Com'Era Prendere L'Aereo Negli Anni '30 (Si Dormiva In Veri Letti!)

Pubblicato il 27 nov 2019
Al giorno d'oggi salire su un aereo ci appare qualcosa di semplice tanto quanto prendere un treno o un taxi. Ma un centinaio d'anni fa la faccenda era molto più complicata. Se guardi le fotografie dei passeggeri sui voli degli anni '30, li vedrai sempre indossare giacche e cappotti. Non lo facevano certo per moda o vanità. A bordo, all'epoca faceva davvero molto freddo, le cabine riscaldate erano una vera rarità.
Ma c'erano altre cose che non si potevano risolvere indossando il cappotto. Hai presente quei sacchetti per il vomito, tuttora in dotazione su tutti gil aerei, anche se ormai non li usa quasi più nessuno? Un tempo invece la vera sfida mentre si era in aereo era proprio non rimettere la colazione.
SEGNALIBRI:
I passeggeri avevano la nausea 1:09
I piloti non potevano volare a più di 4500 metri di quota 1:53
Gli aerei erano incredibilmente rumorosi 2:18
Gli aerei erano molto lenti 3:10
Quanto costava all'epoca viaggiare in aereo? 5:03
Alberghi di lusso volanti 6:02
#aerei #aviazione #illatopositivo

SOMMARIO:
- Volare ad alta quota, così come salire in alta montagna, può scatenare diverse reazioni fisiologiche. La bassa pressione dell'aria ad alta quota rende più difficile per il nostro organismo assorbire ossigeno.
- Il primo volo di linea con sistema di pressurizzazione però apparve soltanto nel 1938.
- Un altro grosso problema in un aereo non pressurizzato era la turbolenza. Per consentire ai passeggeri di respirare, anche se con difficoltà, gli aerei dell'epoca potevano salire al massimo a 4500 m di quota.
- Negli anni '30 gli aerei non erano ancora isolati acusticamente dall'esterno. Le persone a bordo quindi erano assordate dal furore del vento e dal ruggito dei motori.
- Negli anni '30, un volo di linea da New York a Los Angeles durava circa 25 ore!
- Per arrivare a destinazione, i piloti dovevano fare almeno una dozzina di soste, oltre a fare il pieno di carburante almeno un paio di volte.
- Per esempio, nel 1938 si pagavano 243 $ per un viaggio di una settimana da Londra a Brisbane, in Australia. Equivalgono a circa 17.000 $ di oggi!
- Eppure gli anni '20, e ancor di più gli anni '30 furono l'epoca d'oro dell'aviazione, e non a caso.
- I sedili erano ampi e confortevoli, e i passeggeri ammiravano il panorama da finestrini molto più simili a quelli che troviamo nei treni che ai piccolo oblò a bordo degli aerei moderni.
- I passeggeri erano serviti a tavola con cibo costoso in finissimi piatti di porcellana cinese.
- Incredibile a dirsi, ma quei velivoli erano dotati anche di bagni separati per uomini e donne e persino di cuccette per dormire.
- La velocità di crociera media negli anni 20' si aggirava sui 160 km/h, mentre appena dieci anni dopo raddoppiò a 320 km/h.
Musica di Epidemic Sound www.epidemicsound.com/
Materiali usato (foto, filmati e altro):
www.depositphotos.com
www.shutterstock.com
www.eastnews.ru
Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU
Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY
Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol

Commenti

  • Non è che gli aerei erano attrezzati anche per gli ammaraggi, all'epoca gli aerei atterra ano proprio utilizzando laghi e fiumi(vedi la creazione dell'idroscalo di Milano!). Me lo spiegò mio nonno che, da ingegnere meccanico, durante il fascismo, si occupava della manutenzione degli idrovolanti.

  • Interessante ma mi ritengo fortunata a non aver preso aerei in quell'epoca :D

  • Quando c’era lui negli aerei ci si addormentava in orario

  • Io so che, negli anni 30, parte del prezzo del biglietto aereo era un biglietto del treno nel caso in cui ci fossero stati problemi e non si potesse volare

  • Ok

  • Patetico.

  • Ma ho capito bene dieci giorni per attraversare l oceano?

  • Con i soldoni hai gli stessi servizi

  • Nel titolo: “si dormiva in letti veri”. Anche oggi lo si fa, basta scegliere una classe di viaggio superiore.

  • Per i più creduloni al minuto 3:50: un aereo, anche all'epoca non ci metteva dieci giorni per attraversare l'Atlantico e sicuramente una nave non ci metteva un mese (stiamo parlando di transatlantici non velieri), ma meno di cinque giorni.

  • Èiiiii iooooo cazzzoooiiiiiiiuttfo

  • Più dici iscriviti e più non mi iscrivo 😉

  • 1:33 oh non credo proprio. L'aria che respiriamo in aereo passa per il motore, di certo la peggiore è l'aria attuale.

    • NO: L'aria non viene presa dal motore, ma dai compressori PRIMA dell'iniezione del carburante. Quindi è più pulita di quella che stai respirando adesso che sei sulla crosta terrestre.

    • @pattino45 Io mi sono documentata. Forse dai siti sbagliati. Ok.

    • NO! Non passa per i motori (che sono sulle ali) ma direttamente dall' esterno, poi viene mantenuta a pressione di circa 2400 metri.

  • Non è un caso che all'epoca gli aerei di linea erano idrovolanti

    • Petrozza Mak no non sempre. Anzi, venivano usati molto meno gli idrovolanti

  • Esisteva l'aereo negli anni30,?

    • Ma che domande fai??? C'erano già caccia e bombardieri nella Prima Guerra Mondiale, 1914-18!! E già nel 1919 iniziavano i voli passeggeri, anche se al massimo potevano portare 3-4 persone. Ma già nel 1920 il Vickers FB 28 portava 10 passeggeri, nel 1926 il Vickers Victoria portava 22 persone.

  • Se le procedure odierne sono lunghe, complicate e odiose lo dobbiamo al terrorismo.

    • @Elia Sartori44 in realtà è per evitare che i terroristi mettano all'interno delle bottiglie liquidi esplosivi

    • @Antonio Talluri in teoria i controlli con lacqua sarebbe per le droghe diluite al suo interno che facendo evaporare lacqua rimane al suo interno la sostanza pero vabbe...

    • Non sono malfunzionamenti, sono procedure messe in atto per prevenire atti di terrorismo . Scanners, sniffers, limitazioni anche sulle bottiglie d’acqua, controlli di concordanza fra boarding pass e ID sone procedure che oltretutto costano. Ho 75 anni e ho ancora nitido il ricordo di come si volava “easy” da giovane. Se poi le procedure hanno un aspetto di malagestione in alcuni terminals, se non ci fosse il terrore a volte esagerato del terrorismo non ci sarebbero del tutto.

    • Antonio Talluri per nulla. I malfunzionamenti non sono quasi mai causa di terrorismo.

  • Davvero MOLTO INTERESSANTE...VIDEO MOLTO BELLO 🥰

  • Io non so ma tu devi essere un masokista, ti prendi camionate d' insulti x le tue domande cretine e 6 ancora qui a sparare cazzate. Io fossi in te mi andrei a sepellire. Comunque, contento tu?????

  • Qui ci vuole Ryanair!😘

  • Il primo aereo volò il 3 dicembre 1903 dai fratelli.......Non ricordo il nome

    • Fratelli Wilbur e Orville Wright.

  • Cavolate.. io la so MOLTO diversa. La quota di tangenza era già nel 1941 di.. 6-7000 metri. E x qnt riguarda il rumore... Leggi tutto

  • Cavoli

  • Quasi primo .

  • Togli il punto esclamativo pedofilo di merda

  • Togli il punto esclamativo pedofilo di merda

  • Togli il punto esclamativo pedofilo di merda

  • Molto inesatto, specie sulla tempistica dei viaggi... Nel 1930, un viaggio transatlantico via mare richiedeva in media 5/6 giorni, e non un mese... anche le tempistiche dei viaggi in aereo sono sbagliate

    • @AZZ Beve bha... Non sa cosa vuol dire credo..... Sinceramente non so

    • @Video 4K lato positivo di merda posso anche capirlo, ma perche pedofilo??? Cosa mi son perso??

    • Togli il punto esclamativo pedofilo di merda lato positivo di merda

  • Togli il punto esclamativo pedofilo di merda

  • Bella

  • Il lato positivo puoi togliere il punto esclamativo please?.

    • @T R scappa finché puoi

    • @Video 4K ma che stai dicendo?

  • Sei il migliore lato positivo continua così,💪💪💪

  • Ma si respira bene a 4500 metri a parte anziani e altri così

    • insomma...vorrei vedere te

    • Bhé, non proprio "BENE", già sui 3800-4000 inizi a sentire una certa differenza rispetto alla pressione al livello mare.

  • Era da avventuriero vecchio stile Io adoro anche il nuovo.

  • Ma con gli aerei hai una fissazione

    • @Alexperotti Channel Ah ecco perché nei suoi video mette sempre gli Stati Uniti al centro dei discorsi

    • @Petrozza Mak lui li traduce da un altro canale non italiano

    • @Alexperotti Channel non sono i suoi?

    • Non li fa lui i video

    • Io u n po' si gli adoro è lui fara sempre più video di aerei e poi Titanic e poi aerei e poi bo

  • Brutto bello passato futuro

  • Bel video complimenti!!

  • Mettermi un cuoricino

  • Primooooo

    • @Elia Sartori44 non sapevo fosse una battuta. Va beh, ma il concetto non cambia

    • @Cilatorc la tua?

    • @Elia Sartori44 quale battuta?

    • Cilatorc e il rincoglionito ripete una battuta di quasi 3 anni fa

    • La mucca fa muuu, la pecora fa bèèè, il bimbominkia fa primooo