Ecco Perché Esprimiamo Un Desiderio Su Queste 7 Cose

Pubblicato il 27 gen 2019
Perché esprimiamo un desiderio quando sono le 11:11? Se quando guardate l'orologio vedete che siete capitati proprio sull'ora 11:11, esprimente un desiderio prima che cambi il minuto! L'origine di questa superstizione è poco chiara. Forse è correlata al concetto di simmetria numerica, che secondo la filosofia New Age si porta dietro tanti poteri mistici!
Anche chi non è superstizioso spesso cade in tentazione ed esprime un desiderio magari su una stella cadente o soffiando la candelina di compleanno. Ma vi siete mai chiesti perché esprimiamo un desiderio su queste cose?

SEGNALIBRI:
Stelle cadenti 0:44
Candeline di compleanno 1:26
Cavalli bianchi 2:10
Coccinelle 2:55
Ciglia 3:45
"11:11" 4:26
Ossa del desiderio 5:00
Arcobaleni 5:49
Involucri delle cannucce 6:06
Piume 6:30
La luna 7:13
Ghiande 7:31
Pietre 7:55
Noci 8:23
Denti di leone 8:48
Sbadigliare 9:11
Foglie che cadono 9:31
Fiocchi di neve 9:54
Dire la stessa cosa nello stesso momento 10:14
Orecchini 10:37
Starnuti 10:52

#desiderio #superstizioni #tradizioni
Musica: Epidemic Sound www.epidemicsound.com/

SOMMARIO:
- La tradizione di esprimere un desiderio al passaggio di una stella cadente si deve all'astronomo e filosofo greco-egizio Tolomeo. Quando una stella cadeva giù dal cielo le divinità erano in grado di vederci e ascoltare le nostre preghiere.
- Gli antichi greci furono i primi a decorare le torte con le candeline. Dopo la festa, le torte venivano portate al tempio di Artemide, la dea della luna e della caccia. I greci credevano che il fumo che si alzava dalle candele avrebbe trasportato le preghiere del popolo fino agli dei.
- Tutto ebbe inizio durante la metà del 19° secolo, quando un cavallo bianco era visto come una creatura molto potente. All'epoca però, perché il destino si avverasse, bisognava incrociare il percorso di un cavallo bianco oppure averne visti da lontano almeno 100.
- Si dice che se una coccinella si posa sopra di voi, potete esprimere un desiderio. Se la coccinella vola via, il desiderio si avvererà. Se invece rimane dov'è, beh, sarà per la prossima volta!
- Esprimere desideri sulle ciglia cadute è una tradizione nata a metà del 19° secolo.
- La superstizione che accompagna queste ossa è antichissima, risale addirittura agli Etruschi. Siccome credevano che gli uccelli avessero poteri profetici, i sacerdoti Etruschi utilizzavano questi ossicini essiccati per predire il futuro!
- Quando vedete un arcobaleno chiudete gli occhi ed esprimete un desiderio. Fatto ciò, contate fino a 10 con gli occhi chiusi. Se quando riaprite gli occhi l'arcobaleno è ancora visibile, il vostro sogno si avvererà.
- Ogni volta che trovate per strada una piuma caduta a qualche uccello, potete usarla per esprimere un desiderio. Attenzione quindi, le piume cadute da giacconi o cuscini non valgono!
- Se camminando nei boschi o al parco vi cade una ghianda sopra la testa, non scambiatela per cattiva sorte, anzi! Raccoglietela e tenetela in mano, esprimendo un desiderio.
- Se aprendo una noce trovate che nel guscio invece che una ce ne sono due, trovate qualcuno a cui dare il doppione. In questo caso, entrambi potrete esprimere un desiderio, ma solo uno di voi lo vedrà realizzarsi.
- Tutti quanti sanno che gli sbadigli sono altamente contagiosi. Se perciò guardando qualcuno che sbadiglia riuscite a trattenervi dal farlo a vostra volta, esprimete un desiderio.
- Se vedete una foglia che cade da un albero, esprimente un desiderio subito, prima ancora che la foglia tocchi terra! Se ce l'avrete fatta, raccogliete la foglia e portatela in casa!
- Se parlando con qualcuno vi capita di dire la stessa cosa nello stesso momento, dovrete incrociare i mignoli della mano destra ed esprimere un desiderio.
Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU
Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY

Commenti