per finire il Professore. Ha il carisma di un fermaporte. In più ho notato diversi errori di montaggio che mi hanno proprio distratto. Un attimo stanno parlando faccia a faccia (il che dà tensione), nell'inquadratura successiva sono a due metri. Poi tornano attaccati e poi lontani. E una curiosità su Arturito. R2-D2 (letto in inglese "ar tu di tu"), il robottino di Star Wars, in spagnolo viene spesso chiamato Arturito. E così anche una piccola cassettiera da ufficio con le rotelle, per via della somiglianza con il robot. Quindi che il capo venga chiamato Arturito è comico, buffo

  • 5:35 scusa se faccio il cagacazzi ma mi pare che quello fuori di cotenna fosse mr blonde

  • Che ne pensi di The 100?Like per farglielo leggere

  • Per il fatto del l'identikit non lo ha cancellato dal PC, ma lo stava facendo al momento ed è stato minacciato quindi lo ha cancellato, ed essendo fatto sul momento ovviamente non c'erano copie

  • Gusti a parte .. paragonare anche solo lontanamente la casa di carta con le iene è semplicemente una follia

  • I miei due centesimi. Di base l'idea é eccllente e ben sviluppata, ma ho trovato bella la prima serie, mediocre la seconda e di nuovo interessante la terza. Pessima e ripeto pessima su tutto ciò che riguarda armi ed il loro maneggio. Ridicola. In molte parti della seconda stagione la trama è talmente scontata da avermi fatto addormentare. Consigliata? Ni

  • La copertina... hahahahahahahahahahahahahahahahahahaha

  • Aspetto con ansia la recensione della terza..

  • SYnergo dovresti guardare I Soprano, serie tv con la migliore scrittura di sempre

  • non so se è stata una mia impressione ma ho visto anche un pò di the snatch

  • È le iene + Ocean's eleven versione serie tv Per essere una serie spagnola è molto molto bella, peccato per le sceneggiature un po' meh

  • Ho "odiato" tantissimo Tokyo :D . Berlino è invece uno dei personaggi che insospettabilmente, alla fine della serie, non puoi non "amare". E il professore è un mito, niente da dire :)

  • Al tipo a cui non piace Shining piace la casa di carta. Sarà sicuramente una serie imperdibile

  • La thumbnail con Marco Carta in una serie in cui si parla di ladri è più che azzeccata

  • Ma perché adesso tutti amano Berlino? È un violento, acido, si approffitta delle ostaggie e si "suicida" davanti alla polizia per salvare i compagni, che in realtà erano già in salvo e stavano solamente perdendo tempo per aspettarlo. Nulla da dire sull'attore, che è davvero bravo, ma Berlino era davvero il più crudele tra i rapinatori. Un azione giusta, non può rimediare a tanti errori. Detto questo, l'ultimo gesto è stato nobile, anche se non utile per i compagni

  • Tokyo e Rio, una rottura di cazzo epocale

  • Il matriarcato serve solo a far capire che le sjw sono la cosa peggiore al mondo

  • Io non sono d’accordo, secondo me è partita con delle ottime premesse, ma si è rivelata una grossa delusione. Ci sono troppe cagate nella sceneggiatura

  • la parte migliore di questo video è il rumore della moto

  • Ciao Synergo, ho iniziato a vedere questa serie a seguito del tuo suggerimento. Credo di aver sprecato un bel po’ di ore della mia vita per guardare una serie mediocre, scritta con il deretano, piena di incongruenze e di errori di logica, recitata male, con trovate spesso trash. Purtroppo alcune di queste cose le hai rivelate nella parte spoiler che ho guardato solo dopo aver terminato la visione della serie. Mi sono spesso trovato d’accordo con le tue recensioni e per questo ho dato una possibilità a questa serie perchè mi sono detto che se Synergo ha trovato qualcosa di buono in questa serie allora devo guardarla fino alla fine. Io di fotografia o di regia non ci capisco davvero nulla e quindi non ho un occhio allenato e critico come il tuo per scorgere alcune finezze. So solo che questa storia mi ha disturbato dall’inizio alla fine. Questa non vuole essere una critica nei tuoi confronti perchè sto davvero imparando molto dai tuoi video sul cinema e continuerò sicuramente a guardare i tuoi video e sto anche recuperando pian piano quelli più vecchi. Ho la sensazione di aver sprecato qualche ora del mio tempo che a 42 anni comincia ad essere importante 😂. Ti faccio i miei complimenti per i contenuti di questo e anche degli altri canali. Continua così!

  • Ho appena finito di vedere la seconda stagione, e niente, WOW

  • Tutta colpa di quel cecchino di merda, se avesse mirato un po meglio anziché prendere la spalla, il piano sarebbe filato tutto liscio, con un solo morto (che se lo meritava tutto un colpo su per il naso)

  • La casa di carta e un capolavoro

  • Tecnica a parte i personaggi sono stereotipatissimi.

  • Onestamente non l'ho amata. L'ho trovata una serie in cui è necessaria un'eccessiva sospensione dell'incredulità senza che gli scrittori te lo chiedano esplicitamente, almeno per chi conosce abbastanza bene il sistema monetario da capire che nel mondo reale nulla di ciò che è raccontato sarebbe mai possibile. E' una serie per signoraggisti e complottari in genere, e il monologo finale del Professore dimostra in maniera indubitabile che lo scopo era proprio quello di attirare un facile consenso. I Bella Ciao a cazzo di cane, poi, sono veramente fastidiosi: siete dei rapinatori del cazzo, siete per lo più delle merde umane (Berlino in primis), non dei partigiani, rassegnatevi. Non state combattendo un sistema marcio, vi state solo arricchendo sulla pelle degli altri (se stampi a cazzo di cane può esserci un problema inflazione). Il finale poi... la cosa più sessista mai vista prima. Con il finale apprendiamo che una donna non può fare il poliziotto, perché, in quanto donna, metterà i sentimenti personali davanti ai suoi doveri, mandando tutto a puttane. Paradossalmente è stato un miglior poliziotto il collega uomo, anche se è una merda infame e alcoolista che guida ubriaco lercio. Tra l'altro, con la sua decisione del cazzo Raquel comprometterà anche il futuro di sua figlia, quindi anche madre dell'anno.

  • yo yo yo

  • Ci sono alcuni dettagli che non tornano, ma in generale è una serie fantastica, sopratutto perché, non per esagerare, ma un assalto alla zecca di Spagna fatto in quel modo, non sarebbe stato proprio così, ma sarebbe effettivamente realizzabile nella realtà.

  • "Questo non è un film di Tarantino" Certi dialoghi sono terrificanti,certo attori...meh.... Le americanate,tipo mitragliatore preso così,come un carrello della spesa anche no. È una bella serie,ma non un capolavoro. Nostre produzioni tipo SUBURRA,ROMANZO CRIMINALE e anche GOMORRA sono altri livelli

  • Bellissima secondo me è la scena della morte di Berlino. mi sta sul cazzo ma quando è morto ci sono rimasto davvero di merda

  • Allora io la serie non la vedo solo per la trama... mi sta sul cazzo... inoltre so che ad un certo punto cantano una certa canzone, ecco si sentono autorizzati a fare quello cos’è perché contro lo stato e loro sono i partigiani ecc? Se è così il messaggio è veramente una merda... il problema è che un sacco di gente di una certa parte politica la pensa in quel modo

  • Per me è d'obbligo citare Inside Man dopo aver visto la casa di carta

  • Recensione sulla trilogia ocean's ?

  • Bel video! Cmq il pazzo delle Iene non era Mr Blue. Era Mr Blonde. Adoro quel film

  • Sinceramente non e' tutta questa gran serie: e' ben girata ma la storia fa acqua da tutte le parti. Se non ho capito male "il professore" questo grande cervellone avrebbe dedicato gran parte della sua vita a studiare il colpo, e alla fine mette un branco di rapinatori per lo più ragazzini che ne combinano di tutti i colori, interagiscono (troppo) con gli ostaggi e fanno cose senza senso. Personaggi come Tokio, Raquel e Mosca scritti malissimo per nulla originali e prevedibili.

  • Carina, ben fatta, ma ho trovato tutto molto telefonato, forse perché ho visto tantissimi film del genere, i personaggi sono tagliati con l'accetta, mi ci sono divertito tutto qui, è già un cult lo ammetto, l'idea "non" originale del nome delle città per i protagonisti e il fatto di stare dalla parte dei criminali ha attirato e entusiasmato il pubblico meno avvezzo a questo tipo di trama, principalmente quello dei ragazzi più giovani, nessun trentenne penso che dopo la visione abbia gridato al capolavoro, ripeto per me tutto troppo telefonato, una serie godibile che cita Sam Peckinpah, Sidney Lumet, Walter Hill, Fernando Di Leo e Tarantino, non aggiunge niente di nuovo al genere, non penso che la rivedrò, ma mi ha divertito tutto qua, per me l'apice sul piccolo schermo è stato raggiunto dalla prima Stagione di True Detective, sotto ogni punto di vista, dalla sceneggiatura alla colonna sonora ,si mangia, mastica e sputa tutte le stagioni de La casa di carta.

  • ho aspettato i vedere tutto il video prima di esprimere la mia opinione. La serie è un insieme di spunti copia incollati da altre opere. Questo non la rende brutta, attenzione, ma già vista, letteralmente incapace di sorprendermi. La suspense viene creata, ma di fondo, sai già come andrà a finire. I personaggi come detto da te sono talmente ben descritti da non sembrare reali, per me sono tutti abbastanza piatti, probabilmente l'unico effettivamente valido in tutto ciò è nairobi. Tutte le forzature presenti, sono veramente terribili. Perchè si parla di forzature. La trama va avanti per imprevisti sistematici e "prevedibili". Ogni volta che viene fissata una strategia c'è sempre un personaggio, che fin da subito fa capire che farà fallire tutto. Il fatto che questi "professionisti", debbano fare un colpo quasi impossibile, con un piano di cristallo, ma poi facciano ognuno quello che gli va è snervante dopo un po'. Va bene il carattere, ma stiamo parlando di un colpo grosso, non una scampagnata, un po' di professionalità. Peggio di Tokyo e la sua sgroppata in moto, peggio di arturito, peggio dell'ispettore che si innamora in mezza settimana, Il peggio è la figlia dell'ambasciatore. Neppure mi ricordo come si chiama. Il telefilm è pieno di suoi sguardi, momenti di ribellione suoi, viene percepito come un personaggio importante per tutto il telefilm, ma non fa pressoché nulla, niente, è estremamente marginale ma ficcato a forza al centro dei riflettori. Dopo tutte queste valutazioni ripeto, può piacere, è godibile, ma non è un telefilm che rivedrei, proprio perché da l'impressione di qualcosa di già visto e poco sorprendente P.S. La scena che mi ha fatto strappare i capelli è nella seconda stagione, quando annunciano "il piano Chernobyl", così, dal nulla, senza ne capo ne coda, e obliandolo dopo mezza puntata come una scorreggia.

  • Ma mi dite che gusto ci prendete a criticare le scene?🤦‍♂️ ma godetevi il film e basta.

  • Sottoscrivo. A parte questi orrori è una serie ben fatta. Non hai citato anche come il professore si muove troppo indisturbato come un turista, ad esempio nell'ospedale. Insomma hanno esagerato più e più volte.

  • A me non è piaciuta: 1) è Beautiful con la sindrome di stoccolma 2)il finale è orrendo 3) Tokio e Rio sono due idioti patentati, non ne hanno fatta una giusta dall'inizio alla fine: Tokio all'inizio sbaglia e parte senza gli altri e ferisce Rio, quest'ultimo l'ascia il fucile nelle mani di un'ostaggio, Tokio incolpa Berlino del fatto che il professore non risponde al telefono. 4) Tokio si chiama così perché all'inizio voleva partire in CINA, Tokio capitale del GIAPPONE. 5) Berlino non distingue bene dal male, anche se però a me sembra che lo distingua fin troppo bene e scelga sempre e comunque il mare. 6) ha abbastanza copiato "inside man" che consiglio a tutti se piace il genere. 7) Berlino era l'unico, insieme a Mosca e Nairobi, TUTTI gli altri sono degli adolescenti incompresi, non sto contando Oslo e Helsiki (scusate, non so se l'ho scritto bene), perché NON contano nulla, Berlino, Nairobi e Mosca sanno quello che devono fare e lo fanno bene, però ci doveva essere il cattivo quindi hanno deciso di optare per quello più ovvio, Berlino. Io questa serie l'ho vista tutta e francamente non capisco perché é così amata.

  • Mosca e berlino muoiono

  • Casa di carta o Breaking bad? 🤔

  • Ci sta il fatto che siano complementari...per esempio io l'ho vista come una scelta del professore voluta poi non so

  • In questa serie la Polizia spagnola fa proprio una bella figura... Di merda

  • *Riassunto della serie* BELLA CIAO BELLA CIAO BELLA CIAO CIAO CIAO CIAO UNA MATTINA MI SON SVEGLIATO

  • Non sono affatto d'accordo sulla questione drammi personali. In realtà del passato dei protagonisti sappiamo poco e niente. Non è stato dato assolutamente spazio al passato del professore e della sua conoscenza con Berlino. Non sappiamo come e perchè ha scelto proprio loro. I serbi come li conosce? E tanti altri piccoli grandi dettagli che avrebbero reso il tutto davvero ineccepibile. Per non parlare della mancata cura nella distribuzione temporale di certi avvenimenti. In particolare nella scena precedente la visita del Professore alla mamma di Raquel, sono se ricordo bene le 18, ma quando lui arriva a casa della mamma è mezzogiorno. Tutto questo in una serie che ad ogni episodio ci mostra quante ore sono passate. Insomma la casa di carta mi sa tanto di occasione sprecata, perchè altrimenti sarebbe diventata davvero un piccolo capolavoro... Nonostante tutto è estremamente godibile e da binge watching

  • Scritta bene? Assurda!

  • La scena della moto è effettivamente il punto più basso della serie. Ha senso che i tiratori manchino un oggetto che va a quella velocità, in realtà. Più che altro non ha senso che la manchino i soldati con gli MP5, visto che sparano a raffica

  • SPOILER Tokyo che rientra con la moto: bhe sarebbe stato molto faticoso per lei scavare il tunnel. Chi apre il tunnel? Tokyo. POTEVANO evitare quella scena orribile ed irrealistica, semplicemente facendo temporeggiare Tokyo quando fugge dal convoglio, farle ricevere la chiamata del professore, e farle scavare insieme ai Russi il tunnel dalla parte opposta evitando fra l'altro quelle scene smielate riguardanti la morte di Mosca.